Martedì, 19 Ottobre 2021
Calcio

Tra Avellino e Catanzaro vince la paura: al "Partenio-Lombardi" finisce 0-0

Quinto pareggio per i biancoverdi, ai quali non basta un secondo tempo grintoso per avere la meglio sui calabresi

Vince la paura al "Partenio-Lombardi". Nel posticipo della sesta giornata del campionato di Serie C, girone C, Avellino e Catanzaro non vanno oltre lo 0-0, ottenendo entrambe il quinto pareggio nelle prime sei partite della regular season di Serie C, girone C.

Primo tempo: Catanzaro più intraprendente, Bove miracoloso su Vandeputte

L’inizio di gara si caratterizza, se non per un numero di occasioni da gol cospicuo, sicuramente per una maggiore intraprendenza della compagine ospite. Al 10’, Jari Vandeputte, servito in area, anticipa Rizzo e insacca alla destra di Francesco Forte, ma la posizione del giocatore belga viene giudicata irregolare dall’assistente del signor Paride Tremolada di Monza.

Al 27’, l’occasione più ghiotta della prima frazione capita nuovamente al Catanzaro: Luca Verna sbuca dal nulla e si ritrova a tu per tu con Forte. L'estremo difensore riesce a opporsi al centrocampista giallorosso; sulla respinta, Vandeputte sembra pronto a spingerla dentro, ma Davide Bove, con un miracoloso intervento, riesce ad anticipare l'attaccante della compagine calabrese e a mettere la sfera in corner.

L’Avellino prova a prendere coraggio, cercando di conquistare il pallino del gioco e del possesso palla. Al 45’, Giuseppe Carriero serve Agostino Rizzo che, dopo aver vinto un contrasto con Pasquale Fazio, va alla conclusione, senza però riuscire a impensierire Branduani.

Secondo tempo: D'Angelo spacca la traversa, Carriero spreca nel finale

Nella ripresa, il Catanzaro prova a imporre nuovamente il proprio ritmo. Al 6’, Salvatore Aloi perde palla a centrocampo: ne può approfittare Luca Verna, che serve sulla destra Enrico Bearzotti. L'esterno destro tira di prima intenzione, senza però incutere timore a Forte, che si accartoccia e blocca la sfera.

L’Avellino, con il passare dei minuti, sembra essere più fresco e alza i ritmi al 14’: Agostino Rizzo pesca con un delizioso assist di esterno destro Sonny D'Angelo, il quale calcia di prima intenzione, colpendo Stefano Scognamillo. La palla, quindi, ritorna tra i piedi dello stesso D'Angelo, il quale ci prova di nuovo di prima, ma con una conclusione centrale che viene bloccata da Branduani. L’asse Rizzo-D’Angelo rischia nuovamente di colpire intorno alla mezz’ora del secondo tempo: il calciatore classe '99 mette la sfera in mezzo, il centrocampista biancoverde irrompe in area e, con un piattone destro, spacca la traversa.

La stanchezza inizia a farsi sentire, ma i biancoverdi tentano il tutto per tutto nei minuti finali dell'incontro. Siamo al 48', al terzo dei quattro minuti di recupero concessi dal signor Tremolada: sul sesto e ultimo corner dell'incontro, Fabio Tito mette la sfera in mezzo. Sfera che, dopo una carambola, finisce sul destro di Giuseppe Carriero che va diretto alla conclusione, purtroppo centrale e facile preda di Branduani.

Su quest'occasione, si spengono le speranze di secondo successo stagionale per i lupi di mister Braglia. Il Catanzaro riesce a uscire indenne dal "Partenio-Lombardi" e sale, insieme ai biancoverdi, a quota 8 punti in classifica. Domenica prossima, alle ore 17:30, l'Avellino sarà ospite del Monterosi allo stadio "Rocchi" di Viterbo.

Avellino-Catanzaro 0-0: il tabellino

AVELLINO-CATANZARO 0-0
AVELLINO (3-5-1-1)
: Forte; Ciancio, Dossena, Bove; Rizzo, Carriero, Aloi, D'Angelo (43' st Matera), Mignanelli (32' st Tito); Mastalli (32' st De Francesco); Maniero (43' st Gagliano). A disp.: Pane, Sbraga, Messina. All.: Braglia.
CATANZARO (3-4-2-1): Branduani; Fazio, Martinelli, Scognamillo; Bearzotti (27' st Risolo), Welbeck (33' st De Santis), Verna, Porcino (27' st Tentardini); Vandeputte, Vasquez (21' st Carlini); Cianci (33' st Curiale). A disp.: Nocchi, Romagnoli, Gatti, Monterisi, Cinelli, Ortisi, Bombagi. All.: Calabro.
ARBITRO: Sig. Paride Tremolada della sezione di Monza.
ASSISTENTI: Sig.ri Luca Dicosta della sezione di Novara, Lorenzo Poma della sezione di Trapani, Claudio Petrella della sezione di Viterbo (quarto uomo).
AMMONITI: 5' pt Braglia (All. A) per proteste, 32' pt Porcino (C), 38' pt Carriero (A), 42' pt Welbeck (C), 15' st Bove (A) e 43' st Aloi (A) per gioco scorretto, 43' st Tito (A) per comportamento non regolamentare.
NOTE: gara con presenza di pubblico limitata. Spettatori: 2.959 (1.310 abbonamenti e 1.649 biglietti). Angoli: 5-3. Recuperi: 2' pt, 4' st.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra Avellino e Catanzaro vince la paura: al "Partenio-Lombardi" finisce 0-0

AvellinoToday è in caricamento