rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Calcio

L'Avellino si sveglia nella ripresa, i lupi abbattono la Paganese: 3-0

I biancoverdi ottengono la terza vittoria stagionale con le reti di Di Gaudio (12' st), Tito (24' st) e Gagliano (45' st)

Serviva una vittoria per provare a dare una svolta a una stagione, finora, deludente. E l'Avellino, con un pizzico di fortuna e caparbietà nella seconda frazione, è riuscita nell'intento, spazzando al "Partenio-Lombardi" la Paganese con un netto 3-0, nel match valevole per l'undicesima giornata del campionato di Serie C, girone C.

Primo tempo: Forte risponde a Zanini, Plescia vicino al gol

Inizio di gara piuttosto contratto, in cui spicca l’infortunio accorso a Federico Piovaccari dopo soli 12 minuti di gioco (al suo posto, Carmine Iannone). Al 17’, Salvatore Aloi recupera palla e serve Vincenzo Plescia, il quale avanza per qualche metro e calcia di sinistro, con la palla che finisce abbondantemente sul fondo. Due minuti più tardi, arriva la risposta della Paganese: calcio di punizione in due, Antonio Zito lascia la conclusione a Marco Firenze che prende la rincorsa e calcia di sinistro, Forte intercetta in due tempi e blocca il pallone.

Alla mezz’ora, sugli sviluppi del secondo corner per i biancoverdi, pallone viene recuperato da Agostino Rizzo, il quale rimette la sfera in area e Plescia, di testa, colpisce, senza però impensierire Baiocco, che blocca facilmente. Una manciata di secondi dopo, arriva la palla gol più nitida della prima frazione: Zito, con un ottimo assist di sinistro, pesca Matteo Zanini, il quale stoppa la palla e conclude di destro, trovando l'opposizione di Francesco Forte.

Sul finire della prima frazione, si accende l’Avellino: al 43’, Agostino Rizzo sfugge alla marcatura di Zito e si invola fino alla linea di fondo. Il suo cross in mezzo trova la testa di Vincenzo Plescia e, quindi, l'intervento prodigioso di Paolo Baiocco che mette in corner. Qualche secondo più tardi, è sempre Plescia a tentare la conclusione di testa, con la palla che sbatte a terra e sfiora di poco il palo della porta difesa dall’estremo difensore azzurrostellato.

Secondo tempo: l'espulsione di Bianchi spiana la strada ai biancoverdi

Nella ripresa, trascorrono appena sette minuti e avviene l’episodio che rischia di cambiare le sorti della gara: Edoardo Bianchi, già ammonito, strattona Vincenzo Plescia e viene espulso dal signor Rutella di Enna. L’Avellino alza i ritmi e non fatica a trovare, dopo cinque minuti, la rete del vantaggio: il neoentrato Alessandro Mastalli serve Alberto De Francesco che calcia di prima. La deviazione di un difensore in maglia azzurrostellata favorisce Antonio Di Gaudio che, a tu per tu con Baiocco, lo batte con un rasoterra sul secondo palo. Primo gol in maglia Avellino per l'ex calciatore di Carpi e Parma, accolto dai suoi compagni in un collettivo abbraccio.

Al 22’, i biancoverdi hanno la possibilità di raddoppiare: Matteo Zanini trattiene per la maglia Luca Gagliano che cade a terra in area. Per il signor Rutella non ci sono dubbi: penalty e ammonizione per il calciatore azzurrostellato. Dagli undici metri, Fabio Tito si fa ipnotizzare da Paolo Baiocco ma, sulla respinta, il calciatore biancoverde è lesto ad arrivare prima di tutti e a correggere la traiettoria in rete, con una conclusione sotto la traversa.

La Paganese non molla: al 35', dai 30 metri, Davide Manarelli scaglia un fendente che impegna seriamente Forte. Con un colpo di reni, l'estremo difensore biancoverde manda la palla in corner. Gli uomini di mister Grassadonia, tuttavia, capitolano definitivamente al 45', quando, sugli sviluppi del settimo calcio d'angolo per i biancoverdi, il neoentrato Luca Gagliano si ritrova il pallone tra i piedi e, con una sassata violenta, batte Baiocco, mettendo la parola "fine" al match. 

Con questo successo, la compagine irpina allenata da mister Piero Braglia sale a quota 16 punti in classifica, ritrovando la zona playoff e rosicchiando tre punti al Catanzaro (20) secondo in classifica, inaspettatamente battuto tra le mura amiche dal Monopoli (1-2). Domenica 31 ottobre 2021, alle ore 14:30, i lupi saranno ospiti del Palermo allo stadio "Renzo Barbera", per un big match che avrà il sapore di revival dell'avvincente doppia sfida ai playoff della passata stagione.

Avellino-Paganese 3-0: il tabellino

AVELLINO-PAGANESE 3-0
MARCATORI
: 12' st Di Gaudio (A), 24' st Tito (A), 45' st Gagliano (A).
AVELLINO (3-4-3, poi 4-3-3): Forte; Silvestri, Dossena, Bove (9' st Mastalli); Rizzo, De Francesco, Aloi, Tito; Micovschi, Plescia (19' st Gagliano), Di Gaudio. A disp.: Pane, Mignanelli, Sbraga, Matera, Messina. All.: Braglia.
PAGANESE (3-5-2): Baiocco; Schiavi (3' st Scanagatta), Bianchi, Sbampato; Zanini, Tissone (19' st Vitiello), Firenze, Zito, Manarelli; Guadagni, Piovaccari (12' pt Iannone). A disp.: Caruso, Pellecchia, Perlingieri, Pica, Viti, Sussi, Del Regno. All.: Grassadonia.
ARBITRO: Sig. Daniele Rutella della sezione di Enna.
ASSISTENTI: Sig.ri Andrea Torresan della sezione di Bassano del Grappa, Maicol Ferrari della sezione di Rovereto, Samuele Andreano della sezione di Prato (quarto uomo).
ESPULSI: 7' st Bianchi (P) per doppia ammonizione.
AMMONITI: 13' pt Bianchi (P), 18' pt Bove (A), 37' pt Schiavi (P) e 14' st Di Gaudio (A), 22' st Zanini (P), 30' st Scanagatta (P) e 34' st Dossena (A) per gioco scorretto.
NOTE: gara con presenza di pubblico limitata. Spettatori: 2.664 (1.310 abbonamenti e 1.354 biglietti). Angoli: 7-2. Recuperi: 1' pt, 4' st.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Avellino si sveglia nella ripresa, i lupi abbattono la Paganese: 3-0

AvellinoToday è in caricamento