rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Calcio

La Scafatese ha la meglio sulla Virtus Avellino

I giallobleu fanno comunque molta fatica per battere gli irpini, solidi e ben organizzati

SCAFATESE-VIRTUS AVELLINO 2-0

SCAFATESE: Cappuccio, Trezza, Iovinella, Masullo, Bozzaotre (45' Mascolo), Cavaliere, Manzo (45' Iommazzo), Senatore (79' Zatico), Napolitano, Evacuo (81' Tagliamonte), Ferrentino (45' Alvino). A disposizione: Botta, Di Pasquale, Galasso, Russo. All: Liquidato.

VIRTUS AVELLINO: Parisi, Dello Ioio (62' Abissinia), Genovese, Ripoli (67' Modano), Mocerino, Giobbe, Alleruzzo, Maugieri, Cozzolino (80' Nappi), Cucciniello, Panico. A disposizione: Volpe, Rusolo, Silano, Dello Russo, Lahfidi, Martucci. All: Della Rocca.

RETI: 58' Evacuo, 93' Alvino.

ARBITRO: Francesco Igliozzi di Roma 2.

Vince ancora la Scafatese di Stefano Liquidato che si impone con il classico scarto contro l'organizzatissimo Virtus Avellino e resta salda al terzo posto in classifica, mantenendo il passo delle prime della classe Agropoli e San Marzano. Sul prato in sintetico del Giovanni Vitiello di Scafati ne viene fuori un primo tempo in cui i padroni di casa riescono a mantenere prevalentemente il possesso di palla ma, anche grazie all'ottima tenuta difensiva della squadra irpina, non sempre trovano il giusto guizzo negli ultimi sedici metri. Napolitano è il primo a provarci con una punizione alta al minuto 11, mentre tre minuti più tardi Vincenzo Manzo è bravissimo a creare scompiglio sulla sinistra e a crossare per Evacuo che di testa impatta ma non trova la giusta deviazione. Dall'altro lato del campo l'occcasione capita sulla testa di Cozzolino, imbeccato dal sinistro di Genovese e impreciso nella conclusione aerea, ma il primo tempo si conclude con il sinistro di Ferrentino di poco alto. Al rientro dagli spogliatoi Liquidato decide di cambiare subito le carte in tavola e inserisce Mascolo, Alvino e Iommazzo, subentrati al posto di Ferrentino, Bozzaotre e Manzo, con l'obiettivo di aumentare il fatturato qualitativo della squadra giallobleu; è una mossa che fin da subito dà i suoi frutti, perché la capacità di saltare l'uomo sia di Alvino sia di un ispiratissimo Mascolo iniziano a far crollare piano piano le certezze della retroguardia biancoverde. Mascolo, tra i più sfortunati dall'inizio del campionato, si mette in evidenza con due conclusioni, la prima parata da Parisi e la seconda terminata di poco alta. A sbloccare la gara, però, ci pensa ancora una volta l'eterno Evacuo: il bomber canarino, costretto per buona parte del match a lottare contro tre avversari, controlla una palla ai venti metri e fa esplodere un siluro di sinistro che non lascia nessuno scampo a Parisi e vale l'1-0. Con il nono gol in stagione, settimo in campionato, Evacuo si siede per una settimana in vetta alla graduatoria dei re dei bomber del campionato di Eccellenza. A chiudere un match tutt'altro che facile ci pensa in pieno recupero Francesco Alvino, lesto a beffare Parisi con un tocco dolce e allo stesso tempo delizioso e a mandare in delirio lo stadio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Scafatese ha la meglio sulla Virtus Avellino

AvellinoToday è in caricamento