menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Olimpiadi, a un passo dal sogno: domani è il giorno di Mr Wolf

Carmine Tommasone disputerà il primo incontro alle Olimpiadi domani alle 16.45

"Qualsiasi cosa hai sempre voluto… inseguila,  ora è il tuo momento fanne una certezza".
Questo l’augurio dei compagni di box di Mr Wolf, gli amici di Contrada che sono nati e cresciuti insieme a lui nella palestra del quartiere.

 Gioia, orgoglio, felicità questo il clima che si respira nel paese che ha lanciato il pugile nel mondo della box fino al raggiungimento di traguardi straordinari come le Olimpiadi di Rio.


Carmine Tommasone, 32 anni di Contrada, ha scritto un’importante pagina della storia della boxe italiana e della storia dello sport in Irpinia. È infatti il primo pugile professionista a qualificarsi alle Olimpiadi, aperte ai pro, grazie alla qualificazione nei pesi leggeri (60 kg) dopo aver battuto ai punti il turco Yasin Ylmaz sul ring di Vargas (Venezuela), dove si è svolto l’unico torneo di qualificazione.
Tuttavia il nostro beniamino dovrà vedersela con un sorteggio penalizzante. La Dea Bendata ci ha visto poco con Carmine Tommasone, il 32enne irpino debutterà contro il ruvido messicano Lindolfo Delgado, poi eventualmente si troverebbe di fronte il fuoriclasse cubano Lazaro Alvarez, bi-campione del mondo in carica dei pesi leggeri.

L'esordio sul ring di Rio per Carmine Tommasone sarà domani, 6 agosto alle ore 16:45.  Il suo sfidante ha 21 anni ed è alto 1.75. Ha conquistato l’argento ai PanAmericani 2015, perdendo in finale proprio con Lazaro Alvarez, ovvero il successivo rivale dell’azzurro (martedì 9 agosto, ore 16:30) nel caso riuscisse a superare il primo match.

Lazaro Alvarez Estrada, guardia destra, nato all’Avana il 28 gennaio 1991 ha vinto le ultime tre edizioni dei campionati del mondo Aiba: a Baku 2011 nei gallo (battendo in finale Luke Campbell futuro oro olimpico l’anno successivo), ad Almaty 2013 e Doha 2015 nei leggeri. Due ori ai Panamericani, bronzo a Londra 2012, vincitore della quinta edizione delle World Series. 


Insomma un esordio difficile per il nostro eroe che ha comunque tutte le carte in regola per farci sognare. Chi lo conosce sa che quella di Tommasone è una favola. Domani quindi il tifo è tutto per Mr Wolf.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento