menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ciclismo, il Circolo Amici della Bici non si ferma più

Nelle stesse ore, nel basso Cilento, altri 4 intrepidi atleti atripaldesi si cimentavano nella Granfondo del Tanagro

Nel periodo in cui, chi ha già nelle gambe alcune decine di competizioni agonistiche, ha necessità di tirare il fiato perché fisiologicamente si approssima alla prima curva decrescente dello stato di
forma stagionale, il Circolo Amatori della Bici di Atripalda mostra i muscoli con allenamenti e avventure che hanno come sottofondo l’endurance.
Il fine settimana appena conclusosi ha visto infatti il gruppo dei randagi (avvezzi alla specialità della Randonnè) dividersi un due distinti schieramenti.
De Cicco, Guerriero e Iannaccone hanno inteso affrontare un viaggio lungo circa 250 km, coprendo la distanza che divide Atripalda da Casal Velino e ritorno! Mentre per i primi due, imprese di questo
genere non sono nuove, s’è evidenziata la prova di Cesare Iannaccone che ha coperto la distanza senza batter ciglio. Il ciclista dall’aspetto di pantaniana memoria promette di replicare a breve
prestazioni del genere. 
L’altro gruppo dei “randagi”, con a capo il presidente Amatucci, ha effettuato il cosiddetto giro delle province campane coprendo oltre 100 km. 

Nelle stesse ore, nel basso Cilento, altri 4 intrepidi atleti atripaldesi (De Mattia, Pescatore, Picardi e Reppucci) si cimentavano nella Granfondo del Tanagro, portando al termine le rispettive prove.
Nel fine settimana prossima in programma il “Trofeo Campanarello Città di Venticano”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Attualità

Psicosi Astrazeneca, in Campania uno su tre rinuncia

Ultime di Oggi
  • Sport

    Fella fulmina il Bari, l'Avellino vola: 1-0

  • Cronaca

    Avellino, la polizia municipale sequestra 300 kg di frutta

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento