rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Calcio

Un'Avellino inguardabile perde a Foggia e scivola al quarto posto: allo "Zaccheria" finisce 2-0

I biancoverdi, mai in partita e in dieci dal 33' del primo tempo per espulsione di Aloi, capitolano con reti di Merola (8' pt) e Curcio (9' st). Il Palermo batte il Bari (0-2) e condanna i Lupi al secondo turno della fase del girone dei playoff

Un'Avellino inguardabile perde senza dignità a Foggia e scivola al quarto posto nella classifica finale del girone C della Serie C. Allo stadio "Pino Zaccheria", i Satanelli si impongono con il punteggio di 2-0, nel match valevole per la trentottesima e ultima giornata del campionato di Serie C, girone C.

Primo tempo: Merola colpisce dopo otto minuti. un imperdonabile Aloi si fa cacciare al 34'

Pronti, via e al minuto 3 prima occasione da gol per i Lupi: Giuseppe Carriero affonda sulla destra e serve Jacopo Murano che, di prima, non riesce a inquadrare lo specchio della porta. Cinque minuti più tardi, i biancoverdi vengono puniti sull'asse Alberto Rizzo-Davide Merola: dalla sinistra, il terzino crossa verso l'area, dove irrompe il fantasista rossonero che, di testa, batte Forte per il vantaggio dei Satanelli.

Al 10', i Lupi provano a reagire: traversone dalla sinistra di Daniele Mignanelli per Jacopo Murano, torsione del centravanti biancoverde che, tuttavia, non riesce a centrare il bersaglio. Al 15' è Davide Petermann a scaricare, dalla distanza, una violenta conclusione che sfiora il palo destro della porta difesa da Forte.

A complicare ulteriormente le cose, per gli uomini di mister Gautieri, ci pensa Salvatore Aloi: al 34', il capitano biancoverde entra in maniera pericolosa e immotivata su Andrea Gallo, allungando la gamba e colpendolo al volto. Il signor Maranesi di Ciampino non ha dubbi ed estrae il cartellino rosso nei confronti del centrocampista biancoverde che abbandona anzitempo il match.

L'ultimo squillo della prima frazione è degli uomini di mister Zdenek Zeman: al minuto 38, Michele Rocca riceve palla, inebria la difesa biancoverde con un paio di finte e, di sinistro, tenta il tiro a giro, senza sorprendere Forte che si accartoccia e blocca la sfera.

Secondo tempo: raddoppia Curcio con la complicità di Forte, per i biancoverdi si materializza il quarto posto

Nella ripresa, al minuto 9, arriva il raddoppio del Foggia: dalla sinistra, Alessio Curcio va alla conclusione diretta in porta da calcio piazzato e, con la complicità di Francesco Forte, permette ai rossoneri di consolidare il settimo posto in classifica.

Al 17', i Satanelli vanno vicinissimi al tris: il neoentrato Pablo Vitali prova a resistere alla marcatura stretta di Davide Bove e conclude di sinistro, mandando alta la sfera. Dieci minuti più tardi, Alessio Curcio scodella in mezzo dalla bandierina: la palla finisce sui piedi di Gianluca Turchetta che sistema la mira e colpisce al volo, senza creare problemi a Forte.

Qualche istante dopo, arriva l'unica, vera occasione da rete del secondo tempo di un'Avellino incapace di reagire: Jacopo Murano protegge palla e la serve a Giuseppe Carriero, che scaglia una violenta conclusione, deviata da Dalmasso in calcio d'angolo. Lo stesso estremo difensore è attento, al 35', su un calcio di punizione battuto da Oliver Kragl direttamente in porta. Il centrocampista tedesco ci riprova, infine, nel terzo dei quattro minuti di recupero concessi dal direttore di gara, senza impensierire l'estremo difensore rossonero.

Il triplice fischio decreta la discesa dei biancoverdi al quarto posto finale della graduatoria, complice la vittoria del Palermo a Bari (0-2). La compagine irpina partirà dal secondo turno della fase del girone dei playoff, in programma domenica 4 maggio 2022 allo stadio "Partenio-Lombardi". E, se da un lato i Lupi avranno il vantaggio di disputare, in gara secca, tra le proprie mura, un match in cui basterebbe anche il pareggio, al termine dei novanta minuti, per il passaggio alla fase nazionale, dall'altro il rischio di pescare lo stesso Foggia, padrone indiscusso del gioco e del campo nel match odierno, è molto più di una semplice ipotesi.

Una squadra priva di grinta e mordente torna dallo "Zaccheria" a mani vuote e con il morale sotto i tacchi. Dalla prossima settimana, i calciatori saranno in ritiro, per cercare di preparare, nel migliore dei modi, una post season che, allo stato attuale, vede l'Avellino lontana dall'assurgere al ruolo di protagonista. Serve un'autentica scossa per cercare di raddrizzare le sorti di una stagione che sembra, purtroppo, indirizzata verso un tunnel senza via di uscita.

Foggia-Avellino 2-0: il tabellino

FOGGIA-AVELLINO 2-0
MARCATORI
: 8' pt Merola (F), 9' st Curcio (F).
FOGGIA (4-3-3): Dalmasso; Martino, Girasole, Sciacca, Rizzo Al. (39' st Nicolao); Gallo, Petermann, Rocca (29' st Garofalo); Di Grazia (15' st Turchetta), Merola (15' st Vitali), Curcio (39' st Ferrante). A disp.: Volpe, Di Pasquale, Garattoni, Di Paolantonio, Maselli, Rizzo Pinna, Tuzzo. All.: Zeman.
AVELLINO (3-5-2): Forte; Silvestri, Dossena, Bove; Ciancio (37' st Rizzo Ag.), Carriero, Aloi, Mastalli (1' st Micovschi), Mignanelli (1' st Matera); Kanoute (21' st Kragl), Murano (37' st Plescia). A disp.: Pane, Pizzella, Scognamiglio, Stanzione, Mocanu. All.: Gautieri.
ARBITRO: Sig. Valerio Maranesi della sezione di Ciampino.
ASSISTENTI: Sig.ri Massimo Salvalaglio della sezione di Legnano, Giorgio Lazzaroni della sezione di Udine, Vito Guerra della sezione di Venosa (quarto uomo).
ESPULSI: 34' pt Aloi (A) per gioco pericoloso.
AMMONITI: 15' pt Bove (A), 4' st Silvestri (A), 6' st Matera (A), 23' st Petermann (F) e 47' st Gallo (F) per gioco scorretto, 20' pt Scognamiglio (A) per proteste (non dal campo).
NOTE: gara con presenza di pubblico limitata (chiuse entrambe le curve dei tifosi di casa). Spettatori ospiti: 202. Angoli: 3-1. Recuperi: 1' pt, 4' st.

I risultati dagli altri campi

BARI-PALERMO 0-2

VIBONESE-CATANZARO 0-3

CLASSIFICA:
CATANZARO 67
PALERMO 66
AVELLINO 64

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'Avellino inguardabile perde a Foggia e scivola al quarto posto: allo "Zaccheria" finisce 2-0

AvellinoToday è in caricamento