rotate-mobile
Sport

Maniero chiama, D'Angelo risponde: l'Avellino batte il Palermo (1-0) e vola ai quarti di finale

Decide una rete del centrocampista al 33' del primo tempo, imbeccato da un ispiratissimo Maniero. Domani, alle ore 11, il sorteggio del prossimo turno

Una vittoria per continuare il sogno, un successo con qualsiasi risultato per accedere ai quarti di finale dei playoff di Serie C, tra le otto contendenti all'ultimo posto utile per l'accesso alla cadetteria. E l'Avellino non fallisce l'obiettivo, nella sua tana, contro il Palermo: nel match di ritorno del primo turno della fase nazionale, i biancoverdi si impongono con il punteggio di 1-0.

La cronaca del match

Match che si infiamma già dai primi minuti di gioco, con due episodi dubbi in area di rigore rosanero: in entrambe le occasioni, Riccardo Maniero e Sonny D'Angelo vengono atterrati in area, ma il signor Zufferli di Udine lascia proseguire. Il Palermo attende e cerca l'occasione propizia: al 9' è Mamadou Kanouté a ricevere sui piedi la più nitida delle occasioni per gli ospiti, ma Francesco Forte è attento e respinge di piedi in calcio d'angolo.

Rispondono gli irpini, al 25', con un calcio di punizione di Salvatore Aloi. La conclusione del centrocampista biancoverde, diretta verso l'angolino, viene allontanata in corner da un ottimo Alberto Pelagotti, che nulla può, però, al 33' sull'azione che sblocca la gara: un devastante Riccardo Maniero si libera, sulla destra, delle marcature di Edoardo Lancini e Ivan Marconi, entra in area e serve Sonny D'Angelo che, a tu per tu con il portiere delle Aquile, non sbaglia, firmando la rete che decide il match.

Nella ripresa, passano pochi secondi dalla ripresa dell'ostilità e Mamadou Kanouté, dai 30 metri, scarica una conclusione potente che si infrange sulla parte alta della traversa, perdendosi sul fondo. Al 9', è Julian Illanes a pescare, dalla destra, nuovamente Sonny D'Angelo che, tuttavia, calcia male il pallone in coordinazione. I rosanero vanno, nuovamente, vicini al gol del pareggio in due occasioni con Nicola Valente: prima, al 15', con un tiro centrale che Forte respinge in calcio d'angolo; e poi, nove minuti più tardi, con una conclusione che, tuttavia, si perde alta sulla traversa.

Al 30', è l'Avellino a divorarsi la palla del raddoppio: l'onnipresente D'Angelo recupera la sfera e serve Giuseppe Fella che, indisturbato, non riesce a indirizzare bene la traiettoria della sfera. Il Palermo, a trazione anteriore, si fionda in avanti alla ricerca del disperato gol del pari, ma quasi tutte le offensive si traducono in falli in attacco commessi dagli uomini di mister Filippi; ciò dà la possibilità ai Lupi di rifatare e ripartire, all'occorrenza in contropiede, fino alla fine dell'incontro.

Dopo cinque e minuti e mezzo di recupero, il signor Zufferli decreta la fine del match: è festa grande in campo, con i calciatori biancoverdi che vanno, simbolicamente, sotto la Curva Sud, come già accaduto in occasione dell'ultima vittoria, in regular season, contro il Bari (1-0). Un successo che proietta gli irpini ai quarti di finale dei playoff e che manda a casa un coriaceo e combattivo Palermo, che ha lottato fino all'ultimo per guadagnarsi la qualificazione al turno successivo.

Domani mattina, alle ore 11, il sorteggio che decreterà la prossima avversaria dei Lupi di mister Piero Braglia, che non partiranno da testa di serie, a causa del passaggio ai quarti del Sudtirol, migliore terza classificata della Serie C. Ma quel che più importa, oggi, è la festa grande che i calciatori biancoverdi, e tutto il popolo irpino, meritavano dopo settimane di attesa e che possono godersi, stanotte, con grande gioia ed entusiasmo.

Avellino-Palermo 1-0: il tabellino

AVELLINO-PALERMO 1-0
MARCATORI
: 33' pt D'Angelo (A).
AVELLINO (3-5-2): Forte; Illanes, Dossena, Laezza; Ciancio, Carriero, Aloi, D'Angelo (43' st Adamo), Tito; Fella (46' st Bernardotto), Maniero (43' st Santaniello). A disp.: Pane, Leoni, Rocchi, Silvestri L., De Francesco, Errico, Rizzo, Silvestri M.. All.: Braglia.
PALERMO (3-4-2-1): Pelagotti; Marong (12' st Saraniti), Lancini (43' st Doda), Marconi; Accardi, De Rose, Luperini, Valente; Santana (12' st Silipo), Floriano; Kanouté (34' st Almici). A disp.: Fallani, Corrado, Palazzi, Crivello, Broh, Martin, Peretti, Odjer. All.: Filippi.
ARBITRO: Sig. Luca Zufferli della sezione di Udine.
ASSISTENTI: Sig.ri Pietro Lattanzi della sezione di Milano, Giulio Basile della sezione di Chieti e Marco D'Ascanio della sezione di Ancona (quarto uomo).
AMMONITI: 35' pt Fella (A) e 41' pt Aloi (A) e 41' st Marconi (P) per gioco scorretto.
NOTE: gara a porte chiuse. Angoli: 5-3. Recuperi: 0' pt, 5' st.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maniero chiama, D'Angelo risponde: l'Avellino batte il Palermo (1-0) e vola ai quarti di finale

AvellinoToday è in caricamento