rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Basket

Una Del.Fes Avellino perfetta travolge la Geko PSA Sant'Antimo: 76-51

Settima vittoria stagionale per il roster biancoverde, la seconda consecutiva, con una prova corale e ben cinque cestisti in doppia cifra

Una Del.Fes Avellino a dir poco perfetta ottiene la seconda vittoria consecutiva, annientando la Geko PSA Sant'Antimo nel match valevole per la ventitreesima giornata del campionato di Serie B, girone D: al PalaDelMauro, finisce 76-51.

Del.Fes Avellino-Geko PSA Sant'Antimo 76-51: il commento della gara

Partita molto contratta nei primi dieci minuti di gioco, dove a rompere gli indugi ci pensa Giovanni Carenza con la tripla che apre le danze (3-0). Sant'Antimo si fa sentire con Carlo Cantone: l'esperto cestista classe '85, con un gioco da quattro, conduce gli ospiti per la prima e unica volta in vantaggio al 7' (5-6). Il roster biancoverde rimette la testa avanti con un appoggio a tabella di Tarik Hajrovic e un tiro da tre di Norman Hassan (10-6). Ancora Cantone, dalla distanza, fa sentire tutta la sua esperienza (10-9), Carenza rimette le cose a posto (12-9), prima dell'1/2 di Pasquale Battaglia ai liberi e del canestro di Armando Verazzo che riportano in parità il risultato (12-12). Il successivo tiro da fuori del solito Hassan chiude il primo quarto sul 14-12.

Nel secondo quarto, Simon Anaekwe giganteggia sotto le plance e firma il nuovo pari per Sant'Antimo (14-14). Ma Avellino non ci sta e, con un poderoso 7-0 di break, condito da una meravigliosa giocata da tre di Matteo Caridà, costringe coach Agostino Origlio al timeout (21-14). Un intramontabile Ignacio Ochoa (43 anni il prossimo 26 settembre) ferma l'emorragia in casa Geko, rivelando tutta la sua esperienza anche quando la Del.Fes tenta un'ulteriore fuga con Nicolò Basile e Allen Agbogan (25-18). Hajrovic non concretizza a pieno il gioco da tre (29-20), ma è quanto basta per propiziare un nuovo mini-parziale di 4-0, al quale prende parte anche Agbogan (31-20). A referto vanno anche Coviello e Cena (1/2 ai liberi), ma la Del.Fes è letteralmente scatenata e vola sulle ali dell'entusiasmo con Tarik Hajrovic, Marco Venga e Nicolò Basile verso un sostanzioso +14 all'intervallo lungo (37-23).

Al ritorno sul parquet, è Enzo Damian Cena, da oltre l'arco, a interrompere la mattanza biancoverde (39-26). La risposta dei padroni di casa non tarda ad arrivare con i primi due punti della gara di Daniele D'Andrea (41-26). Una nuova tripla, questa volta a opera di Roberto Maggio, riporta Sant'Antimo a -12 (41-29). Un timido accenno di rimonta proviene anche dalla fisicità di Ignacio Ochoa (44-33), ma la Del.Fes non ha alcuna intenzione di compromettersi la vita e migliora anche la sua precisione dalla lunetta, merito di Giovanni Carenza e Nicolò Basile (48-33). A essere ispirato, in particolar modo, è l'esperto cestista in canotta numero 1 biancoverde, con la tripla che riporta gli irpini a +16 (51-35). Carlo Cantone, da tre, scuote la Geko (52-38) che continua, tuttavia, a sbagliare tanto, soprattutto in fase di possesso palla: ne approfittano i ragazzi di coach Benedetto, con l'ennesimo break della gara, per il nuovo massimo vantaggio (+20 sul 60-40), su cui Anaekwe ci mette una pezza, limitando i danni al termine del terzo quarto (60-42).

Nell'ultimo quarto irrompe l'inerzia per quasi due minuti, poi ci pensa Norman Hassan, con un 2/2 dalla lunetta, a riaccendere la giostra (62-42). Il cestista pisano infiamma il PalaDelMauro con un gioco da tre che conduce la Del.Fes sul +23 (65-42), Tarik Hajrovic allunga fino al +25 (67-42), prima del canestro smorzatore di Enzo Damian Cena (67-44). Ma il roster biancoverde è in un'autentica serata di grazia (terzo, nuovo massimo vantaggio 76-48) e infierisce su una già provata Sant'Antimo, che prova a salvare la faccia con Armando Verazzo e Renato Buono (74-49). Nel finale, c'è posto anche per Luka Cepic e Ciro Favato che entrano sul parquet, mentre Basile e Buono fissano il punteggio sul definitivo 76-51.

Ben cinque i cestisti in doppia cifra per la Del.Fes: tra questi, spicca sicuramente Norman Hassan, top scorer dell'incontro con 16 punti. Ottima prova anche per Nicolò Basile (14) Giovanni Carenza (13), Tarik Hajrovic (12) e Allen Agbogan (10). Nulla da fare per Sant'Antimo, alla quale non bastano i 12 punti messi a referto da Carlo Cantone.

Seconda vittoria consecutiva, la settima stagionale, per la Del.Fes che sale a quota 14 punti, mantenendo vivo l'entusiasmo, nonostante la penultima posizione in classifica. Domenica 27 marzo 2022, alle ore 18, i biancoverdi saranno attesi a un'importantissima sfida in trasferta contro Lapietra Monopoli: un ipotetico successo permetterebbe, infatti, agli irpini di agganciare i pugliesi a quota 16 punti in classifica. Un'occasione da non perdere per i ragazzi di coach Giovanni Benedetto, oggi più terribili che mai.

Del.Fes Avellino-Geko PSA Sant'Antimo 76-51: il tabellino

DEL.FES AVELLINO-GEKO PSA SANT'ANTIMO 76-51
(14-12, 23-11, 23-19, 16-9)
DEL.FES AVELLINO: Basile 14, Carenza 13, Venga 2, Caridà 5, Cepic 0, Hajrovic 12, D'Andrea 4, Agbogan 10, Favato 0, Hassan 16. Coach: Benedetto.
GEKO PSA SANT'ANTIMO: Puca 0, Buono 3, Battaglia 1, Coviello 2, Ochoa 6, Anaekwe 4, Cantone 12, Maggio 9, Verazzo 8, Cena 6. Coach: Origlio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una Del.Fes Avellino perfetta travolge la Geko PSA Sant'Antimo: 76-51

AvellinoToday è in caricamento