rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
social

"Una donna fragile": Maria Laura Amendola racconta in versi la fragilità come risorsa

L'attivista e scrittrice di origini irpine ha parlato del suo libro al primo appuntamento della rassegna "Che genere di discorsi..."

Riscoprire la fragilità dentro se stessi comporta un lungo percorso di maturazione, perfino doloroso, a contatto con l’intimità e le relazioni più profonde. "Una donna fragile" indaga questo percorso attraverso la poesia, grazie al duplice strumento dell’ispirazione e dell’atto creativo. Lo indaga attraversando le tappe del desiderio, dell’impossibilità dell’amore e di tutto ciò che la fine di un amore determina, della depressione, la malattia, la morte, l’essenzialità delle figure genitoriali. Ogni tappa sancisce un piccolo cambiamento nel percorso di vita che si rivela, nella sua pienezza, tra le ultime parole del libro.

Amendola: "La società associa sempre la fragilità alla donna ma è solo un luogo comune"

"Con 'Una donna fragile' mi sono cimentata nella scrittura poetica - spiega la scrittrice - per poter affrontare il tema della fragilità, solitamente strettamente collegato alla figura femminile. Un luogo comune perché, in realtà, nessuna caratteristica umana ha un genere ben preciso. La fragilità, in una società che ci spinge a fare sempre di più e in modo sempre più veloce, è vista come una debolezza". 

L'incontro con l'autrice Maria Laura Amendola è il primo di una serie di appuntamenti che fanno parte della rassegna "Che genere di discorsi..." a cura del Coordinamento di Genere della Cgil Avellino. Un'iniziativa pensata per riflettere, attraverso storie e persone, di politiche di genere dando una prospettiva differente rispetto ai ruoli che ci vengono imposti dalla società e ai vecchi stereotipi.

Biografia di Maria Laura Amendola

Maria Laura Amendola, originaria di Sant'Andrea di Conza, nasce nel 1993 a Potenza. Il suo attivismo ha inizio negli anni del liceo quando partecipa alle iniziative dell'Unione degli Studenti. Poi si trasferisce a Napoli per frequentare la facoltà di Lettere dell’Università Federico II. Per diversi anni, si impegna in organizzazioni a carattere sociale e culturale dove matura la sua passione per la scrittura prediligendo come ambito il femminismo e le battaglie contro le disuguaglianze di genere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Una donna fragile": Maria Laura Amendola racconta in versi la fragilità come risorsa

AvellinoToday è in caricamento