rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
social

Notte di San Lorenzo, a caccia di stelle cadenti in Irpinia

Tra il 10 e il 13 agosto tutti con il naso all'insù, pronti ad esprimere un desiderio

C'è un giorno dell'anno in cui attendiamo con fermento il momento dell'imbrunire, quello in cui il sole tramonta lasciando spazio all'oscurità, affievolita dal bagliore della luna e delle stelle: è la notte dei desideri, come cantava Jovanotti in una sua celebre canzone. Il 10 agosto, tempo permettendo, i nostri sguardi saranno rivolti al cielo per aspettare il passaggio di una o, magari, più stelle cadenti ed esprimere un desiderio con la speranza che si avveri.

La notte di San Lorenzo, tutti con il naso all'insù per esprime un desiderio

Un appuntamento astronomico speciale, che si ripete ogni anno e che, storicamente, è legato alla tradizione del martirio di San Lorenzo, celebrato proprio il decimo giorno di agosto.

Quelle che per tutti sono "stelle cadenti", in realtà è uno sciame meteorico cioè detriti della cometa Swift-Tuttle, scoperta nel 1862 e il cui ultimo passaggio risale al 1992. La Terra, nella propria orbita intorno al Sole, viene investita da questo addensamento di detriti che sono di dimensioni così piccole che attraversando l'atmosfera bruciano lasciando dietro di loro una striscia luminosa.

Quest'anno le stelle cadenti si vedranno meglio perché la luna sarà calante ma la notte migliore per poter ammirare lo spettacolo astronomico non sarà il 10 agosto. Avremo il picco centrale un paio di giorni dopo, tra il 12 e il 13 agosto. "Ogni cosa è illuminata e non sento più il bisogno di soffrire", citando ancora una volta Jovanotti.

Dove vedere le stelle cadenti in Irpinia

  • Parco Archeologico dell'Anfiteatro di Avella: dopo l’emozionante contemplazione e osservazione della luna dello Storione del 1° agosto scorso, il Parco Archeologico dell’Anfiteatro di Avella accoglierà di nuovo turisti e visitatori per la “Notte di San Lorenzo”. Distesi sul prato con la musica di sottofondo, in un luogo ricco di storia, si potrà di nuovo ammirare il cielo e nello stesso tempo scoprire l’anfiteatro. Sarà presente anche un’area food all’interno dell’infopoint,
  • Lago Laceno – Bagnoli Irpino,
  • Lago San Pietro: detto anche “Lago di Aquilaverde” o “di Monteverde”, è un luogo di interesse naturalistico situato nell’omonimo comune in provincia di Avellino, immerson nel verde di sconfinati boschi,
  • Campo Maggiore: un luogo interessantissimo dal punto di vista naturalistico e paesaggistico, circondato da diverse alture.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di San Lorenzo, a caccia di stelle cadenti in Irpinia

AvellinoToday è in caricamento