L'Avellino va sotto poi affonda 3-1 la Vis Artena

Settimo sigillo stagionale per il bomber De Vena

Non inizia nel migliore dei modi il match dell'Avellino contro la Vis Artena; la squadra di Graziani subisce il vantaggio dell'avversario, poi la supera per 3-1 grazie all'ottima prestazione di Tribuzzi e alle reti di De Vena e Ciotola, più l'autorete di Montesi per il momentaneo 2-1. Laziali avanti con Costantini, poi rimontati dall'ottima prova degli esterni biancoverdi. Prestazione di grande spessore per Ciotola, buono l'esordio di Capitanio, De Vena si conferma bomber: settimo sigillo stagionale per lui. 

Avellino-Vis Artena 3-1

AVELLINO (4-4-2): Lagomarsini; Patrignani, Morero, Capitanio, Parisi; Tribuzzi (33' st Buono), Gerbaudo (47' st Cuomo), Matute, Carbonelli (14' st Tompte); Ciotola (22' st Acampora), De Vena (44' st Pisano). A disp.: Pizzella, Mentana, Nocerino, Dondoni. All.: Graziani. 

VIS ARTENA (4-3-3): Sabelli (27' st Florio); Marianelli, Tarantino, Costantini, Panella; Montesi (11' st Pompei), Binaco (31' st Basilico), Palombi; Pagliaroli, Persichini, Austoni (27' st Cestrone). A disp.: Cristini, Gatta, Sabelli, Di Curzio, Minucci. All.: Punzi.

ARBITRO: Croce di Novara.

Guardalinee: Filip-Songia.

MARCATORI: 6' pt Costantini (VA), 9' pt De Vena (A), 13' pt Montesi (VA, aut.), 43' pt Ciotola (A). 

AMMONITO: Carbonelli (A). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

NOTE: spettatori 1500 circa con delegazione ospite. Angoli 5-4 per la Vis Artena. Recupero, pt 2', st 5'.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Federica Panicucci, caffè col fidanzato ad Avellino

  • SuperEnalotto, vinti quasi 2mln di euro in Irpinia

  • Coronavirus, due nuovi casi ad Avellino e Atripalda

  • Il sogno di Giuseppe Capone: "Apro la mia pizzeria e punto tutto sulla mia terra"

  • A Dentecane l'ultimo saluto al Cavaliere Garofalo, re indiscusso del Pantorrone

  • La storia delle cannazze, simbolo gastronomico di Calitri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento