rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Basket

Una combattiva Del.Fes Avellino si sfalda nel finale, al PalaDelMauro passa la capolista Agrigento: 59-62

Quinta sconfitta consecutiva per i ragazzi di coach Benedetto, a cui non basta la coppia Agbogan-Carenza

Solito copione casalingo per la Del.Fes Avellino. I ragazzi di coach Giovanni Benedetto lottano fino alla fine, ma cedono il passo alla capolista Moncada Energy Agrigento: al PalaDelMauro, la Fortitudo si impone con il punteggio di 59-62, nel match valevole per la ventiduesima giornata del campionato di basket di Serie B, girone D.

Del.Fes Avellino-Moncada Energy Agrigento 59-62: il commento della gara

Dopo un inizio di gara piuttosto equilibrato, il roster siciliano mette la freccia con Andrea Lo Biondo e Simone Cuffaro che portano la Moncada Energy sul +10 di vantaggio alla fine del primo quarto (15-25). La Del.Fes non ci sta e, con una doppia tripla di Matteo Caridà, dà vita a un mini-parziale di 6-0 (21-25), interrotto ancora da Lo Biondo. Il numero 34 in canotta biancoblù, insieme ad Alessandro Grande, mette in seria difficoltà la compagine irpina, riconducendo Agrigento a nove lunghezze di vantaggio su Avellino al 15' (25-34).

Il timeout chiamato da coach Giovanni Benedetto è un toccasana per i padroni di casa che trovano la forza, con Allen Agbogan (tiro da tre), Norman HassanDaniele D'Andrea e Giovanni Carenza, di ridurre il divario con i siciliani (35-36 al 20'). Ed è proprio Agbogan ad avere tra le mani, in contropiede, la palla del possibile sorpasso sulla sirena di fine secondo quarto, ma la sfera viene sputata via dal ferro dopo un paio di carambole e le due squadre vanno al riposo, separate da una sola lunghezza di distacco.

Nel terzo quarto, la Del.Fes innalza il suo muro difensivo e passa in vantaggio con Giovanni Carenza (37-36). Sull'azione successiva, Nicolò Basile ha la possibilità di allungare il divario dalla lunetta, ma sfrutta solo parzialmente l'opportunità (38-36). L'occasione ai liberi non sfugge, invece, ad Andrea Lo Biondo, che fa 2/2 e riporta Agrigento in parità (38-38), interrompendo un digiuno a canestro di oltre 6 minuti, tra secondo e terzo quarto, per il roster siciliano.

Al 28', ingenuità di Tarik Hajrovic che commette fallo antisportivo su Albano Chiarastella: il numero 12 in canotta biancoblù sbaglia il primo e segna il secondo, quanto basta per riportare la Fortitudo in vantaggio (42-43). Tuttavia, gli uomini di coach Michele Catalani dimostrano di non essere brillanti come a inizio gara e non sfruttano a dovere il regalo del cestista serbo. Ci pensa, quindi, Norman Hassan a firmare il controsorpasso (44-43), vanificato prima dal 2/2 alla lunetta di Simone Cuffaro e poi dalla tripla dello stesso Chiarastella che costringe coach Benedetto a un nuovo timeout sul 44-48. Al 30', regalone di Agrigento per Allen Agbogan, sentenzioso dalla lunetta (47-48). Ci pensa, infine, ancora Cuffaro a dettare legge ai liberi e a fissare il risultato, a fine terzo quarto, sul 47-50 per la Moncada Energy.

Nell'ultimo quarto, arrembaggio Del.Fes: Allen Agbogan firma il canestro del -1 (51-52), poi il pressing dei ragazzi di coach Benedetto manda di nuovo in crisi Agrigento, sorpassata dalla tripla di Norman Hassan (54-52). Daniele D'Andrea ha addirittura la palla del +4, sprecata clamorosamente dal numero 8 in canotta biancoverde. Stavolta, il contropiede della Moncada Energy risulta micidiale, con Nicolas Morici che punisce da oltre l'arco, per il nuovo controsorpasso (54-55). Quattro punti consecutivi di Andrea Lo Biondo propiziano la minifuga degli ospiti, trattenuti da un'indomabile Giovanni Carenza (56-59) e da un inferocito Agbogan che, da tre, è una sentenza (59-59).

Un ennesimo, tragico finale da cardiopalma attende i biancoverdi: Agbogan sbaglia da due, Agrigento costruisce in maniera impeccabile l'azione per la tripla di Alessandro Grande del 59-62 a 15'' dall'ultima sirena. L'ultima possibilità per riacciuffare la gara capita tra le mani di Giovanni Carenza, intercettato tuttavia dalla retroguardia siciliana che consolida, sull'ultima azione, la diciottesima vittoria consecutiva in regular season, la diciannovesima stagionale. La solita prestazione tuttocuore del roster irpino non basta a scardinare la prima della classe. Passa la Moncada Energy, con un super Grande, top scorer con 21 punti. Doppia cifra anche per Agbogan e Lo Biondo (16), così come per Carenza (14).

Si ritornerà sul parquet tra 7 giorni: domenica 13 marzo 2022, alle ore 18, arriverà al PalaDelMauro la Fidelia Torrenova per il recupero della quattordicesima giornata del campionato di Serie B, girone D. Il coraggio, da solo, non serve più: il roster biancoverde sarà chiamato necessariamente a vincere per dare una sterzata decisiva a una situazione di classifica indubbiamente delicata.

Del.Fes Avellino-Moncada Energy Agrigento 59-62: il tabellino

DEL.FES AVELLINO-MONCADA ENERGY AGRIGENTO 59-62
(15-25, 20-11, 12-14, 12-12)
DEL.FES AVELLINO: Basile 1, Carenza 14, Venga 0, Caridà 9, Marra 0, Cepic 0, Hajrovic 4, D'Andrea 6, Agbogan 16, Crispino 0, Hassan 9. Coach: Benedetto.
MONCADA ENERGY AGRIGENTO: Grande 21, Cuffaro 7, Bruno 3, Costi 0, Chiarastella 6, Morici 3, Bellavia 0, Peterson 6, Mayer 0, Lo Biondo 16. Coach: Catalani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una combattiva Del.Fes Avellino si sfalda nel finale, al PalaDelMauro passa la capolista Agrigento: 59-62

AvellinoToday è in caricamento