rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Calcio

Avellino-Monopoli, Colombo: "Sembra la prima di campionato, abbiamo l'ambizione di rimanere più in alto possibile"

Le dichiarazioni del mister dei gabbiani alla vigilia del match di domani: "Le incognite sono tante, dopo un mese di stop. Anche domani contro l'Avellino, che all'andata ci ha messo in grande difficoltà, faremo il nostro meglio"

Ecco le dichiarazioni di mister Alberto Colombo, alla vigilia del match Avellino-Monopoli, valevole per la ventitreesima giornata del campionato di Serie C, girone C, in programma domani alle ore 17:30 allo stadio "Partenio-Lombardi".

"C'è tanto spazio fra l'ultima partita giocata e quella di domani, l'incognita è l'approccio alla gara"

Il tecnico dei gabbiani esordisce parlando delle assenze di domani: "Mancheranno Hamlili e Mercadante, più, all'ultimo minuto, Basile che ha avuto un problemino ieri. Questi sono sicuramente gli assenti per il match di domani".

Sulla gara contro i lupi: "Le incognite sono tante, sembra quasi di essere alla prima di campionato. C'è tanto spazio fra l'ultima partita giocata e quella di domani: in un mese esatto, non si sa mai quello che una squadra può trovare. Ma questo discorso vale per tutte le squadre. E' vero che non scendiamo in campo per gare ufficiali da un mese, ma veniamo da un lavoro di cinque mesi e non credo si possa dimenticare tutto quello che è stato fatto dal punto di vista tecnico, tattico e caratteriale. L'incognita è l'approccio alla gara, le tensioni che si devono provare e superare. Anche il Covid è un aspetto da non sottovalutare, noi tutto sommato siamo stati fortunati e abbiamo avuto pochi casi. Dal punto di vista fisico si è lavorato bene, dal punto di vista tattico poco o nulla. Ma queste sono problematiche che tutte le squadre si porteranno avanti".

Il Monopoli, secondo in classifica, punta a riconfermarsi in qualità di squadra rivelazione del girone C: "Sicuramente, noi abbiamo meno pressione rispetto ad altre piazze, dove l'aspetto mediatico, i tifosi più numerosi, si sente di più. Abbiamo anche la possibilità di sbagliare, ma questa volontà di rimanere più in alto possibile ce la creiamo noi e faremo di tutto per restarci. E' chiaro che ci sono gli avversari, squadre che si rinforzano perché hanno obiettivi e ambizioni. Noi abbiamo l'ambizione di rimanere lì, cercando di toccare il meno possibile questo gruppo che ci ha dato e ci sta dando grandi soddisfazioni. E' un gruppo che ha importanti valori soprattutto dal punto di vista caratteriale e umano e questo ci ha garantito un'enorme quantità di punti. Per cui domani, anche al cospetto di una grande squadra come l'Avellino, che all'andata ci aveva messo in grande difficoltà, dal punto di vista fisico e dell'agonismo, ma anche qualitativo e tecnico, faremo il possibile". 

Aspettative sul match di domani: "Ogni partita ha una storia a sé. Si potrebbe rivivere il canovaccio dell'andata, oppure essere una partita completamente diversa. Gli episodi influiranno, senza dubbio, sull'andamento della partita: un atteggiamento tattico potrebbe cambiare da parte di una o dell'altra squadra. Certamente, né l'Avellino, né noi, faremo una partita difensiva: solo se costretti, lo faremo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino-Monopoli, Colombo: "Sembra la prima di campionato, abbiamo l'ambizione di rimanere più in alto possibile"

AvellinoToday è in caricamento