rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Calcio

Coppa Italia Serie C Avellino-Turris 1-0, Rastelli: "Nonostante l'ansia nel finale siamo riusciti a tenere il risultato"

Le parole dell'allenatore biancoverde al termine del match di oggi: "Quando decidi di far giocare tanti ragazzi che avevano poco minutaggio o che avevano avuto infortuni, è normale che possano sorgere delle difficoltà. A Foggia ci toccherà un altro esame"

Ecco le dichiarazioni di mister Massimo Rastelli nel post-gara di Avellino-Turris (1-0), match valevole per il secondo turno di Coppa Italia di Serie C: "Quando decidi di far giocare tanti ragazzi che avevano poco minutaggio o che avevano avuto infortuni, è normale che possano sorgere delle difficoltà: sapevo di dover sfruttare il primo tempo e giocarmi bene i cambi nel secondo. Abbiamo avuto qualche occasione nitida per andare in vantaggio nella prima frazione, rischiando poco o nulla; nel secondo tempo, dopo il gol non siamo riusciti a giocare più con la stessa tranquillità, ci siamo fatti prendere un po' dall'ansia ma siamo riusciti comunque a mantenere il risultato".

Sulle individualità: "Ho avuto ottime risposte da Kanoute e Ceccarelli; anche Maisto e Garetto hanno fatto una buona partita. Auriletto, dopo tanto tempo, ha fatto 90 minuti. Finalmente, riesco ad avere molte più scelte e questo è un aspetto positivo per le prossime gare. Ai miei ragazzi sto chiedendo delle cose che richiedono mesi. Avere risposte del genere in 10-15 giorni già è tanto. I ragazzi si stanno comportando in maniera straordinaria, senza fiatare. Non sarà un processo velocissimo, ma ci stiamo dirigendo tutti in un'unica direzione, passo dopo passo".

Sull'impatto di Francesco Forte nella gara: "Lo avevo già reintegrato in occasione della sfida di Francavilla. Per me il gruppo è fondamentale e lo stesso discorso vale per Sbraga e Scognamiglio. Francesco può darci una mano da qui alla fine della stagione. Quando si ricrea un clima positivo all'interno del gruppo, è normale che chi viene chiamato in causa rende di più. La prestazione di Moretti ne è la riprova: i ragazzi sanno che c'è un ambiente diverso, vogliono confermarsi, sono più decisi nel fare la giocata. Questa ritrovata atmosfera fa sì che i ragazzi si sentano meno ansiosi e più motivati".

Su Francesco Maisto: "E' un ragazzo che mi ha sorpreso tanto, sa leggere il gioco, ha personalità. Sono stato contento di averlo visto all'opera dal vivo oggi".

E su Daniele Franco: "L'ho sostituito per dare minutaggio anche a Matera. Stessa cosa quando ho messo Gambale al posto di Guadagni".

Lunedì prossimo si va a Foggia: "Sappiamo che è una gara a cui i tifosi ci tengono tantissimo, in un campo difficilissimo contro una buona squadra. Ci toccherà un altro esame".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Italia Serie C Avellino-Turris 1-0, Rastelli: "Nonostante l'ansia nel finale siamo riusciti a tenere il risultato"

AvellinoToday è in caricamento