rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Altro Atripalda

Ciclismo sostenibile, il team Eco Evolution Bike in tour emozionale sulle strade d'Irpinia

Itinerario mozzafiato a contatto con la natura e il fascino delle vette tra Materdomini, Calabritto e Altopiano del Laceno

Pedalando in sella alla propria bici attraversando l’Irpinia a contatto con la natura e paesaggi mozzafiato è sempre un giro emozionale. Emozioni che hanno provato quattro irriducibili fondisti del team atripaldese Eco Evolution Bike nel ciclo tour d’estate: Pasquale Manna, Maurizio Cipolletta, Alfredo Preziosi e Adolfo Rodia. Partiti da Atripalda alle 6,30 hanno proseguito per Castelvetere, bivio Nusco, Lioni, fino a Materdomini breve sosta al santuario con break coffee, e di nuovo in sella direzione Calabritto, dove hanno affrontato l’impegnativa, salita di 16,820 chilometri con pendenza media 6,65% fino a raggiungere l’altopiano lago Laceno a quota 1200 metri e obbligata sosta e omaggio al dipinto su legno dedicato al grande campione Marco Pantani. Rientro ad Atripalda dopo aver percorso 139 chilometri e 2622 metri dislivello e una media 25,6 km/h. Tanto sudore ma, soddisfatti i quattro forzati della strada del team di Atripaldese Eco Evolution Bike, team che da quest’anno è maggiormente concentrato cercando di promuovere ciclismo sostenibile pedalando su itinerari e percorsi che permettono di scoprire e ammirare le bellezze di questa terra, l’Irpinia. Infatti, la natura del territorio irpino è particolarmente adatta al cicloturismo e offre spettacolari itinerari per tutti i gusti accessibili non solo ad atleti allenati ma anche a mediamente poco allenati. Tutto questo è lo spirito del team atripaldese Eco Evolution bike 

Hanno pensato che coniugare la passione per la bicicletta con aspetti naturalistici, semplicemente pedalando immersi nella natura, anche questo è la Bicicletta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclismo sostenibile, il team Eco Evolution Bike in tour emozionale sulle strade d'Irpinia

AvellinoToday è in caricamento