rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Calcio

Avellino dal grande cuore, Catanzaro rimontato e Pane provvidenziale dal dischetto: 2-2

Pari spettacolo al "Partenio-Lombardi" tra gli irpini e i primi della classe: avvio shock dei Lupi, sotto di due gol nei primi nove minuti (Sounas e Biasci); nella ripresa, gli uomini di mister Rastelli trovano il pari con Gambale e Kanoute. Finale thrilling: Illanes provoca un rigore e viene espulso, ma Pane neutralizza Iemmello dagli undici metri

Pari spettacolo al "Partenio-Lombardi" tra Avellino e Catanzaro: succede di tutto nel big match dell'undicesima giornata del campionato di Serie C, girone C, terminato con il punteggio di 2-2.

Avellino-Catanzaro 2-2: le immagini (Foto di Antonella Sarno)

Primo tempo: inizio da incubo per i Lupi, Sounas e Biasci fanno volare le Aquile in cinque minuti

Avvio da incubo per i biancoverdi, travolti dalla macchina da gol giallorossa. Al 4', Dimitros Sounas raccoglie un tiro di Luca Verna sporcato dalla deviazione di un difensore in maglia biancoverde e sorprende Pasquale Pane con un tiro preciso sul secondo palo. Cinque minuti più tardi, il raddoppio delle Aquile: Pietro Iemmello, servito da un prezioso lancio di capitan Luca Martinelli, pesca a sua volta Sounas che, indisturbato, calcia in porta, trovando l'opposizione di Pasquale Pane. L'estremo difensore interviene, nuovamente, in maniera prodigiosa sul tentativo del centrocampista greco di realizzare la sua doppietta personale, ma non può nulla su Tommaso Biasci che, a due passi dalla porta, riceve la respinta dell'estremo difensore biancoverde e insacca.

L'uno-due repentino del Catanzaro manda in bambola l'Avellino che, al 17', rischia di incassare la terza rete: Luca Verna scatta sull'out di sinistra e tenta la giocata con un diagonale sul primo palo, respinto da Pane in calcio d'angolo. Verso la mezz'ora, arriva la timida reazione dei biancoverdi: dai trenta metri, Federico Casarini sfodera un bolide ben lontano dallo specchio della porta difesa da Fulignati.

Al minuto 35, si abbatte la tegola sui Lupi, con Jacopo Murano costretto a uscire per fare spazio a Diego Gambale. Due minuti più tardi, gli uomini di mister Vivarini continuano a macinare gioco: Jari Vandeputte ruba palla a Fabio Tito e tenta il cross in mezzo, sul quale la retroguardia biancoverde ha più di un problema nell'allontanare la sfera. Sopraggiunge, quindi, Alberto Tentardini che conclude con un diagonale di sinistro, fuori di poco. Ancora due occasioni, nel finale di gara, per i calabresi: al 38', Luca Verna si coordina e calcia oltre la traversa; al 43', Dimitros Sounas pesca sul filo del fuorigioco Pietro Iemmello che, con un potente tiro di destro, lambisce il palo alla sinistra di Pane.

Secondo tempo: Gambale e Kanoute pareggiano i conti, nel finale Pane para un rigore a Iemmello

Nella ripresa, mister Massimo Rastelli corre subito ai ripari, optando un doppio cambio: Lorenzo Moretti e Antonio Matera al posto di Ramzi Aya e Daniele Franco. I nuovi ingressi in campo ridanno vigore all'Avellino che, al nono minuto, va vicina al gol: sul secondo corner battuto da Fabio Tito, sopraggiunge proprio il neoentrato Moretti che spizza di testa e sfiora il palo destro. Due giri di lancette più tardi, i biancoverdi tornano pericolosi con Raffaele Russo che, servito da Gambale, conclude di destro e colpisce l'esterno della rete.

Verso il quarto d'ora, i biancoverdi accorciano le distanze: calcio di punizione dalla sinistra di Raffaele Russo, battuto alla perfezione a cercare Diego Gambale che, con un colpo di testa all'indietro, batte l'incolpevole Fulignati e restituisce entusiasmo al pubblico biancoverde che inizia a trascinare i propri beniamini. Il numero 9 in maglia biancoverde è letteralmente scatenato e, quattro minuti più tardi, progredisce sulla destra creando una situazione di superiorità numerica in tre contro due; ma, al momento del passaggio decisivo in area, l'attaccante ex Montevarchi si fa ingolosire dall'opportunità e viene intercettato dalla retroguardia giallorossa.

La capolista è in difficoltà e mister Vivarini lo sa perfettamente: al 20', triplo cambio per il Catanzaro, con gli inserimenti di Simone Pontisso, Panos Katseris e Pietro Cianci a rimpiazzare Andrea Ghion, Alberto Tentardini e Tommaso Biasci, marcatore del secondo gol per i giallorossi. D'altro canto, l'Avellino non molla la presa sulla gara e schiera, al 24', Mamadou Kanoute al posto di Marcello Trotta. Ed è proprio sui piedi dell'attaccante senegalese che capita la palla del possibile pari: cross di Fabio Tito dalla sinistra per il fantasista numero 7 che, a pochi passi dalla porta, fallisce una ghiotta occasione.

Al 34', è Raffaele Russo a spaventare Andrea Fulignati, con un tiro cross che viene deviato dall'estremo difensore giallorosso e sbatte anche contro la traversa. Ma la retroguardia calabrese è sul punto di capitolare e, al 35', arriva il gol dell'agognato pareggio per gli irpini: traversone basso dalla destra di Raffaele Russo, che passa tra una selva di gambe, fino a quando non sbuca Mamadou Kanoute che, sulla linea di porta, batte Fulignati. Il "Partenio-Lombardi" è una bolgia e l'Avellino, al 44', sfiora addirittura la remuntada: Russo scappa sulla sinistra, si accentra lungo la linea di fondo, entra in area e serve su un piatto d'argento una sfera a Marco Garetto che, tuttavia, non riesce nel tap-in.

Nel frattempo, il quarto ufficiale di gara indica quattro minuti di recupero e la gara scorre fino all'ultima occasione da gol per il Catanzaro, dove accade l'impensabile: su un cross in area del neoentrato Alessio Curcio, Julian Illanes rifila una gomitata sul volto a Pietro Cianci sotto gli occhi del direttore di gara, signor Nicolini di Brescia. Rosso diretto per il centrale argentino biancoverde e calcio di rigore per il Catanzaro. Sembra l'ennesima beffa che sta per materializzarsi sul destino dei Lupi irpini ma, dagli undici metri, Pietro Iemmello viene neutralizzato da un provvidenziale Pasquale Pane, che si distende sulla destra, intuendo la traiettoria del tiro dal dischetto, e salva il risultato.

Le Aquile hanno persino il tempo di mettere in mezzo un altro pallone ma non accade più nulla: triplice fischio dell'arbitro e tutti i calciatori biancoverdi vanno ad abbracciare il loro compagno di squadra, il numero uno di nome e di fatto, chiamato in causa nel match odierno per sostituire l'infortunato Richard Marcone. Esplode la festa tra i gradoni dell'impianto di Contrada Zoccolari per un pari che sa quasi di vittoria: la Curva Sud acclama i propri beniamini a fine gara e premia, a pieni voti, una prestazione tutto cuore degli uomini di mister Rastelli, che non si sono scomposti di fronte alle difficoltà, nemmeno contro la prima della classe, in un match che può rappresentare la vera svolta della stagione.

Mercoledì 2 novembre 2022, alle ore 17:30, si ritornerà in campo, sempre al "Partenio-Lombardi", in occasione della gara valevole per il secondo turno della competizione contro la Turris. Proprio come il primo atto, sarà un match in gara secca: la vincitrice si guadagnerà l'accesso agli ottavi di finale.

Avellino-Catanzaro 2-2: il tabellino

AVELLINO-CATANZARO 2-2
MARCATORI
: 4' pt Sounas (C), 9' pt Biasci (C), 15' st Gambale (A), 35' st Kanoute (A).
AVELLINO (4-3-1-2): Pane; Rizzo, Aya (1' st Moretti), Illanes, Tito; Franco (1' st Matera), Dall'Oglio, Casarini (30' st Garetto); Russo; Trotta (24' st Kanoute), Murano (35' pt Gambale). A disp.: Forte, Auriletto, Ricciardi, Zanandrea, Maisto, Micovschi, Ceccarelli, Guadagni. All.: Rastelli.
CATANZARO (3-5-2): Fulignati; Scognamillo, Brighenti, Martinelli; Vandeputte (37' st Curcio), Ghion (20' st Pontisso), Sounas (37' st Welbeck), Verna, Tentardini (21' st Katseris); Biasci (21' st Cianci), Iemmello. A disp.: Sala, Rizzuto, Fazio, Gatti, Mulé, Cinelli, Katseris, Pontisso. All.: Vivarini.
ARBITRO: Sig. Stefano Nicolini della sezione di Brescia.
ASSISTENTI: Sig.ri Giovanni Dell'Orco della sezione di Policoro, Glauco Zanellati della sezione di Seregno, Valerio Pezzopane della sezione di L'Aquila (quarto uomo).
ESPULSI: 49' st Illanes (A) per fallo in chiara occasione da rete.
AMMONITI: 21' pt Martinelli (C) per comportamento non regolamentare, 34' pt Scognamillo (C), 14' st Vandeputte (C), 23' st Illanes (A) e 42' st Dall'Oglio (A) per gioco scorretto.
NOTE: Angoli: 3-4. Recuperi: 1' pt, 4' st. Al 51' st, Pane (A) para un rigore a Iemmello (C).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino dal grande cuore, Catanzaro rimontato e Pane provvidenziale dal dischetto: 2-2

AvellinoToday è in caricamento