rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Calcio

Avellino-Palermo, Gautieri: "Nelle difficoltà emergono le grandi squadre, dobbiamo fare la partita perfetta"

Le parole del tecnico biancoverde in vista del match di domenica: "Sicuramente, le assenze che abbiamo, tra squalifiche, infortuni e Covid, sono importanti. Dobbiamo pensare a noi stessi, ottimizzando ciò che facciamo in campo"

Ecco le dichiarazioni di mister Carmine Gautieri in vista del match Avellino-Palermo, valevole per la trentunesima giornata del campionato di Serie C, girone C, in programma domenica allo stadio "Partenio-Lombardi" alle ore 14:30.

"L'atteggiamento e la mentalità devono essere quelli giusti"

Un impegno delicato per la compagine biancoverde: "Il nostro pensiero e il nostro modo di fare devono essere sempre gli stessi, indipendentemente dalle assenze che abbiamo e che sono anche tante. Ma abbiamo anche la possibilità di sopperire alle situazioni. Andremo ad affrontare una grande squadra con un ottimo allenatore. Stiamo andando a preparare la gara sotto ogni aspetto: tecnico, tattico e anche mentale. L'atteggiamento e la mentalità devono essere quelli giusti. E' normale che ci saranno delle difficoltà, ma è nelle difficoltà che emergono le grandi squadre".

Il team irpino sarà decimato in vista della gara contro i rosanero: "Sicuramente, le assenze che abbiamo, tra squalifiche, infortuni e Covid, sono importanti. Dobbiamo pensare a noi stessi, ottimizzando ciò che facciamo in campo, e fare la partita perfetta. Sappiamo che ci sono anche degli scontri diretti, dobbiamo cercare di sbagliare il meno possibile per portare a casa la vittoria. Dobbiamo cercare di essere perfetti in tutto, poi a fine partita si vedrà".

Sulla preparazione della gara e sugli infortunati: "Anche oggi, si sono aggregati sei ragazzi della Primavera, c'è assolutamente bisogno del loro apporto e alcuni di loro potrebbero anche entrare a partita in corso. Per quanto riguarda Kragl, anche ieri non si è allenato. Mignanelli, invece, è da una settimana che si allena con noi e sta molto bene. Dobbiamo cercare di ottimizzare tutto quello che abbiamo e gestire le energie fisiche e nervose. Ma pensiamo a una partita alla volta, i ragazzi sicuramente daranno il massimo. Dobbiamo essere una catena, l'uno traina l'altro, dobbiamo attaccare e difenderci insieme, come un branco. Se in campo non ci metti questo ottieni poco".

Archiviato già il colpo esterno di sabato scorso contro la Paganese (0-2): "Il nostro atteggiamento non deve mai cambiare, sappiamo che ogni partita ha la sua storia a sé. A Pagani, abbiamo fatto la partita giusta, ma è una gara ormai passata e, domenica, diversi giocatori presenti in quell'occasione non ci saranno. Dobbiamo fare la nostra partita, indipendentemente dalle assenze, sappiamo di affrontare una squadra forte e allenata bene e dobbiamo fare il possibile per mettere difficoltà al Palermo".

"Plescia non deve pensare al gol, ma alla squadra. Dossena sta bene e giocherà con Scognamiglio"

Su Alessandro Mastalli: "E' un ragazzo esemplare, viene da un infortunio serio. Avendo tre partite in una settimana, sicuramente qualcosa va cambiato. Avere lui a disposizione, in questo momento, per me è molto importante. Per quanto riguarda il sistema di gioco, è un giocatore che si adatta a qualsiasi sistema. E' un ragazzo che, per me, è un piacere allenare".

Su Antonio Di Gaudio: "Lo stiamo aspettando, non sappiamo quando tornerà a disposizione. Non ha recuperato ancora, il problema lo ha avuto e ci vogliono i tempi giusti affinché ritorni a pieno regime. Anche lui ti dà tante soluzioni, diverse dal 3-5-2, ti accorcia la squadra, ti fa respirare, ti salta l'uomo, è di grande qualità. Può fare la differenza. Sinceramente, non saprei su quando possa rientrare".

Sulle soluzioni in attacco: "Sappiamo che Plescia, Kanoute e Micovschi hanno caratteristiche diverse tra loro, e Plescia dagli stessi Maniero e Murano. Ma dobbiamo saper sfruttare le caratteristiche di questi ragazzzi. Stiamo preparando anche delle situazioni, con Micovschi e Kanoute: sappiamo che sono giocatori di gamba e attaccano benissimo la profondità. Possono darci una grande mano, come Plescia, che non deve pensare al gol, ma alla squadra: se riesce in questo, può diventare un calciatore importante".

Su Gennaro Scognamiglio: "E' un grande ragazzo, si sta mettendo a disposizione, è di grande aiuto e personalità".

Su Alberto Dossena: "Ha recuperato, sta bene. Farà coppia con Scognamiglio e, insieme, faranno bene come già fatto in queste partite".

Infine, sul prossimo avversario: "Il Palermo è una squadra da prendere con le molle, contro la quale non ti puoi permettere cali di tensione. Squadra di qualità che ti può mettere in difficoltà, lo ha già fatto con tantissime squadre. Sappiamo come intervenire".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino-Palermo, Gautieri: "Nelle difficoltà emergono le grandi squadre, dobbiamo fare la partita perfetta"

AvellinoToday è in caricamento