rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Basket

IVPC Del.Fes Avellino, colpo grosso a Taranto: gli irpini superano il Cus Jonico in volata (62-68)

Secondo successo esterno stagionale per i ragazzi di coach Benedetto, trascinati da Donato Vitale (15 punti)

Colpaccio esterno dell'IVPC Del.Fes Avellino che, al Tursport di San Vito, si impone contro i padroni di casa del CJ Basket Taranto con il punteggio di 62-68, nel match valevole per l'ottava giornata del campionato di basket di Serie B, girone D.

CJ Basket Taranto-IVPC Del.Fes Avellino 62-68: le immagini

CJ Basket Taranto-IVPC Del.Fes Avellino 62-68: il commento della gara

I padroni di casa partono forte con Diego Corral e Mattia Graziano (4-0), mentre la prima tripla della gara reca la firma di Alessandro Marra (4-3). Il tiro da due di Giacomo Eliantonio si tramuta nel primo vantaggio del match per gli irpini, ma la conclusione da oltre l'arco di Santiago Bruno rimette il risultato in favore del Cus Jonico (7-5). Altri sette punti siglati da Eliantonio, intervallati da due liberi di Francesco Villa e un tiro da due di Corral, tengono la Del.Fes a +1 (11-12). Enzo Damian Cena, con un gioco da tre, fa partire un nuovo break tarantino (17-12), spezzato da Riccardo Arienti e Andrea Valentini (17-16). Lo stesso Cena è preciso anche ai liberi e, con un altro canestro da due nel finale, stronca i tentativi di rimonta biancoverde avviati da Matteo Caridà (21-18).

Nel secondo quarto, è ancora Enzo Damian Cena a propiziare il nuovo parziale con cui il roster casalingo si porta sul +8 (26-18). Ma la Del.Fes è sul pezzo e, con Riccardo ArientiAndrea Bianco e Andrea Valentini, si rifà sotto di una sola lunghezza (26-25). Diego Corral scalda di nuovo la mano (29-25), mentre Luca Sampieri, poco preciso dalla lunetta, ha l'occasione per rivalersi qualche secondo più tardi con il canestro del +7 (32-25); stesso dicasi per Donato Vitale che, dopo l'1/2 ai liberi, firma il canestro del -4 (32-28). Primi punti della gara per Marcello Piccoli (34-28). L'IVPC va di nuovo in lunetta con Niccolò Petrucci e Vitale (34-32), poi Bruno e ancora Petrucci (36-34), prima dell'ennesimo canestro di Cena che manda i due roster all'intervallo sul punteggio di 38-34 per Taranto.

Al ritorno sul parquet, il tentativo di allungo propiziato da Diego Corral viene subito interrotto dal numero 23 in canotta biancoverde (40-36). Niccolò Petrucci risponde a Marcello Piccoli (42-38), poi il Cus Jonico torna a far male dalla distanza con Santiago Bruno ed Enzo Damian Cena, volando a +10 e costringendo coach Giovanni Benedetto al timeout (48-38). La strigliata del capoallenatore reggino è linfa vitale per i biancoverdi che, con la tripla di Alessandro Marra e il canestro di Marco Venga, vanno a -5 (48-43). Segue, poi, un periodo di stasi, interrotto dal canestro del -3 di Riccardo Arienti (48-45). Matteo Caridà subisce fallo sul tiro ma non ne approfitta a pieno (48-46). Dal canto proprio, Taranto non sa più segnare e un nuovo canestro del numero 3 della Del.Fes riporta gli ospiti in parità (48-48). Bruno fa 2/2 ai liberi, l'IVPC tenta l'assalto per provare a condurre il match, ma gli ultimi attacchi della terza frazione non sortiscono effetti e il tabellone luminoso del Tursport, al 30', recita 50-48 per gli uomini di coach Olive.

Ultimo quarto: uno su due dalla lunetta per Francesco D'Agnano (51-48). Giovanni Carenza incassa un fallo tecnico, mandando Santiago Bruno in lunetta (52-48). Lo stesso Carenza non è impeccabile ai liberi, eppure il suo 1/2 propizia un break di 0-11 in favore di Avellino al quale prendono parte Matteo Caridà e Niccolò Petrucci dalla distanza, nonché Donato Vitale con due canestri da due (54-59). Taranto prova a riprendersi dallo shock con Diego Corral (56-59), ma una nuova bomba di Caridà e la realizzazione di Giacomo Eliantonio fanno volare la Del.Fes al massimo vantaggio, +8 (56-64). I padroni provano a riprendere coraggio, ma anche ai liberi si inceppa qualcosa e Corral ne mette dentro solo uno (57-64). Francesco Villa segna il canestro del -5 ma, nel momento topico della gara, il Cus Jonico non riesce più a dare seguito al suo tentativo di controrimonta. Si arriva ai minuti finali: a 36'', Donato Vitale sbaglia la tripla che potrebbe chiudere definitivamente i giochi, sull'azione successiva Santiago Bruno realizza quella del -2 che rimette in gioco Taranto (62-64). Lo stesso Bruno fa fallo su Vitale: stavolta, il numero 23 è cinico ai liberi (62-66). Successivamente, Corral non riesce ad avvicinare ulteriormente gli ionici e, a tempo ormai scaduto, Sampieri manda in lunetta nuovamente Vitale, che fissa il punteggio sul definitivo 62-68.

Dopo i primi tre quarti di gara molto complicata, gli irpini mettono la freccia negli ultimi 10' e, con un parziale complessivo di 12-20 nell'ultimo quarto, si aggiudicano la quinta vittoria stagionale, nonché il secondo successo lontano dalle mura del PalaDelMauro. I ragazzi di coach Benedetto volano a quota 10 punti in classifica, trascinati da un super Donato Vitale (15 punti) e tornano a vincere in trasferta, a distanza di oltre un mese dall'exploit di Pozzuoli alla seconda giornata della regular season. Domenica 27 novembre, al PalaDelMauro, arriverà la temibilissima Liofilchem Roseto: servirà un'altra prova superlativa del roster irpino per continuare la striscia positiva di risultati.

CJ Basket Taranto-IVPC Del.Fes Avellino 62-68: il tabellino

CJ BASKET TARANTO-IVPC DEL.FES AVELLINO 62-68
(21-18, 17-16, 12-14, 12-20)
CJ BASKET TARANTO: Conte ne, Napolitano ne, Villa 6, Bruno 16, D'Agnano 1, Corral 13, Sampieri 3, Cena 17, Piccoli 4, Graziano 2, Liace ne. Coach: Olive.
IVPC DEL.FES AVELLINO: Venga 2, Caridà 11, Bianco 3, Petrucci 9, Valentini 4, Arienti 6, Carenza 1, Eliantonio 11, Marra 6, Vitale 15. Coach: Benedetto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

IVPC Del.Fes Avellino, colpo grosso a Taranto: gli irpini superano il Cus Jonico in volata (62-68)

AvellinoToday è in caricamento