rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Calcio

Avellino-Casertana 2-1, Cangelosi: "Timorosi all'inizio, poi abbiamo costruito tanto. Corsa in vetta? Ecco cosa penso"

Il tecnico della Casertana ha rilasciato alcune dichiarazioni al termine della gara persa contro l'Avellino al Partenio

Una sconfitta al Partenio che mette un freno alla striscia di risultati utili. La Casertana si arrende all'Avellino, queste le parole di Vincenzo Cangelosi al triplice fischio: "Il secondo tempo è stato nel complesso equilibrato, non ci sono state grandi situazioni, eccetto qualche loro ripartenza. Sono soddisfatto perché, tolto il primo quarto d'ora dove eravamo un po' remissivi, ce la siamo giocata e abbiamo dato tutto. Ai ragazzi posso rimproverare poco, soltanto quell'inizio troppo timoroso. Quando abbiamo iniziato ad attaccare con più uomini e con più convinzione, abbiamo creato tanto. Purtroppo non siamo riusciti a concretizzare quello che abbiamo sviluppato come accaduto giovedì. Nel calcio ha ragione chi fa più gol, l'Avellino ne ha fatti due e noi soltanto uno. Abbiamo però creato situazioni importanti che non siamo riusciti a realizzare".

Sulla sostituzione di Bacchetti e sulla classifica: "La squadra era poco reattiva e partecipava poco alla fase offensiva, attaccavamo con troppi pochi uomini. L'Avellino difendeva sempre con i quattro: se non crei la superiorità numerica e non porti più uomini, fai fatica a trovare situazioni. Quando abbiamo iniziato a farlo, siamo riusciti a creare situazioni importanti. È stato bravo Ghidotti, c'è poco da fare. Risposte ricevute dalla squadra? Sì, sono contento perché la squadra è più vicina alla mia idea. Dobbiamo giocare così, avendo raggiunto un punteggio di classifica che ci consente di stare tranquilli. Dobbiamo cancellare soltanto quel primo quarto d'ora, poi i ragazzi hanno dato tutto. Mi auguro che la sfortuna ci lasci un po' in pace, molto probabilmente anche Toscano ha avuto un problema alla caviglia. Corsa in vetta? Dipenderà molto da quello che riuscirà e da come gestirà la situazione la Juve Stabia. Quando squadre importanti come Benevento, Avellino e Picerno riescono a fare una striscia positiva lunga, è normale che possa riaprirsi il campionato. La Juve Stabia è padrona del suo destino".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino-Casertana 2-1, Cangelosi: "Timorosi all'inizio, poi abbiamo costruito tanto. Corsa in vetta? Ecco cosa penso"

AvellinoToday è in caricamento