Lunedì, 15 Luglio 2024
Calcio

Avellino-Paganese, De Francesco: "Vogliamo i tre punti, dobbiamo migliorare per ottenere più vittorie"

Le parole del centrocampista biancoverde alla vigilia del match di domani: "Dobbiamo cercare di vincere la partita e di stare lì con la testa, per tutti e 90 i minuti, compatti, mettendo in campo tutto quello che abbiamo"

Ecco le dichiarazioni di Alberto De Francesco, centrocampista dell'Avellino, alla vigilia del match contro la Paganese, valevole per l'undicesima giornata del campionato di Serie C, girone C e in programma domani allo stadio "Partenio-Lombardi" (ore 14:30).

"Stare con la testa sulla partita, per tutti e 90 i minuti"

Il calciatore biancoverde ha esordito tornando sull'ultima sfida contro il Catania (2-2): "Sicuramente è stata una prestazione positiva, anche dal punto di vista del risultato: non è mai facile andare a Catania a fare punti. Abbiamo avuto carattere, non abbiamo mai mollato e abbiamo portato a casa un risultato positivo. Non si può sempre vincere, vogliamo ottenere il massimo dalle nostre prestazioni e dobbiamo cercare di dare tutto per questa squadra. Da parte mia e nostra, c'è sempre la voglia di non mollare mai".

Sul match di domani contro gli azzurrostellati: "Sarà una partita difficile, vogliamo portare a casa i tre punti. Dobbiamo cercare di vincere la partita e di stare lì con la testa, per tutti e 90 i minuti, compatti, mettendo in campo tutto quello che abbiamo. Sicuramente, la voglia di fare bene c'è sempre".

Sulla posizione a centrocampo: "Ritengo che posso fare un po' tutti i ruoli: poi un calciatore deve sempre riuscire ad adattarsi a tutto. Prima del calciatore, viene la squadra: da questo punto di vista non ci sono mai stati problemi. E' importante mettersi sempre a disposizione del mister".

"Forse, inconsciamente, pensavamo di essere più forti"

Sul rapporto con mister Braglia e, in particolare, sull'abbraccio collettivo al tecnico biancoverde al gol del pari di Luigi Silvestri al 'Massimino': "E' stato un gesto dettato dal momento, ma la responsabilità di quello che succede in campo e di quello che è successo finora è la nostra. Dobbiamo dare di più, a volte si riesce, a volte meno. Cerchiamo di fare di più, allenamento dopo allenamento, partita dopo partita".

Sulle ultime, positive prestazioni in campo: "I complimenti fanno piacere, ma questo è quello che deve fare un calciatore. La nostra professione è questa e, da professionisti, dobbiamo comportarci. Secondo me, non è la mancanza di professionalità il problema: forse, inconsciamente, pensavamo di essere più forti e di essere in grado di vincere subito le partite. Dopo le prime gare, abbiamo iniziato a mettere in campo quello che avevamo, non riuscendo inizialmente a ottenere quello che volevamo. Il problema non è relativo ai rinnovi dei contratti".

Sulla difficoltà della squadra a segnare su azione e sulla pressione della piazza: "Dobbiamo migliorare per ottenere più punti e più vittorie e ci stiamo mettendo tutto l'impegno possibile. Siamo i primi a metterci pressione, perché non siamo soddisfatti della posizione di classifica che abbiamo in questo momento. Come i nostri tifosi, anche noi vogliamo molto di più".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino-Paganese, De Francesco: "Vogliamo i tre punti, dobbiamo migliorare per ottenere più vittorie"
AvellinoToday è in caricamento