rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Basket

Beffa Del.Fes Avellino, perde contro la Tecnoswitch Ruvo di Puglia e va ai playout: 64-80

Biancoverdi scavalcati dai puteolani, vittoriosi in casa contro Bisceglie. Ora, i ragazzi di coach Benedetto saranno costretti ad affrontare la post season per evitare la retrocessione

Missione salvezza diretta fallita per la Del.Fes Avellino, che perde contro la Tecnoswitch Ruvo di Puglia, si fa scavalcare dalla Virtus Bava Pozzuoli e termina al quintultimo posto la stagione regolare, in zona playout. Al PalaDelMauro, nel match valevole per la trentesima e ultima giornata del campionato di basket di Serie B, girone D, i biancoverdi vengono sconfitti con il punteggio di 64-80.

Del.Fes Avellino-Tecnoswitch Ruvo di Puglia 64-80: il commento della gara

I primi due punti della partita recano la firma di Matteo Caridà (2-0), ma la Talos sfodera subito l'artiglieria pesante con le bombe di Mattia Mastroianni e Gianni Cantagalli, accompagnate dal tiro da due di Leonardo Ciribeni per il primo break di marca ruvestina (2-8). Giovanni Carenza prova a metterci una pezza, ma una nuova tripla, a opera dello stesso Ciribeni, e l'appoggio a tabella di Kurt Cassar fanno volare gli ospiti sul +9 (4-13). Il massimo vantaggio di Ruvo nel primo quarto arriva a undici lunghezze, con il tiro da oltre l'arco di Cantagalli che costringe coach Giovanni Benedetto al timeout sul 7-18 al minuto 6. La Del.Fes esce rinvigorita dalla strigliata dell'allenatore reggino e costringe i ragazzi di coach Ponticiello a giocare maggiormente sotto le plance. Nel finale di quarto, Alessandro Marra fa 1/2 alla lunetta ma, sul secondo libero sbagliato, il numero 4 in canotta biancoverde afferra il rimbalzo e segna sulla sirena, riducendo il divario a otto lunghezze alla prima sirena (16-24).

Nel secondo quarto, nuovo parziale di Ruvo che continua a macinare punti con un indemoniato Gianni Cantagalli. La Talos porta il distacco sul +21 al minuto 17 (21-42), merito soprattutto del cestista in canotta bianconera numero 12, assoluto leader della gara. Un paio di decisioni arbitrali controverse fanno aumentare il nervosismo tra le file biancoverdi che, tuttavia, riescono a trovare in Alessandro Marra un'ancora di salvezza: è sua la tripla che, al 19', riporta Avellino sul -16 (29-45), che prende coraggio con Daniele D'Andrea nell'azione successiva (31-45). Niccolò Lurini non ne approfitta ai liberi (solo 1/2 per il n. 15 di Ruvo) e i due roster vanno all'intervallo sul punteggio di 31-46.

Al ritorno sul parquet, Daniele D'Andrea risponde al canestro da due di Leonardo Ciribeni (33-48), poi è il solito Marra, dalla distanza, a portare la Del.Fes sul -12 (36-48). Thomas Monina non ne approfitta dalla lunetta e sull'azione successiva, Matteo Caridà subisce fallo sul tiro da tre: freddo e preciso il numero 3 in canotta biancoverde e Avellino allunga il suo parziale (39-48). La partita si infiamma: Mattia Mastroianni prova a spezzare l'entusiasmo dei padroni di casa (39-51), ma anche Luka Cepic va di carpe diem, riportando i biancoverdi a -9 (42-51). Marra subisce fallo antisportivo, ma è solo 1/2 alla lunetta. L'attacco di Ruvo si inceppa e Giovanni Carenza firma il canestro del -6 (45-51): il PalaDelMauro diventa una bolgia.

Shaquille Hidalgo spezza l'inerzia Talos (45-53), poi Carenza, ancora Hidalgo e quindi D'Andrea, prima della pazzesca giocata di Daniele Merletto da due, per il nuovo +8 della Tecnoswitch (49-57). Altri due punti di Hidalgo e Leonardo Ciribeni riportano Ruvo alla doppia cifra di distacco, coach Benedetto non perde tempo e chiama timeout. Matteo Caridà pesca due conigli dal cilindro, riportando la Del.Fes a -8 (53-61), la Talos riparte in contropiede e va in lunetta con Ciribeni, che non sbaglia (53-63). Liberi anche per Alessandro Marra, che paga la stanchezza, Hidalgo non riesce a mettere la ciliegina sulla torta a un ottimo terzo quarto e, al 30', i quattro tabelloni luminosi del DelMauro recitano 53-63 per gli ospiti.

Ultimo quarto: Daniele D'Andrea risponde presente alla lunetta (55-63), a metà Riccardo Bartolozzi che, tuttavia, ha l'opportunità di rifarsi in contropiede per il +11 Talos (55-66). Gioco da tre per Alessandro Marra che segna in penetrazione, subisce il fallo ma sbaglia l'ennesimo libero sul 57-66. Daniele Merletto ok dalla distanza, così come Matteo Caridà, cecchino anche dalla lunetta per il -7 Del.Fes (62-69). Non si segna più per alcuni minuti, finché Gianni Cantagalli non sigla il libero del 62-70. La Del.Fes non ne ha più e Mattia Mastroianni firma il canestro del nuovo +10 (62-72), seguito dalla tripla di Cantagalli che chiude virtualmente la contesa (62-75). Due punti di D'Andrea e Cassar e bomba di Mastroianni per il definitivo 64-80.

La vera beffa, tuttavia, arriva dal PalaErrico di Pozzuoli, dove la Virtus Bava vince il testa a testa contro i Lions Basket Bisceglie e aggancia proprio la Del.Fes Avellino a quota 24 punti: i puteolani esultano per la differenza canestri migliore negli scontri diretti contro gli irpini e tagliano il traguardo della salvezza. Delusione e rabbia tra i ragazzi di coach Benedetto che terminano al quintultimo posto la stagione regolare e dovranno disputare la serie post season contro Forio Basket per evitare l'incubo retrocessione.

Del.Fes Avellino-Tecnoswitch Ruvo di Puglia 64-80: il tabellino

DEL.FES AVELLINO-TECNOSWITCH RUVO DI PUGLIA 64-80
(16-24, 15-22, 22-17, 11-17)
DEL.FES AVELLINO: Basile ne, Carenza 10, Venga 3, Caridà 16, Marra 19, Cepic 5, D'Andrea 11, Agbogan ne, Favato ne, Hassan ne. Coach: Benedetto.
TECNOSWITCH RUVO DI PUGLIA: Merletto 5, Markovic ne, Mastroianni 13, Cantagalli 25, Cassar 4, Lurini 1, Hidalgo 6, Bartolozzi 6, Monina 7, Di Terlizzi ne, Ciribeni 11, Sbaragli ne. Coach: Ponticiello.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beffa Del.Fes Avellino, perde contro la Tecnoswitch Ruvo di Puglia e va ai playout: 64-80

AvellinoToday è in caricamento