rotate-mobile
Lunedì, 8 Agosto 2022
Sport

Calcio scommesse, società ed ex dirigente a giudizio davanti al Tfn

L’Us Avellino rischia dal minimo di un’ammenda fino al massimo della radiazione per responsabilità oggettiva

Lunedì 23 dicembre l'ex dirigente dell'Avellino Calcio, Luigi Carbone,  alle ore 11, verrà ascoltato dal Tribunale Federale Nazionale della Figc in merito all'inchiesta relativa alcune presunte scommesse sportive che investì la vecchia società. 

Tutto iniziò da un esposto presentato in data 28 giugno 2019, nel quale si denunciava il presunto comportamento di Carbone che, stando a quanto si evince dal deferimento, veniva accusato di essere "un assiduo frequentatore di agenzie di scommesse". In particolare, vi è una foto che lo ritrae in un centro scommesse. Carbone, nella fattispecie, si difende dichiarando di non aver mai piazzato scommesse da tesserato e di essere entrato nel suddetto centro scommesse solo per cambiare delle banconote. 

L’Us Avellino rischia dal minimo di un’ammenda fino al massimo della radiazione per responsabilità oggettiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio scommesse, società ed ex dirigente a giudizio davanti al Tfn

AvellinoToday è in caricamento