rotate-mobile
Calcio

Avellino testa di serie al sorteggio, "vecchia" conoscenza e rischio derby dall'urna

Questa sera le gare di ritorno del primo turno nazionale dei playoff, domani mattina l'Avellino conoscerà la sua avversaria

La settimana di lavoro che volge al termine, una trasferta da preparare in pochissime ore e il nome dell’avversaria al secondo turno nazionale dei playoff che sarà sorteggiata nella mattinata di domani (ore 9.30). Sarà un sabato sera da spettatore interessato per l’Avellino, pronto a tornare in campo per un impegno ufficiale a distanza di ventiquattro giorni dall’ultima volta. L’ultima apparizione stagione dei lupi risale al 27 aprile, in occasione della vittoria interna contro il Crotone.

Martedì 21 maggio, con tappa in esterna per la gara d’andata, i biancoverdi saranno impegnati fuori casa. Soltanto tra una settimana Patierno e compagni ritroveranno ufficialmente il “Partenio-Lombardi” per il match di ritorno. In serata invece andrà in scena il secondo atto del primo turno nazionale. La Carrarese, forte del 2-0 sul Perugia, sembra aver ipotecato la qualificazione. Al Taranto servirà l’impresa sul terreno di gioco del Vicenza, avanti di un gol. In vantaggio pure Casertana e Catania, entrambe per 1-0 rispettivamente contro Juventus Next Gen e Atalanta Under 23. Soltanto pari tra Benevento e Triestina nel round iniziale, i sanniti avranno due risultati su tre a disposizione per qualificarsi.

L’Avellino, che farà il suo debutto dal turno successivo, sarà testa di serie nell’urna di domani mattina, assieme alle altre due squadre che hanno chiuso la regular season in seconda posizione nei rispettivi gironi, dunque Padova e Torres. La quarta testa di serie sarà invece la formazione che, tra le vincitrici del primo turno nazionale, risulterà meglio classificata delle altre. In questo caso la Carrarese. In caso di clamorosa eliminazione dei ragazzi di Calabro (al Perugia serviranno tre gol di scarto), sarà il Vicenza a subentrare qualora dovesse superare l’ostacolo Taranto.

Per i lupi c’è quindi il rischio concreto di essere sorteggiati contro una compagine già affrontata in stagione: Benevento, Casertana e Catania, con alte possibilità di un derby campano già ai quarti di finale dei playoff. Tutto però dipenderà dai risultati che matureranno sui cinque campi questa sera, mister Pazienza e i suoi saranno spettatori interessati.

Le teste di serie: Padova, Torres, Avellino

La classifica delle altre: Carrarese 73, Vicenza 71, Benevento 66, Casertana 65, Taranto 65, Triestina 64, Perugia 63, Atalanta Under 23 59, Juventus NG 54, Catania 45

I risultati dell’andata: Perugia-Carrarese 0-2, Triestina-Benevento 1-1, Atalanta Under 23-Catania 0-1, Juventus NG-Casertana 0-1, Taranto-Vicenza 0-1

Il regolamento

Le squadre che al termine degli incontri di andata e ritorno avranno ottenuto il maggior punteggio avranno accesso al Secondo Turno della Fase Play-Off Nazionale. In caso di parità di punteggio, dopo la gara di ritorno, avranno accesso al Secondo Turno della Fase Play-Off Nazionale le squadre che avranno conseguito una migliore differenza reti nelle due gare. In caso di ulteriore parità al termine delle due gare – andata e ritorno – avrà accesso al Secondo Turno della Fase Play-Off Nazionale la squadra “testa di serie”.

Al Secondo Turno della Fase dei Play-Off Nazionale partecipano le 5 squadre risultate vincitrici delle gare del Primo Turno e le 3 squadre classificate al secondo posto di ciascun girone al termine della regular season. Le gare del Secondo Turno della Fase Play-Off Nazionale si articoleranno attraverso 4 incontri in gare di andata e ritorno, secondo accoppiamenti tra le 8 squadre qualificate che prevedranno, come “teste di serie”, le 4 squadre di seguito indicate:

a) le 3 squadre classificate al secondo posto di ciascun girone nella regular season;

b) la squadra che, tra le vincitrici del primo turno di Play-Off Nazionale, risulterà meglio classificata delle altre.

Le altre 4 squadre saranno accoppiate alle 4 “teste di serie” mediante sorteggio. Le squadre “teste di serie” disputeranno la gara di ritorno in casa. Le squadre che al termine degli incontri di andata e ritorno avranno ottenuto il maggior punteggio avranno accesso alla Fase della Final Four. In caso di parità di punteggio, dopo la gara di ritorno, avranno accesso alla Fase della Final Four le squadre che avranno conseguito una migliore differenza reti nelle due gare. In caso di ulteriore parità al termine delle due gare – andata e ritorno – avrà accesso alla Fase della Final Four la squadra “testa di serie”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino testa di serie al sorteggio, "vecchia" conoscenza e rischio derby dall'urna

AvellinoToday è in caricamento