rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Basket

La Del.Fes Avellino è salva! I biancoverdi vincono anche gara 3 contro Forio e restano in Serie B: 56-68

I biancoverdi chiudono la serie con un 3-0 e mantengono la categoria grazie a un super Caridà, autore di 17 punti

La Del.Fes Avellino vince anche gara 3 contro Forio Basket e taglia il tanto agognato traguardo della salvezza: al Centro Sportivo di Sant'Antimo, finisce 56-68 per i biancoverdi che chiudono la serie con un secco 3-0 e mantengono la categoria. 

La Del.Fes Avellino è salva! I biancoverdi vincono anche gara 3 contro Forio e restano in Serie B: 56-68

Forio Basket-Del.Fes Avellino 56-68: il commento della gara

I padroni di casa partono subito forte con quattro punti consecutivi di Jakov Milosevic, risponde la Del.Fes con un 2/2 dalla lunetta di Nicolò Basile e un tiro da due di Daniele D'Andrea (4-4). La tripla di Francesco Ciarpella riporta gli ischitani avanti (7-4), mentre il successivo canestro in contropiede del numero 30 montenegrino (9-4) fa infuriare coach Benedetto che chiama il primo timeout della gara. Alessandro Marra spezza l'inerzia biancoverde (9-6), nell'azione successiva Basile segna solo uno dei due tentativi ai liberi (9-7) e Ciarpella punisce di nuovo dalla distanza (12-7). Marra riporta gli irpini a -3 (12-9) e Giovanni Carenza sigla i primi due liberi della gara (12-11). Norman Hassan ha la possibilità di firmare il sorpasso, ma il suo tiro si infrange sul ferro e il primo quarto si chiude sul punteggio di 12-11.

Si infiamma la mano di Simone Orsini (15-11). Coach Luigi Iovino protesta su una poderosa stoppata a tabella di Matteo Caridà su Jakov Milosevic e subisce fallo tecnico: lo stesso numero 3 della Del.Fes non fallisce il libero (15-12). Nuova giocata di Orsini, che segna in penetrazione sul fallo (17-12), senza però siglare l'aggiuntivo. Daniele D'Andrea ci mette una pezza (17-14), ma Milosevic, ancora da oltre l'arco, porta Forio sul +6 (20-14). La difesa asfissiante del quintetto ischitano rende la vita difficile ai cestisti in canotta biancoverde, ai quali non basta la seconda sfuriata di coach Benedetto. Tre punti di fila di Francesco Ciarpella (tiro da due e 1/2 dalla lunetta) per il massimo vantaggio Forio, +9 (23-14), replicato da Milosevic (25-16) dopo il canestro del provvisorio -7 a opera di Alessandro Marra. Nel momento di maggior difficoltà per Avellino, Caridà si carica la squadra sulle spalle (25-20). Gioco da tre non concretizzato da Domenico Capezza (27-20), rimbalzo poderoso di Andrea Antonaci che, dalla lunetta, fa 0/2. Nicolò Basile ok ai liberi (27-22) e anticipa la tripla di Giovanni Carenza, autentico toccasana per gli ospiti che vanno a -2 a 1' 31'' dal termine del secondo quarto (27-25). Uno su due per Juan Caceres (28-25), Basile ancora freddo dalla lunetta (28-27), non altrettanto Shadi Nafea. Gli isolani pagano a caro prezzo i troppi errori e subiscono il sorpasso, merito del 2/2 di Carenza (28-29). Tiro di Nafea sputato dal ferro e si va al riposo con la Del.Fes in vantaggio di una lunghezza.  

Al ritorno sul parquet, botta e risposta tra Marra e Orsini, preludio al nuovo vantaggio firmato da Domenico Capezza (32-31). Altro batti e ribatti tra Carenza e Ciarpella, ma la bomba di Matteo Caridà del nuovo controsorpasso (34-36), seguita dal tiro in penetrazione di Alessandro Marra (34-38), sembra spostare l'ago della bilancia in favore di Avellino. Orsini tiene in vita Forio, ma un nuovo tiro da oltre i 6,75 m di Nicolò Basile porta la Del.Fes a +5 (36-41). Solo 1/2 dalla lunetta per Orsini e Jakov Milosevic (38-41), non per Caridà e Marra, infallibili ai liberi (38-45). La compagine isolana perde la testa, regalando, con un doppio tecnico, due tiri liberi a Caridà (38-47) e un nuovo possesso ai biancoverdi, non sfruttato da Basile. Milosevic, con una tripla, ridà ossigeno a Forio (41-47), Shadi Nafea riavvicina gli ischitani (43-47), ma la Del.Fes non rischia e, con Marra, chiude subito il mini-break biancorosso (43-49). Nel finale di terzo quarto,  Norman Hassan preme sull'acceleratore, siglando la bomba del nuovo +9. Sull'ultima azione, Basile ha la palla del possibile +12, ma la sua conclusione va sul ferro e, al 30', il tabellone luminoso del Centro Sportivo recita 43-52 per Avellino.

Ultimo quarto: favoloso gioco da tre di Matteo Caridà, che fa volare la Del.Fes sul +12 (43-55). Mai dare per vinta Forio: Simone Orsini segna da oltre l'arco, subisce fallo da Hassan e realizza l'aggiuntivo. Francesco Ciarpella da due e gli ischitani tornano a -6 (49-55). Ma Nicolò Basile è impeccabile e, dalla distanza, frena l'entusiasmo biancorosso (49-58). Uno stoico Daniele D'Andrea recupera un rimbalzo offensivo e, a 5' 25'', regala il +11 che costringe coach Iovino al timeout (49-60). Ancora Caridà, cinico ai liberi (49-62). Poi, Jakov Milosevic (51-62) ridà ancora speranza a Forio che, sull'azione successiva, difende alla grande e costringe Giovanni Carenza al fallo antisportivo: Orsini non coglie a pieno l'attimo e totalizza 1/2 ai liberi (52-62). Fondamentale il possesso recuperato da Basile al 37', che riporta Avellino in lunetta: D'Andrea non sbaglia, nemmeno sui successivi due canestri del massimo vantaggio Del.Fes, +16 (52-68). Capezza e Orsini accorciano le distanze (56-68), ma Forio non ne ha più. Cenni di rissa sul parquet negli istanti finali di gara, ma il risultato non cambia: la Del.Fes Avellino si aggiudica anche gara 3 e resta in Serie B, per la gioia dei ragazzi di coach Giovanni Benedetto e dei tifosi irpini accorsi a Sant'Antimo.

Forio Basket-Del.Fes Avellino 56-68: il tabellino

FORIO BASKET-DEL.FES AVELLINO 56-68
(12-11, 16-18, 15-23, 13-16)
FORIO BASKET: Capezza 6, Ciarpella 13, Hadzic 0, Nafea 2, Antonaci 0, Iacono ne, Orsini 17, Iannello 0, Milosevic 17, Caceres 1. Coach: Iovino.
DEL.FES AVELLINO: Basile 15, Carenza 9, Venga 0, Caridà 17, Marra 12, Cepic 0, Spagnuolo ne, D'Andrea 12, Favato ne, Hassan 3. Coach: Benedetto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Del.Fes Avellino è salva! I biancoverdi vincono anche gara 3 contro Forio e restano in Serie B: 56-68

AvellinoToday è in caricamento