rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Basket

Del.Fes Avellino, scatto d'orgoglio a Cassino: BPC Virtus al tappeto (69-84)

Importantissima vittoria in chiave salvezza del roster biancoverde che torna al successo, dopo la sconfitta casalinga contro Reggio Calabria

Scatto d'orgoglio della Del.Fes Avellino che ottiene un'importantissima vittoria in chiave salvezza nello scontro diretto con la BPC Virtus Cassino. Al PalaVirtus, nel match valevole per la diciassettesima giornata del campionato di Serie B, girone D, i biancoverdi si impongono con il punteggio di 69-84, al termine di una gara condotta pressoché dall'inizio alla fine.

BPC Virtus Cassino-Del.Fes Avellino 69-84: il commento della gara

Dopo un iniziale equilibrio sul parquet, il roster biancoverde prova a prendere il largo, con uno 0-8 di break, recante le firme di Norman Hassan e Stefano Spizzichini, interrotto soltanto dal 2/2 ai tiri liberi di Vincenzo Provenzani (12-20). Un nuovo mini-parziale di 0-5 in favore degli irpini, propiziato sempre da Spizzichini e Hassan, porta Avellino al massimo vantaggio, +13 (12-25), prima della tripla di Stefano Borsato con cui Cassino riduce il distacco a dieci lunghezze alla fine dei primi 10' di gioco (15-25).

Nel secondo quarto, il divario tra irpini e laziali arriva persino a quota sedici, con il gioco da tre di Allen Agbogan che trascina la Del.Fes sul 19-35 al 14'. Una portentosa reazione del roster cassinate si registra a partire dal minuto 15, con un break di 11-0 che riporta la Virtus sotto di quattro lunghezze (33-37). I biancoverdi vanno in bambola e coach Giovanni Benedetto è costretto al timeout al minuto 18. Suona la sveglia con un tiro da oltre l'arco di Agbogan, per il 33-40, ma Federico Lestini risponde con fermezza al tentativo a segno da oltre la distanza del cestista biancoverde in canotta numero nove (36-40). I successivi 1/2 dalla lunetta di Karim Idrissou e Carlo Balducci non bastano ai padroni di casa per completare la rimonta, bensì a mantenere i giochi apertissimi all'intervallo lungo (38-40).

Al ritorno sul parquet, Cassino trova il pari, con un gioco da tre concretizzato da Michael Teghini, per il 43-43 al minuto 23. Alla tripla del nuovo vantaggio Del.Fes, siglata da Spizzichini, risponde Stefano Borsato con un'altra bomba (46-46). Ma Avellino ha la mano calda ed è Matteo Caridà a inaugurare il nuovo parziale biancoverde che fa volare di nuovo i ragazzi di coach Benedetto sul +9 (46-55). Nel finale di terzo quarto, Tarik Hajrovic prova a far scappare di nuovo gli irpini, ma è Carlo Balducci a metterci una pezza, siglando il canestro del -11 al suono della terza sirena (57-68).

Ultimo quarto: tre punti consecutivi di Matteo Caridà per il +14 Avellino (57-71). La Virtus non demorde e, con cinque punti consecutivi di Borsato e Ani, ritorna sul -9 (62-71). I ragazzi di coach Benedetto non hanno voglia, stavolta, di complicarsi le cose e riescono a tenere a bada Cassino (64-75 al 36'), fino al nuovo tentativo di rimonta a opera di un incontenibile Stefano Borsato: è grazie all'esperta guardia numero 11 che il roster guidato da coach Vettese riesce a tornare prepotentemente in gara, accorciando il divario a -6 (69-75). 

Si arriva ai minuti finali: nuovo timeout Del.Fes, Hassan sbaglia la tripla che potrebbe ammazzare definitivamente la gara, la palla ritorna nelle mani di Borsato che, tuttavia, la perde, beccandosi anche un fallo tecnico sul successivo fallo di Keller Ly-Lee su Allen Agbogan, quando mancano 57'' alla fine del match. In lunetta, va per ben tre volte Norman Hassan, complice anche un'ulteriore infrazione commessa da Teghini: non sbaglia il cestista di origini egiziane, dando il via, a 48'' dall'ultima sirena, allo scorrimento dei titoli di coda della gara (69-78). Borsato ci riprova da tre dopo il timeout Cassino, ma non va, Hassan riconquista la sfera e va di nuovo in lunetta: il numero 17 è una sentenza (69-80). I padroni di casa non sanno più segnare e sono costretti a portare di nuovo Avellino ai liberi. Al valzer conclusivo partecipano anche Agbogan e Venga e i biancoverdi ottengono una vittoria pesantissima in chiave salvezza (69-84).

Quinto successo stagionale per il roster irpino - la seconda stagionale lontano dalle mura del PalaDelMauro - ottenuta grazie alle ottime performance realizzative di ben quattro cestisti in doppia cifra: Spizzichini (16), Caridà (15), Hassan (14) e Hajrovic (11). Non basta, a Cassino, un super Borsato (25 punti) per tentare la clamorosa rimonta nel finale.

Domenica 6 febbraio 2022, alle ore 18, la Del.Fes torna al PalaDelMauro per il delicatissimo match contro la seconda della classe, i Lions Basket Bisceglie.

BPC Virtus Cassino-Del.Fes Avellino 69-84: il tabellino

BPC VIRTUS CASSINO-DEL.FES AVELLINO 69-84
(15-25, 23-15, 19-28, 12-16)

BPC VIRTUS CASSINO: Idrissou 1, Teghini 10, Gambelli 2, Moffa 0, Ly-Lee 2, Balducci 3, Borsato 25, Provenzani 12, Mastrocicco ne, Ani 5, Lestini 9, Pontone ne. Coach: Vettese.
DEL.FES AVELLINO: Basile 9, Venga 4, Caridà 15, Cepic ne, Hajrovic 11, D'Andrea 7, Agbogan 8, Hassan 14, Ense 0, Spizzichini 16. Coach: Benedetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Del.Fes Avellino, scatto d'orgoglio a Cassino: BPC Virtus al tappeto (69-84)

AvellinoToday è in caricamento