Martedì, 16 Luglio 2024
Altro

Giro-E, successo tinto di rosa per il team Eco Evolution Bike

Il team atripaldese ha partecipato con il team Valsir con dieci atleti

Una kermesse affollata, colorata, ricco di campioni e di tanta voglia di pedalare. La 5° tappa del Giro-E 2022, la quarta edizione nella storia di questo evento che è l’unico “Grande Giro” al mondo dedicato alle bici e-bike a pedalata assistita si è svolta sulle strade di Napoli e dei comuni di Pozzuoli, Quarto, Giugliano, Bacoli e Monte di Procida.  Sul palco sono state presentate le maglie ufficiali dell’edizione 2022 e sono sfilati i capitani di tutti i team partecipanti, che sono ben 15 (record per l’evento). Tra essi, molti ex professionisti del pedale, come Igor Astarloa  (Valsir 1), campione del mondo in linea 2003; Damiano Cunego (RCS Sport), vincitore del Giro d’Italia 2004 e di una Amstel Gold Race; Andrea Tafi (Free To X) vincitore di Giro delle Fiandre, Parigi-Roubaix e Il Lombardia; Roberto Ferrari (Valsir 2), professionista dal 2007 al 2019 e vincitore di una tappa al Giro d’Italia; Daniele Colli (New Holland-Raspini), professionista dal 2005 al 2017; Andrea Ferrigato (Trenitalia), professionista dal 1991 al 2005, in staffetta con Alessandra Cappellotto, prima italiana campionessa del mondo in linea 1997 e due volte bronzo. E poi Alessandra Fior (ENIT), Amedeo Tabini (FLY Cyclint Team-CDI), Roberto Chiozzotto (Randstad E-Cycling Team), Patrick Martini (Toyota),  Iader Fabbri (Enel X), Emiliano Cantagallo (Sara Assicurazioni), Jacopo Rognoni (Brainvest-Stoneweg). Il team Eco Evolution Bike ha partecipato con  il team Valsir (2) con dieci atleti: le lady Annalisa Albanese e Natasha De Feo, Maurizio Cipolletta, Pasquale Manna, Alberto Pisano, Rodia Adolfo, Pellegrino Tozzi, Gerardo Policano,  Giuseppe Albanese e Marco Iaccarino. La società Eco Evolution Bike attraverso il ciclismo ritrova lo spirito e i valori che ispirano la loro visione di mobilità sostenibile, che mira alla realizzazione di una società sostenibile, sicura e inclusiva, ed essere protagonisti del  Giro-E con la nostra gamma elettrificata è la testimonianza del nostro grande impegno rispetto ai temi di tutela ambientale e di mobilità sostenibile che ci legano a questo sport, perché promuovono il mezzo di mobilità sostenibile per eccellenza ‘’la Bicicletta’’.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro-E, successo tinto di rosa per il team Eco Evolution Bike
AvellinoToday è in caricamento