menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Avellino-Potenza, Miceli: "I calcoli si faranno alla fine, ora pensiamo a domani"

Le parole del capitano biancoverde alla vigilia del match contro i lucani

Ecco le dichiarazioni di Mirko Miceli, difensore e capitano dell'Avellino, in vista del match di domani sera (ore 20:30) contro il Potenza, in programma allo stadio "Partenio-Lombardi" e valevole per la trentunesima giornata del campionato di Serie C, girone C.

"Siamo delusi dalla trasferta di Monopoli ma adesso pensiamo alla prossima sfida. Non sarà facile perché affrontiamo una squadra molto ben allenata. I calcoli si faranno alla fine e a me, personalmente, non piacciono. Noi dobbiamo vivere alla giornata e pensare soltanto al Potenza. Hanno giocatori di spessore come Mazzeo ed è una squadra molto difficile da affrontare. Hanno un giocatore come Di Livio che non dà punti di riferimento. Ovviamente dobbiamo lavorare per chiudere prima le partite. Spesso è andata bene ma, contro il Monopoli, non è andata così".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un pò di sana concorrenza che non fa mai male

"Il giocatore deve sempre sentirsi in discussione. Il mister ha l'opportunità di scegliere e noi non possiamo rilassarci. Ovviamente, per tutte le squadre che puntano in alto, è fondamentale non avere soltanto 11 titolari. Arrivati a questo punto del campionato sono tutte finali. In questo momento, affrontare l'Avellino secondo in classifica, dà stimoli diversi. Braglia c'ha indicato le cose che non vanno bene e sappiamo di dover lavorare ancora molto".

Il vantaggio di 5 punti sul Bari

"Sono punti importanti nella misura in cui vengono mantenuti. Noi abbiamo rispetto del Bari e sappiamo che mancano ancora otto partite. Dobbiamo restare concentrati. Abbiamo subito anche molte critiche ma ci stanno e fanno parte del gioco. Contro il Monopoli, ripeto, l'abbiamo vissuta come una sconfittà. Analizzando il risultato possiamo certamente vederlo positivamente. Noi non pensiamo alla Ternana, dobbiamo solo puntare a dare il massimo. Abbiamo l'obbligo morale di continuare a crederci. Con il Covid è andata come è andata e doveva essere messa in conto. Dobbiamo solamente andare avanti. Ci sono stati innesti che hanno portato qualità, anche nello spogliatoio. Ci rimangono otto finali e, anche se la Ternana è un gradino sopra tutte le altre, dobbiamo dimostrare di essere stata la squadra migliore del girone di ritorno".  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, 67enne deceduta al Moscati

  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, due anziani deceduti al Frangipane

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento