Scuola

Via agli esami per 5mila maturandi irpini: le tracce della prima prova scritta

Sono usciti Ungaretti, Levi Montalcini, Pirandello, Galasso e Nicoletta Polla-Mattiot

Sono iniziati questa mattina gli esami di maturità 2024. Oltre mezzo milione di studenti delle scuole superiori dovranno affrontare la prima prova che consiste nello svolgimento del tema di italiano: 266.057 nei licei, 172.504 negli istituti tecnici e 87.756 nei professionali. Il 94.4% degli studenti dell'ultimo anno delle superiori sono stati ammessi all'esame di Stato. Le commissioni sono in tutto 14.072, per un totale di 28.038 classi. Ad Avellino e provincia sono quasi cinque mila gli studenti alle prese con gli esami di stato, distribuiti in 19 istituti di cui 11 ad Avellino e 8 in provincia.

Maturità 2024, via alla prima prova scritta: sette tracce proposte dal Ministero

Gli studenti possono scegliere tra sette tracce uguali per tutti, selezionate dal Ministero e suddivise in tre tipologie: analisi di un testo di prosa o poesia, analisi e produzione di un testo argomentativo e riflessione critica su tematiche di attualità. La prima prova accerta sia la padronanza della lingua italiana (o della diversa lingua nella quale avviene l’insegnamento) sia le capacità espressive, logico-linguistiche e critiche degli studenti. Sei ore di tempo per consegnare l'elaborato e pensare poi alla seconda prova che si terrà domani, sempre alle 8.30. Per il 2024 si conferma lo stesso impianto: due prove scritte a carattere nazionale, terza prova solo per gli indirizzi in cui è prevista, colloquio in chiave multidisciplinare, commissari interni ed esterni. La prima prova vale 20 punti, così come la seconda. 40 punti derivano dal credito scolastico, gli ultimi 20 sono quelli del colloquio.

Le tracce 

Le tracce di analisi del testo (Tipologia A) riguardano il brano di Luigi Pirandello "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" e la poesia "Pellegrinaggio" di Giuseppe Ungaretti. Le tracce di analisi e produzione di un testo argomentativo (Tipologia B) si incentrano su: un testo tratto da "Storia d'Europa" dello storico Giuseppe Galasso, che invita i maturandi a riflessioni sull'uso dell'atomica; l'importanza della Carta costituzionale in un testo di Maria Agostina Cabiddu; "Riscoprire il silenzio" della giornalista Nicoletta Polla-Mattiot; una traccia geopolitica legata al contesto internazionale e alla storia recente e meno recente, sul cosiddetto "equilibrio del terrore". Per quanto riguarda la Tipologia C (Riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità), sono stati proposti ai maturandi "Elogio dell'imperfezione" di Rita Levi Montalcini e "Profili, selfie e blog" di Maurizio Caminito

"Le tracce saranno interessanti e abbordabili. Credo che non ci saranno traumi o particolari preoccupazioni al termine di questi elaborati" ha detto il ministro dell'Istruzione Giuseppe Valditara. "I ragazzi devono - ha aggiunto il ministro - prima di scrivere, riflettere, usare la brutta copia per impostare il ragionamento e poi esprimere i propri sentimenti, cercando soprattutto di cogliere il significato profondo delle tracce".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via agli esami per 5mila maturandi irpini: le tracce della prima prova scritta
AvellinoToday è in caricamento