rotate-mobile
Calcio

Eccellenza, la lotta per i playout e le retrocessioni a 90'

L’unico playout vedrà coinvolte decima e undicesima, con Pomigliano (34 punti), Virtus Campania, Saviano e Città di Avellino in appena 2 punti. Già retrocessa la Vis Ariano

Non solo playoff in Eccellenza, perché nell’ultima giornata della stagione regolare c’è da definire anche la situazione playout. Da regolamento le ultime due classificate retrocedono direttamente in Promozione, mentre gli spareggi playout vengono evitati nel caso tra le due squadre che si affronteranno (nona vs dodicesima e decima vs undicesima) vi siano più di otto punti di distacco.

Detto ciò, nel girone A sono già retrocesse Ottaviano (18 punti), Forza e Coraggio (14) e Vis Ariano (4). L’unico playout vedrà coinvolte decima e undicesima, con Pomigliano (34 punti), Virtus Campania, Saviano e Città di Avellino in appena 2 punti.

Nel girone B sono certe di aver già salutato la categoria Napoli Nord (0 punti) e Barano (11), mentre la Neapolis è appeso ad un filo avendo 10 punti di ritardo dalla Maddalonese nona con 33 punti. L’altro playout vedrà invece impegnate Sant’Antonio Abate (27 punti) e Real Forio (26). Da decretare solo il fattore campo.

Nel girone C matematicamente retrocesse Calpazio (17 punti) e Virtus Cilento (5), è bagarre per gli accoppiamenti playout. Sant’Agnello (32 punti), Faiano (29), Costa d’Amalfi (29) e Alfaterna (29) si incroceranno tra di loro e solo due si salveranno direttamente. Castel San Giorgio (26) e Salernum (23) dovranno capire chi sfidare.

Ricapitolando, sono già retrocesse al campionato di Promozione Forza e Coraggio, Vis Ariano, Ottaviano, Napoli Nord, Barano, Calpazio e Virtus Cilento. La Neapolis rischia davvero tanto, mentre le altre quattro retrocessioni usciranno dagli spareggi playout.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, la lotta per i playout e le retrocessioni a 90'

AvellinoToday è in caricamento