rotate-mobile
Calcio

Avellino-Giugliano, Pazienza mastica amaro: "Dopo il secondo goal siamo usciti dalla gara"

Nella giornata di oggi si è giocato il derby contro il Giugliano, valido per la 14ª Giornata del Girone C di Serie C

Nella giornata di oggi si è giocato il derby contro il Giugliano, valido per la 14ª Giornata del Girone C di Serie C. "Penso che le sconfitte siano sempre inaspettate, poiché ci si impegna in campo per cercare di vincere la gara", afferma l'allenatore dell'Avellino, Michele Pazienza. "I ragazzi hanno dimostrato determinazione sin dai primi minuti, creando diverse opportunità per segnare, tra cui un colpo sulla traversa, un gol annullato (presumibilmente per fuorigioco) e diverse occasioni per Sgarbi davanti al portiere. Allo stesso tempo, nella riflessione immediata sulla partita, è importante esaminare il primo tempo, durante il quale i ragazzi hanno svolto il loro compito, sebbene in un'occasione abbiano mostrato una leggerezza che ha portato al gol subito, probabilmente nel momento migliore per noi. Tuttavia, dovremmo analizzare anche le situazioni pericolose successive, come alcune ripartenze che hanno portato a calci d'angolo o falli laterali, anche se non ricordo particolari significativi. Il secondo tempo ha avuto un inizio simile fino al momento in cui abbiamo subito il secondo gol. Ciò che mi preoccupa oggi e che non mi è piaciuto è che, dopo il secondo gol, siamo usciti completamente dalla partita, il che non dovrebbe accadere. Queste situazioni possono essere utili per imparare e crescere, affrontando le dinamiche che si sviluppano durante la partita. Siamo fiduciosi che trarremo insegnamenti positivi da questa esperienza".

Il mister continua analizzando gli episodi che hanno deciso la gara: "La questione di Sgarbi con i crampi è abbastanza naturale. Ha giocato in una zona del campo molto intensa, non abituale per lui, ma gli sto chiedendo di sacrificarsi per queste partite, perché ne abbiamo bisogno. Nel primo tempo ha messo in difficoltà la difesa avversaria e ci ha offerto soluzioni in quella zona. Sono usciti dalla partita dopo il secondo gol, forse perché a livello mentale l'abbiamo accusato più del previsto rispetto al primo tempo, quando eravamo abituati a trovarci in svantaggio ma avevamo il tempo per rimetterci in piedi. Credo anche che, nell'analisi generale e nei cambi, avrei potuto dare a Sgarbi un aiuto extra, poiché è il mio compito e il mio ruolo, e il modo unico per aiutare la squadra durante la partita è attraverso i cambi. Forse avrei potuto fare scelte diverse nella selezione dei giocatori. Questa è una riflessione immediata; ovviamente, alla fine della partita, si pensa a molte soluzioni, ma dobbiamo sicuramente migliorare tutti.", conclude il mister. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino-Giugliano, Pazienza mastica amaro: "Dopo il secondo goal siamo usciti dalla gara"

AvellinoToday è in caricamento