rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Calcio

Avellino all'esordio playoff, primo atto a Catania: la presentazione, le ultime di formazione e dove vedere la partita

La squadra di Michele Pazienza affronta gli etnei allo Stadio Massimino, la gara è valida per l'andata dei quarti di finale dei playoff

L’Avellino torna in campo ventiquattro giorni dopo l’ultima volta, è il giorno della gara di andata del secondo turno della fase nazionale dei playoff. Dopo oltre tre settimane di stop, in attesa del debutto, la squadra di Michele Pazienza affronta il Catania di Michele Zeoli allo Stadio Massimino: è soltanto il primo round del doppio confronto, il ritorno è in programma sabato 25 maggio in Irpinia. Nessuna gestione, niente calcoli: i lupi sono chiamati ad una prova di forza nel clima infernale del “Cibali”. Ritmo partita e condizione fisica sono le incognite maggiori per i biancoverdi che, nel periodo di pausa, hanno avuto la possibilità di disputare alcuni test utili per mantenere alta l’intensità, due in famiglia e uno con il Trastevere, compagine di Serie D. Gli etnei invece sono reduci dalla qualificazione ottenuta, con qualche brivido, contro l’Atalanta Under 23: appena tre giorni fa i rossazzurri sono usciti sconfitti dal match casalingo, ma il passaggio del turno è arrivato in virtù del ruolo da testa di serie ai nastri di partenza.

Mister Pazienza, in conferenza stampa, ha presentato così la sfida: “Avere la possibilità di conoscere gli avversari potrebbe essere un vantaggio, così come può esserlo per loro. La differenza è che il Catania ha cambiato sistema di gioco, oltre all'allenatore, rispetto a quanto visto nell'arco del campionato. Abbiamo cercato di prepararla al meglio, facendo degli accorgimenti e degli aggiustamenti in base a quelle che sono state le loro modifiche e i loro cambiamenti. La squadra è pronta e ha voglia di tornare a giocare, affrontiamo un avversario tosto e importante, i ragazzi non vedono l'ora di presentarsi in campo e di cercare di ottenere il passaggio del turno attraverso le due gare. In palio c'è la possibilità di accedere alle semifinali dei playoff, sarebbe folle pensare di sottovalutare l'avversario per i risultati ottenuti in campionato”.

Il Catania

Due incroci stagionali tra le due formazioni, con l’Avellino vittorioso in entrambe le occasioni: 0-2 in terra etnea, 5-2 al “Partenio-Lombardi”. Il Catania, che ha ottenuto il pass per i playoff dopo la vittoria della Coppa Italia di Serie C, ha vissuto una stagione complicata, tra prestazioni non sempre convincenti e una mancanza di continuità sul piano dei risultati. Tre gli avvicendamenti tecnici in panchina: da Tabbiani a Lucarelli, passando per la doppia parentesi di Zeoli. Con il ritorno dell’allenatore di Civitavecchia, subito dopo il ko della squadra contro i lupi, il Catania ha cambiato sistema di gioco, lasciando il 4-3-3 e rispolverando il 3-5-2, modulo utilizzato anche nelle due sfide all’Atalanta Under 23. Zeoli, alla vigilia della gara con l’Avellino, ha parlato del momento dei suoi: “Stiamo abbastanza bene. È chiaro che dobbiamo recuperare tante energie, credo più nervose che fisiche, ma ci stiamo avvicinando a questo match importante. Sappiamo che incontreremo una squadra forte, con dei numeri notevoli, con giocatori e attaccanti di primo livello. Siamo pronti, se vogliamo raggiungere la gloria in questa città, dobbiamo superare questi ostacoli difficili. L’Avellino ha il vantaggio di essersi riposato e di non avere infortuni, non hanno bisogno di fare queste scelte che il Catania è costretto a fare. Dovremo fare qualcosa in più quando saremo in possesso del pallone. Bisogna fare qualcosa di diverso e avere la libertà mentale di provare a giocare la palla. Siamo consapevoli di affrontare una squadra che, secondo gli addetti ai lavori, è tra le favorite. Noi dobbiamo avere la voglia e il coraggio di affrontarla”.

Le probabili formazioni

Pazienza dovrebbe confermare il 3-5-2 e sono due i dubbi che lo accompagneranno fino alla fine. Il primo riguarda il ballottaggio tra Cionek e Rigione in difesa, con Cancellotti e Frascatore verso la conferma davanti a Ghidotti. Il secondo è in attacco: Patierno è sicuro del posto, Sgarbi e Gori si contendono l’altra maglia. Sulla linea di centrocampo ci saranno Ricciardi e Liotti sulle corsie, Armellino in cabina di regia e la coppia De Cristofaro-D’Ausilio da mezzali. Per le probabili formazioni clicca qui.

La designazione arbitrale

A dirigere la partita sarà Valerio Crezzini della sezione di Siena, coadiuvato dagli assistenti Andrea Zezza di Ostia Lido e Vittorio Consonni di Treviglio. Il quarto ufficiale sarà Niccolò Turrini di Firenze. Al VAR ci sarà Lorenzo Maggioni di Lecco, l’AVAR sarà Matteo Gariglio di Pinerolo. Nessun precedente tra il fischietto toscano e l’Avellino. Sono due gli incroci con il Catania, sempre vittorioso: 0-4 sul campo della Casertana lo scorso ottobre, 2-0 con il Pescara in Coppa a dicembre.

Dove vederla

Catania-Avellino, valida per la gara di andata del secondo turno della fase nazionale dei playoff e con calcio d’inizio fissato per le ore 20.30, sarà visibile in diretta su Sky Sport al canale 252. In streaming su Rai Play, Sky Go e Now.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino all'esordio playoff, primo atto a Catania: la presentazione, le ultime di formazione e dove vedere la partita

AvellinoToday è in caricamento