menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Avellino-Potenza 3-1, L. Silvestri: "Dimostriamo umiltà e fame, il gol subito è colpa mia"

Le parole del difensore biancoverde al termine del match di oggi

Ecco le dichiarazioni di Luigi Silvestri nel post gara di Avellino-Potenza, match terminato sul punteggio di 3-1 in favore dei biancoverdi. 

Il difensore esalta la prestazione dei suoi compagni: "Dovevamo riscattarci dalla brutta prestazione di sabato scorso contro il Monopoli. Altro che squadra da secondo posto in classifica, abbiamo dimostrato di avere umiltà e fame. Oltre a questo, avevamo anche la voglia di vincere per i nostri due compagni, usciti positivi al Covid. Chi è che va in campo porta la responsabilità di chi non può giocare. E' importante andare in campo e fare bene. Il gol subito è colpa mia, sono arrivato su quella palla in modo un po' rilassato. Per noi difensori e per il portiere, è fondamentale difendere la porta".

Silvestri lancia la sfida al Bari e guarda al prossimo match contro il Catania: "La superficialità è il nostro nemico. Non ci aspettavamo questa rincorsa al Bari, addirittura superarlo. Abbiamo perso di tanti gol all'andata, ma non li ho visti superiori a noi. Li aspettiamo sempre con umiltà, e con fame per il 4-1 subito all'andata. Il Catania ha un organico importantissimo per la categoria. Non è un in un momento bellissimo e, come il Monopoli, proverà a fare la partita della vita. So che il mister (Raffaele, ndr) rischia la panchina: ovviamente, gioco per l'Avellino e mi dispiacerebbe solo per lui, per la persona che è, avendolo avuto a Potenza un anno fa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento