rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Calcio

L'Avellino rialza la testa, i biancoverdi annientano il Taranto con un poker: 4-0

I Lupi ritornano alla vittoria con doppietta di Trotta (entrambi su rigore), Casarini e Murano: gli uomini di mister Rastelli abbandonano la zona playout

L'Avellino rialza la testa e, nel match valevole per la quindicesima giornata del campionato di Serie C, girone C, schianta il Taranto con il punteggio di 4-0.

Primo tempo: Trotta, dal dischetto, apre le marcature

Prima mezz'ora di gara monotona al "Partenio-Lombardi", dove le uniche occasioni degne di nota sono un tiro al 3' di Antonio Matera, che non impensierisce più di tanto Gianmarco Vannucchi, e un calcio di punizione di Valerio Labriola, sette giri di lancette più tardi, che finisce oltre la traversa della porta difesa da Pasquale Pane.

Al 31', l'episodio che sblocca la gara: sul calcio piazzato dal limite battuto da Fabio Tito, il signor Sfira di Pordenone ravvede una scorrettezza compiuta da Giuseppe La Monica che, distaccandosi dalla barriera, prende la palla con un braccio: ammonizione per il centravanti ionico e penalty per la compagine irpina che Marcello Trotta trasforma, spiazzando abilmente Vannucchi sul palo destro.

Gli ospiti non ci stanno e, nel giro di sessanta secondi, vanno vicini al gol del pari in ben due occasioni: prima con un nuovo calcio da fermo di Valerio Labriola, al minuto 35, sul quale Pane non rischia, respingendo la sfera di pugni; e poi, un minuto più tardi, con Aboubakar Diaby che riceve il cross dalla destra di Gianluca Mastromonaco e spinge di testa, sfiorando la traversa.

Al 41', ottima occasione costruita dai Lupi: Raffaele Russo serve sulla sinistra Fabio Tito, il quale mette la sfera in area, al limite della linea di fondo, verso Francesco Maisto che stoppa la palla e conclude, trovando l'attenta opposizione di Vannucchi.

Secondo tempo: ancora Trotta su rigore, poi i Lupi dilagano con Casarini e Murano

Nella ripresa, la compagine irpina trema sugli sviluppi del terzo corner del Taranto: Michele Guida tenta la conclusione dalla distanza, sporcata dalla deviazione di tacco di Marco Manetta che, fortunatamente, non prende traiettorie difficoltose per Pasquale Pane che si distende e blocca la sfera.

I biancoverdi riescono, comunque, a guadagnare il pallino del gioco, sfiorando la rete del raddoppio già al 12': azione di contropiede propiziata dall'ottima giocata di Diego Gambale che, sulla linea della rimessa laterale, apre centralmente verso Raffaele Russo, il quale avanza per una decina di metri, defilandosi verso destra e servendo con un cross lo stesso Gambale che, di testa, sfiora il palo destro.

Al 23', nuovo penalty per l'Avellino, con lo stesso Russo che viene atterrato in area di rigore: l'episodio manda mister Eziolino Capuano su tutte le furie, fino al momento della sua espulsione, decretata dal signor Sfira di Pordenone. Anche stavolta, dagli undici metri, Marcello Trotta è implacabile, spianando la strada del successo ai Lupi che chiudono virtualmente alla gara una dozzina di minuti più tardi, quando, sul quinto corner in favore dei padroni di casa, dalla bandierina di destra, Antonio Matera mette la palla in mezzo, Federico Casarini irrompe e stacca di testa, battendo un incolpevole Vannucchi.

Il Taranto prova a salvare la faccia con due conclusioni pericolose di Michele Guida ma, nel terzo dei cinque minuti di recupero concessi dal direttore di gara, gli ionici capitolano per la quarta volta: il neoentrato Jacopo Murano riceve palla da Diego Gambale e, con un sinistro fulmineo, sorprende Vannucchi e pone fine alla contesa.

I biancoverdi ritrovano, così, una vittoria che, in campionato, mancava da ben quattro turni: tra le mura casalinghe, addirittura, dallo scorso 1° ottobre, in occasione del match contro il Potenza (2-0) durante la gestione Taurino. Gli uomini di mister Massimo Rastelli salgono, così, a quota 16 punti, abbandonando la zona playout e agganciando proprio Taranto, Potenza e Virtus Francavilla in classifica.

Mercoledì sera, alle ore 21, si ritorna già in campo, di nuovo al "Partenio-Lombardi": a fare visita ai Lupi la Juve Stabia, nel match valido per la sedicesima giornata del campionato di Serie C, girone C.

Avellino-Taranto 4-0: il tabellino

AVELLINO-TARANTO 4-0
MARCATORI
: 32' pt Trotta rig. (A), 24' st Trotta rig. (A), 35' st Casarini (A), 48' st Murano (A).
AVELLINO (4-3-1-2): Pane; Rizzo (31' st Illanes), Moretti, Auriletto, Tito (42' st Zanandrea); Maisto (40' st Garetto), Matera, Casarini; Russo (40' st Murano); Trotta (31' st Kanoute), Gambale. A disp.: Forte, Franco, Ceccarelli, Guadagni. All.: Rastelli.
TARANTO (3-5-2): Vannucchi; Manetta (39' st Granata), Antonini, Evangelisti; Mastromonaco, Diaby (32' st Mazza), Labriola (39' st Romano G.), Romano A.(15' st Tommasini), Ferrara; Guida, La Monica. A disp.: Loliva, Caputo, Formiconi, Vona, Maiorino, Marini, Sakoa. All.: Capuano.
ARBITRO: Sig. Bogdan Nicolae Sfira della sezione di Pordenone.
ASSISTENTI: Sig.ri Marco Toce della sezione di Firenze, Vittorio Consonni della sezione di Treviglio, Leonardo Mastrodomenico della sezione di Matera (quarto uomo).
ESPULSI: 26' pt Capuano (All. T) per proteste.
AMMONITI: 20' pt Diaby (T), 26' pt Antonini (T) 29' pt Romano A. (T), 31' pt La Monica (T), 44' pt Rizzo (A) e 11' st Matera (A) per gioco scorretto.
NOTE: Angoli: 7-4. Recuperi: 2' pt, 5' st.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Avellino rialza la testa, i biancoverdi annientano il Taranto con un poker: 4-0

AvellinoToday è in caricamento