rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Calcio

Sbraga incanta e Maniero colpisce, l'Avellino supera il Taranto: 2-1

Al "Partenio-Lombardi", gli irpini superano lo scoglio rossoblù: in vantaggio al 29' con una punizione magistrale di Andrea Sbraga, gli irpini raddoppiano al 31' della ripresa con Riccardo Maniero. Al 35', Civilleri illude la formazione tarantina

Un successo per continuare la striscia positiva di risultati e conferire ancor più concretezza al modulo e al bel gioco espressi in quel di Palermo. Un'Avellino cinica e in grado di soffrire riesce a raggiungere l'obiettivo odierno, superando il Taranto nel match valevole per la tredicesima giornata del campionato di Serie C, girone C: al "Partenio-Lombardi", i biancoverdi si impongono con il punteggio di 2-1.

Primo tempo: magia di Sbraga su punizione al 29'

I biancoverdi subiscono l’iniziale intraprendenza della compagine ionica nei primi minuti di gioco: all’11’, dalla destra, Giuseppe Giovinco disegna un cross da calcio piazzato che si dirige in mezzo all'area; Antonio Granata svetta più in alto di tutti e, di testa, colpisce la traversa. Gli irpini prendono successivamente le misure e provano a sfondare sulla sinistra al minuto 26: Mamadou Kanoute protegge palla in area e scarica per Fabio Tito, il terzino sinistro biancoverde crossa di prima sul primo palo, ma Niccolò Chiorra è attento e blocca in presa sicura la sfera.

Al 29’, l’episodio che sblocca la gara. Punizione invitante da circa venti metri per i biancoverdi: alla battuta, va Andrea Sbraga che, con una prodezza, batte Chiorra e porta in vantaggio i lupi. Vibrante l’esultanza del difensore biancoverde, di nuovo titolare a causa dell’emergenza in difesa per i biancoverdi e al centro del dibattito per un rapporto plausibilmente conflittuale con il tecnico biancoverde Piero Braglia, questione gradualmente rientrata con il passare delle settimane.

Il gol galvanizza i padroni di casa, che vanno vicini al raddoppio al 33’: ancora Sbraga, in area, riesce a mettere la palla in mezzo sugli sviluppi di un calcio d’angolo e, per poco, Davide Bove non riesce a metterci lo zampino decisivo. Il Taranto torna a farsi pericoloso nel finale della prima frazione su un'azione di contropiede: al 43’, Giovinco serve Vincent De Maria che, dopo aver avanzato un paio di metri, prova a servire Antonio Santarpia; ma Francesco Forte è abile nell'anticipo e fa suo il pallone.

Secondo tempo: Maniero raddoppia, accorcia Civilleri e assalto tarantino nel finale

Nel secondo tempo, il Taranto riprende subito  il ritmo frizzante di inizio gara: Marco Civilleri avanza indisturbato a centrocampo e serve sulla sinistra Vincent De Maria; l'esterno offensivo del Taranto crossa in mezzo e Forte allontana di pugni. Al 13’, un calcio d’angolo battuto dalla destra da Giuseppe Giovinco trova l’inzuccata dell’ex biancoverde Walter Zullo, la cui conclusione finisce però ben alta sopra la traversa della porta difesa da Forte.

Gli irpini soffrono, in particolare, nelle zone centrali del campo e mister Braglia adotta un cambio di modulo al 15’, schierando Alberto De Francesco al posto di un opaco Claudiu Micovschi e Riccardo Maniero al posto di Vincenzo Plescia. Al 20’, l’Avellino ritorna pericoloso da calcio piazzato: stavolta, è Fabio Tito a indirizzare il pallone in porta, con un tiro sul quale Chiorra si supera. Sulla respinta, Salvatore Aloi fallisce clamorosamente il gol del raddoppio, calciando decisamente in alto il pallone sopra la traversa difesa dall’estremo difensore degli ionici.

Il raddoppio non tarda, comunque, ad arrivare. Al 29’, i biancoverdi finalizzano in grande stile una micidiale azione di contropiede: su un cambio lato del campo, Antonio Di Gaudio sponda per Tito, il quale avanza per qualche metro e, con un precisissimo cross, trova l'inzuccata rabbiosa di Riccardo Maniero, sulla quale Chiorra non può nulla. Esultanza sotto la Curva Sud per l'attaccante biancoverde, al primo gol stagionale. 

Il Taranto non demorde e rientra in partita, al 35’, sugli sviluppi del terzo corner della gara: dalla bandierina di sinistra, Giuseppe Giovinco pesca Marco Civilleri che, di testa, anticipa Forte in uscita e rimette in discussione la partita. Il finale di gara è un crescendo di emozioni: al 44', su un cross di Gianluca Mastromonaco, Giovinco corregge la traiettoria del pallone verso il mezzo. Sulla sfera non ci arriva Luigi Falcone, bensì Davide Riccardi, ma la conclusione di prima del difensore ionico va a infrangersi contro la saracinesca calata giù da Francesco Forte, che salva i lupi e blinda il risultato acquisito.

Finisce 2-1 al "Partenio-Lombardi", con l'Avellino che aggancia proprio il Taranto a quota 20 punti in classifica e si porta momentaneamente al terzo posto, in attesa dei match che vedranno impegnati Catanzaro e Palermo, anch'essi a quota 20. Domenica 14 novembre 2021, alle ore 17:30, i biancoverdi saranno di scena a Messina per la quattordicesima giornata del campionato di Serie C, girone C.

Avellino-Taranto 2-1: il tabellino

AVELLINO-TARANTO 2-1
MARCATORI:
29' pt Sbraga (A), 31' st Maniero (A), 35' st Civilleri (T).
AVELLINO (4-2-3-1): Forte; Ciancio, Bove, Sbraga (36' st Mignanelli), Tito; Aloi (41' st Matera), D'Angelo; Micovschi (14' st De Francesco), Kanoute (41' st Gagliano), Di Gaudio; Plescia (15' st Maniero). A disp.: Pane, Florio, Silvestri, Mastalli, Messina. All.: Braglia.
TARANTO (4-2-3-1): Chiorra; Riccardi, Zullo, Granata (1' st Benassai), Ferrara; Bellocq (40' st Labriola), Civilleri; Pacilli (23' st Falcone), Giovinco, De Maria (15' st Ghisleni); Santarpia (23' st Mastromonaco). A disp.: Loliva, Antonino, Tommasini, Cannavaro, Saraniti. All.: Laterza.
ARBITRO: Sig. Davide Di Marco della sezione di Ciampino.
ASSISTENTI: Sig.ri Cosimo Cataldo della sezione di Bergamo, Mattia Bartolomucci della sezione di Ciampino, Adolfo Baratta della sezione di Rossano (quarto uomo).
AMMONITI: 14' pt Riccardi (T), 11' st Aloi (A), 19' st Zullo (T) e 38' st Mignanelli (A) per gioco scorretto.
NOTE: gara con presenza di pubblico limitata. 2.620 spettatori totali. Angoli: 3-3. Recuperi: 2' pt, 4' st.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbraga incanta e Maniero colpisce, l'Avellino supera il Taranto: 2-1

AvellinoToday è in caricamento