menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Avellino impatta contro il Teramo e perde il secondo posto: 0-0

Altra occasione sprecata per i biancoverdi che non vanno oltre il pari a reti inviolate contro gli abruzzesi: la contemporanea vittoria del Catanzaro contro la Viterbese fa scivolare gli irpini al terzo posto

L'Avellino di mister Braglia impatta contro il Teramo, nel match valevole per la trentasettesima giornata del campionato di Serie C, girone C. Al "Partenio-Lombardi", i biancoverdi non vanno oltre lo 0-0 contro gli abruzzesi e perdono il secondo posto, ora occupato dal Catanzaro, corsaro a Viterbo (0-2).

La cronaca del match

Partita molto difficile, resa ancor più complicata dall'ottima disposizione tattica degli uomini di mister Paci che, al 16', vanno vicini al vantaggio: George Birligea approfitta dell'indecisione di Fabio Tito nel gestire la sfera, entra in area e, a tu per tu con Forte, tenta il tiro di esterno e di potenza, colpendo però l'esterno della rete. Cinque minuti più tardi, i biancoverdi protestano per un sospetto tocco di mani in area abruzzese. Sul capovolgimento di fronte, è Francesco Bombagi a tentare la conclusione dai 30 metri, debole e centrale verso Forte. Nell'ultimo quarto d'ora, gli irpini salgono di ritmo e una progressione di Giuseppe Carriero sulla destra, al 34', porta Riccardo Maniero a un passo dal gol, ostacolato all'ultimo secondo da un avversario in maglia biancorossa. Lo stesso attaccante biancoverde non riesce a inquadrare lo specchio della porta, allo scadere del primo tempo, su un cross propiziato dalla sinistra da Tito.

Nella ripresa, una pericolosa incursione solitaria di Nigel Kyeremateng mette in seria difficoltà Dossena: l'attaccante italo-ghanese si trova a tu per tu con Forte, ma sbaglia sul momento più propizio. L'occasione gettata alle ortiche demoralizza la compagine biancorossa che, da questo momento in poi, si fa assediare dall'Avellino, mantenendo comunque una grande compattezza. Al 17', un cambio di gioco da Adamo a Tito porta l'esterno sinistro a crossare verso Sonny D'Angelo, che tira a botta sicura, trovando però la pronta opposizione di Arrigoni. Altre occasioni degne di nota sono: al 20', un colpo di testa di Riccardo Maniero, respinto da Lewandowski, sul quale D'Angelo non è lesto a innescare il tap in vincente; al 23', una conclusione velenosissima di Giuseppe Carriero, bloccata dall'estremo difensore polacco in due tempi; e, al 27', un altro tiro dalla distanza di Alberto De Francesco, sulla cui respinta del portiere Tito si avventa, lasciandosi cadere in area e rimediando un cartellino giallo per simulazione.

I minuti trascorrono inesorabilmente, mentre il Catanzaro si impone a Viterbo, con la doppietta di Di Massimo (0-2). Eppure, gli uomini di mister Braglia hanno ancora il tempo per provare a ritornare secondi: ma le speranze si infrangono definitivamente a un minuto dal termine del tempo regolamentare, quando il solito, ispiratissimo Fabio Tito mette in mezzo un pallone soltanto sfiorato di testa dal neoentrato Giuseppe Fella e carambolato tra i piedi di Giuseppe Carriero che viene atterrato in area, ma non fallosamente, secondo il signor Di Graci.

Dopo poco più di quattro minuti di recupero, il fischietto di Como decreta la fine dell'incontro, che lascia i biancoverdi con l'amaro in bocca, per un secondo posto che, mai come oggi, rischia davvero di svanire. Gli irpini, vengono, così, agganciati dai calabresi a quota 67 punti, e scavalcati in virtù degli scontri diretti che sorridono alle aquile giallorosse (1-3 ad Avellino, 0-1 a Catanzaro, totale: 3-2 per il Catanzaro), le quali, domenica prossima, battendo il Monopoli all'ultima giornata, potranno mettere le mani definitivamente sulla seconda piazza. 

L'Avellino sarà, invece, di scena al "Lamberti" contro la Cavese (ore 20:30), per l'ultima giornata della stagione regolare.

Avellino-Teramo 0-0: il tabellino

AVELLINO-TERAMO 0-0
AVELLINO (3-5-2)
: Forte; Ciancio, Dossena, Illanes; Adamo (18' st Rizzo), Carriero, De Francesco, D'Angelo (27' st Errico), Tito; Santaniello (10' st Fella), Maniero (27' st Bernardotto). A disp.: Pane, Miceli, Laezza, Rocchi, Baraye. All.: Braglia.
TERAMO (4-4-2): Lewandowski; Piacentini, Trasciani, Soprano, Cappa; Bombagi, Arrigoni, Lombardi (28' st Mungo), Costa Ferreira; Birligea (22' st Pinzauti), Kyeremateng (19' st Di Francesco). A disp.: Valentini, Furlan, Bellucci, Mungo, Ekue, Gerbi, Persiani. All.: Paci.
ARBITRO: Sig. Alessandro Di Graci della sezione di Como.
ASSISTENTI: Sig.ri Massimo Salvalaglio della sezione di Legnano, Riccardo Vitali della sezione di Brescia, Marco Emmanuele della sezione di Pisa.
AMMONITI: 11' st Trasciani (T), 38' st De Francesco (A) e 44' st Carriero (A) per gioco scorretto, 26' st Tito (A) per comportamento non regolamentare.
NOTE: gara a porte chiuse. Angoli: 6-4. Recuperi: 0' pt, 4' st.

Secondo tempo

49' st - Il signor Di Graci fischia la fine dell'incontro. Occasione sprecata per l'Avellino, che non va oltre lo 0-0 contro il Teramo e perde la seconda posizione. Esulta il Catanzaro, che vince a Viterbo (0-2) e scavalca i lupi, in virtù degli scontri diretti a favore.

48' st - Si accende il nervosismo in campo: probabilmente, si recupererà qualche minuto in più.

45' st - Il quarto uomo, signor Emmanuele di Pisa, indica 4 minuti di recupero.

44' st - Altro giallo per l'Avellino: il signor Di Graci punisce Giuseppe Carriero.

44' st - Tito crossa in mezzo, dove Fella non riesce a spizzare bene di testa. La sfera va quindi sui piedi di Carriero che viene atterrato, ma regolarmente, secondo il signor Di Graci.

41' st - Corner per i lupi: alla battuta Tito, ma la difesa del Teramo allontana.

40' st - Pinzauti, lanciato in area, prova a metterla in mezzo, ma il pallone è troppo verso Forte, che blocca la sfera.

38' st - Ammonito Alberto De Francesco, reo di aver fermato in contropiede un avversario.

34' st - Errico tenta la conclusione dalla distanza, centrale: per Lewandowski nessun problema a bloccare la sfera.

28' st - Terza sostituzione per il Teramo: fuori Luca Lombardi, dentro Domenico Mungo.

28' st - Raddoppio del Catanzaro: 0-2 a Viterbo.

27' st - Doppio cambio per i biancoverdi: Andrea Errico e Gabriele Bernardotto prendono il posto di Sonny D'Angelo e Riccardo Maniero.

26' st - De Francesco, dai trenta metri, scarica una conclusione velenosa respinta da Lewandowski. Fa irruzione Fabio Tito che si lascia cadere volontariamente: il signor Di Graci non ci casca ed estrae il giallo per simulazione all'esterno biancoverde.

24' st - Carriero supera un paio di avversari e, a ridosso dell'area, scarica una violenta conclusione di sinistro che, però, è centrale: Lewandowski blocca in due tempi.

23' st - Invariato il risultato al "Rocchi" di Viterbo, dove il Catanzaro si sta imponendo con il punteggio di 0-1.

22' st - Secondo cambio anche per gli abruzzesi: Lorenzo Pinzauti prende il posto di George Birligea.

20' st - Ancora Avellino, vicinissima al gol, con un colpo di testa di Maniero, su cui Lewandowski è attento. D'Angelo si ritrova tra i piedi la palla del vantaggio, ma viene anticipato all'ultimo.

19' st - Prima sostituzione per il Teramo: Davide Di Francesco sostituisce Nigel Kyeremateng.

18' st - Secondo cambio per i biancoverdi: Agostino Rizzo prende il posto di Emanuele Adamo.

17' st - Adamo per Tito che, dopo un sombrero su un avversario, mette il pallone in mezzo: D'Angelo calcia di prima intenzione, ma Arrigoni si piazza davanti a lui e chiude lo specchio. Anche qui, proteste dei biancoverdi per un sospetto tocco di mani.

16' st - Carriero viene probabilmente atterrato in area di rigore da Cappa, ma l'arbitro lascia proseguire ancora una volta.

14' st - Si rifà avanti il Teramo, che conquista il quarto corner della gara: alla battuta Costa Ferreira, con il pallone allontanato da Illanes, che subisce anche fallo.

13' st - Punizione per l'Avellino: De Francesco calcia in mezzo, irrompe Maniero che, di testa, colpisce però centralmente, dove Lewandowski può arrivarci, abbrancando la sfera.

11' st - Arriva il primo giallo della gara, ai danni di Daniele Trasciani, sanzionato con l'ammonizione dal signor Di Graci per un bruttissimo fallo su Simone Ciancio, a terra dolorante.

10' st - Primo cambio per i lupi: Giuseppe Fella subentra a Emanuele Santaniello.

8' st - Nel frattempo, si segnala il vantaggio del Catanzaro a Viterbo. Cambia il risultato al "Rocchi", con i giallorossi che passano a quota 67 punti, agganciando i biancoverdi e superandoli in virtù degli scontri diretti favorevoli (1-3 ad Avellino, 0-1 a Catanzaro: totale 3-2 per il Catanzaro).

5' st - Quarto tiro dalla bandierina per l'Avellino: irrompe Illanes che, tuttavia, non riesce a imprimere la giusta potenza al pallone. Lewandowski, pertanto, non ha problemi a far suo il pallone.

5' st - Terzo corner per i biancoverdi, il primo del secondo tempo: schema Tito-Di Francesco, il cross si infrange sul corpo di un difensore biancorosso e finisce di nuovo in angolo.

1' st - Pericolosissima azione personale di Kyeremateng che, dopo essersi portato avanti con il piede destro la palla, va a tu per tu con Forte, ma l'estremo difensore biancoverde non si lascia impensierire e respinge la sfera.

0' st - Si riparte! Il signor Di Graci di Como fischia la ripresa delle ostilità.

Primo tempo

45' pt - Termina il primo tempo della gara Avellino-Teramo. Il signor Di Graci fischia la fine della prima frazione: 0-0 tra le due squadre.

44' pt - Tito si libera di un avversario e va al cross dalla sinistra, Maniero spizza di testa ma non riesce a inquadrare lo specchio.

35' pt - Secondo angolo della gara per i lupi: nulla di fatto.

34' pt - Progressione di Carriero sulla destra: il centrocampista entra in area e serve Maniero ma, sul punto di calciare a rete, l'attaccante biancoverde viene anticipato dall'intervento provvidenziale di un calciatore biancorosso, che mette la sfera in angolo.

30' pt - Pari a reti inviolate anche a Viterbo, per ora, tra Viterbese e Catanzaro. 

27' pt - Terzo tiro dalla bandierina per il Teramo: sempre Costa Ferreira a battere il corner, il signor Di Graci fischia un fallo in attacco in favore dell'Avellino. I biancoverdi respirano.

26' pt - Secondo corner per gli abruzzesi: alla battuta il brasiliano Pedro Costa Ferreira, che calcia in mezzo un pallone messo da Tito di nuovo in angolo.

22' pt - Dai 30 metri, Bombagi carica il sinistro, centrale e debole: facile preda per Forte.

21' pt - Sospetto tocco di mani di un difensore del Teramo in area di rigore: i biancoverdi chiedono il penalty, il signor Di Graci lascia proseguire.

16' pt - Ingenuità di Tito che si fa superare da Birligea: il giovane attaccante rumeno si incunea in area e tenta un tiro di esterno destro, che si infrange sull'esterno della rete. Rischio per i biancoverdi.

15' pt - Al "Rocchi" di Viterbo, nel frattempo, Viterbese e Catanzaro sono sullo 0-0 ma, qualche minuto fa, è stato annullato un gol alla compagine casalinga.

15' pt - Primo angolo della gara anche per gli abruzzesi: alla battuta va Costa Ferreira, ma la retroguardia biancoverde allontana.

5' pt - Primo corner della gara per i biancoverdi: angolo battuto da Tito, svetta Dossena verso Santaniello che si ritrova il pallone tra i piedi, davanti Lewandowski, ma non riesce a trovare il tempo per girarsi e tirare.

3' pt - Carriero scodella un pallone in mezzo all'area, Tito salva la palla sulla sinistra e la rimette in mezzo, ma né Santaniello, né Maniero riescono a irrompere in maniera decisiva.

0' pt - Partiti! Il signor Di Graci di Como fischia l'inizio dell'incontro.

0' pt - Le squadre fanno il loro ingresso in campo, saluti di rito e tutti in schieramento per il fischio di inizio.

0' pt - Il match sarà diretto dal signor Alessandro Di Graci di Como, coadiuvato dagli assistenti di linea Massimo Salvalaglio della sezione di Legnano e Riccardo Vitali della sezione di Brescia. Quarto uomo sarà il sig. Marco Emmanuele della sezione di Pisa.

0' pt - I biancoverdi vogliono subito dimenticare la sconfitta esterna contro la Vibonese (2-0), provando a chiudere già oggi i giochi per il secondo posto, confidando, al tempo stesso, in un eventuale passo falso del Catanzaro contro la Viterbese. D'altro canto, il Teramo è intenzionato a dare fastidio ai lupi, alla ricerca di un sesto posto che, ancora oggi, è possibile.

0' pt - Carissimi lettori di AvellinoToday, buon pomeriggio! Tra pochi minuti avrà inizio il match Avellino-Teramo, valevole per la trentasettesima giornata del campionato di calcio di Serie C, girone C.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso un nuovo piano vaccini, Figliuolo: "Andate e vaccinatevi"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento