Avellino Calcio, caos vendita biglietti: i tifosi non meritano questo

Lunghe file ai botteghini per il match contro il Bari

La vittoria, contro ogni pronostico, dell'Avellino contro il Bari sta entusiasmando un ambiente "distrutto" dalle vicende Sidigas, ma guai a pensare che sia tutto "oro quello che luccica". La squadra di Ignoffo ha dimostrato di avere cuore e qualità, di saper soffrire, con la consapevolezza che c'è ancora tanto da lavorare. Con i Galletti, ieri, non è mancato soprattutto l'apporto dei tifosi, sempre molto appassionati, che con le 3212 presenza fatte registrare hanno dato anche una boccata d'ossigeno alle casse societarie. Ma come dicevamo non è tutto "oro quello che luccica" e proprio sulla presenza dei tifosi e sull'acquisto dei tagliandi utili per la partita sono state registrate delle criticità.

In primis a far storcere il naso è stata la "ritardata" partenza della vendita dei biglietti, la cui erogazione è iniziata solo sabato pomeriggio per la questione Partenio e i lavori che lo stanno interessando. Inoltre, al netto dell'aggravio della vendita nominativa (prevista dalla LegaPro), c'è stata una falla nel sistema di vendita online sulla piattaforma VivaTicket che non ha inserito la Tribuna Montevergine laterale nella mappa. Il risultato? File interminabili ai botteghini (anche dopo il fischio d'inizio) e centinaia di tifosi che sono dovuti tornare a casa e non hanno potuto gustare la prima vera impresa stagionale dei biancoverdi.

Siccome il rischio di ulteriori "blocchi" non è scongiurato, è necessaria l'immediata messa in vendita degli abbonamenti. La campagna abbonamenti, infatti, potrebbe essere presentata tra oggi e domani, e comunque prima dell'impegno casalingo con il Catania di domenica. Una partita che dirà tanto non solo dal punto di vista tecnico, ma anche sulla volontà della società di dare a "Cesare quel che è di Cesare", di dare ai tifosi quello che finalmente meritano: tranquillità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arrestato Vincenzo Schiavone, proprietario di Villa Esther e Santa Rita

  • Migliori ristoranti di Avellino, ecco la nostra classifica

  • Lavoro in Comune a tempo indeterminato: si cercano diplomati

  • Spaventoso schianto in galleria, ci sono numerosi feriti

  • Nuovo Clan Partenio, c'è attesa per capire il destino dei locali "It's Ok" e "Pomodoro"

  • Paura ad Avellino, doppio incendio di auto nella notte

Torna su
AvellinoToday è in caricamento