rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Altro

Under 17, i fatti del PalaConi, il Benevento: "Episodio incivile". La Sandro Abate: "Azione becera"

Ecco cosa è successo

Gli episodi accaduti ieri sera al PalaConi di Avellino durante e nel dopo partita di Sandro Abate-Benevento5 valida per il campionato Under 17 hanno indubbiamente caratterizzato questo 25 Aprile che dovrebbe essere un giorno di festa, anzi, fateci passare la parafrasi, di Liberazione da questi soggetti che - mossi da chissà quale animo - riescono addirittura a far salire agli onori delle cronache una partita tra ragazzi di meno di 17 anni! 

IL COMUNICATO DEL BENEVENTO5 - A dare il là alla condanna di quanto accaduto ad Avellino è il club sannita per voce del proprio presidente onorario Antonio Collarile.

“Quanto accaduto ai nostri ragazzi – afferma - e ai nostri mezzi non è commentabile. Ad Avellino ha perso lo sport e non è la prima volta che siamo vittime di episodi simili in quella struttura. Qualcosa di analogo era già successo, esattamente nello stesso posto, lo scorso anno quando siamo stati costretti a tornare a casa con il pullman danneggiato oltre a fare i conti con le aggressioni nei confronti dei nostri ragazzi. Quest’anno si è ripetuto lo stesso copione ed era doveroso da parte nostra evidenziare una situazione inaccettabile. Per fortuna i nostri ragazzi stanno tutti bene”. 

Collarile riferisce del clima di ostilità creatosi dopo la rete del 2-1 giallorossa, che sarebbe sfociato “con l’ingresso in campo di alcuni individui che hanno aggredito un nostro tesserato. Il pullman si lava e si aggiusta. Ciò che non si lava sono le coscienze di chi ha messo in atto uno scempio simile".

IL COMUNICATO DELLA SANDRO ABATE - La Sandro Abate, dal canto suo, si è mostrata solidale con la società beneventana, ha chiarito che i fatti sono stati provocati da personaggi non riconducibili con gli ambienti del club irpino, censurando apertamente l’episodio.

“Lo sport è condivisione e passione, amicizia e rispetto. Muovendo da questi valori, la Sandro Abate Five Soccer, si dissocia e condanna l'atteggiamento di provocazione messo in atto da alcuni (pochi) spettatori durante la gara U17 contro il Benevento5. Precisando che tale comportamento non ha riguardato tesserati della Sandro Abate, riteniamo doveroso precisare che i nostri dirigenti sono intervenuti prontamente per evitare che questi episodi si ripetessero, e contrariamente a quanto letto possiamo testimoniare che non abbiamo assistito a minacce, pugni e invasioni di campo. La nostra città e i nostri tifosi sono da sempre esempio di ospitalità e sportività, l'azione di pochi non può e non deve essere presa ad esempio per etichettare un club, una città, un popolo. Ci spiace per quanto accaduto per mano di pochi, continueremo quotidianamente a impegnarci per portare avanti i nostri ideali di sportività”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Under 17, i fatti del PalaConi, il Benevento: "Episodio incivile". La Sandro Abate: "Azione becera"

AvellinoToday è in caricamento