menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole chiuse ad Avellino, Festa firma l’ordinanza: dad prorogata

La decisione del sindaco è ufficiale

Come anticipato nella giornata di ieri dal sindaco di Avellino, Gianluca Festa, arriva la sospensione delle attività didattiche in presenza delle Scuole Secondarie di 2° Grado Pubbliche e Paritarie di Avellino dall'8 febbraio 2021 al giorno 13 febbraio 2021 (compreso). 

ORDINANZA N. 162 del 06 febbraio 2021

Oggetto: ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID —

19. Ordinanza ai sensi dell’art.31, comma 3, legge 23 dicembre 1978, n.833 in materia di igiene e sanità pubblica. Disposizioni concernenti l’attività scolastica delle Scuole Secondarie di 2º Grado di Avellino — Chiusura Istituti Secondari 2º Grado.

IL SINDACO

VISTI:

Il Decreto Legislativo 16 aprile, ri.297, recante ‘Approvazione del Testo Unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione relative alle scuole di ogni ordine e grado;

-     Il DPCM 25.02.2020; il DPCM 01.03.2020; il DPCM 04.03.2020; il DPCM 08.03.2020;

-     Il DPCM 09.03.2020, il DPCM 11.03.2020

  • Il DPCM 3 novembre 2020;
  • Il DPCM  3 dicembre 2020;

Il DPCM 14 gennaio 2021 le cui disposizioni si applicano dalla data del 16 gennaio 2021; in sostituzione di quelle del DPCM 3 dicembre 2020, e sono efficaci fino al 5 marzo 2021;

  • L’ordinanza del Ministro della Salute del 13 novembre 2020, pubblicata in G.U. il 14 novembre 2020, in attuazione del DPCM 3 novembre 2020;
  • L’ordinanza del Presidente della Regione Campania n.90 del 15 novembre 2020, con la quale è stato, tra l’altro, disposto che “1 Fatta salva la sopravvenienza di ulteriori provvedimenti in conseguenza dell’evoluzione del contesto epidemiologico, con riferimento al territorio della Regione Campania: 1.1 con decorrenza 16 novembre e fino al 23 novembre 2020, fatto salvo quanto previsto al successivo punto 1.3, restano sospese le attività educative in presenza dei servizi educativi e della scuola dell’infanzia (sistema integrato di educazione e di istruzione 0

— 6 anni) nonché l’attività didattica in presenza delle prime classi della scuola primaria. ;

con decorrenza dal 16 novembre 2020 e fino al 29 novembre 2020, fatto salvo quanto previsto dal successivo punto 1.3, restano sospese le attività didattiche in presenza delle classi della scuola primaria diverse dalle prime, nonché quelle delle prime classi della scuola secondaria di 1º grado e le attività di laboratori; 1.3 con decorrenza immediata restano comunque consentite in presenza le attività destinate agli alunni con bisogni educativi speciali. ;

L’ordinanza  del Presidente della Regione Campania n. 92 del 23 novembre  2020 che recita:

1.1 con decorrenza dal 25 novembre 2020, è consentita la ripresa delle attività in presenza dei servizi educatlvi e della scuola dell’infanzia (sistema integrato di educazione e di istruzione 0-6 anni) nonché attività didattica in presenza della prima classe delle scuole primarie. È demandato alle ASL territorialmente competenti il monitoraggio dell’andamento dei contagi e la comunicazione ai Sindaci dei dati di rispettivo interesse. È consentito ai Sindaci, sulla base di situazioni di peculiare criticità accertate con riferimento ai territori di competenza,

l’adozione di provvedimenti di sospensione di attività in presenza o di altre  misure restrittive. ..1.2 Per quanto non previsto dal presente provvedimento resta confermata l’ordinanza n. 90 del 15/11/2020.

  • L’Ordinanza del Presidente della Regione Campania n. 93 del 28 novembre 2020 che recita: “con decorrenza dal 30 novembre 2020 e fino al 7 dicembre 2020, restano sospese le attività di didattiche in presenza delle classi della scuola primaria diverse dalla prima, quelle della prima classe della scuola secondaria di 1° grado, nonché quelle concernenti i laboratori”.
  • L’Ordinanza n. 95 de17 dicembre 2020 che recita al punto 1.3 “ con decorrenza dal 9 dicembre 2020, restano consentite le attività in presenza dei servizi educativi e della scuola dell’infanzia( sistema integrato di educazione e di istruzione 0 — 6 anni) e della prima classe della scuola primaria; sono altresì consentite in o presenza le attività didattiche delle seconde classi della scuola primaria e delle pluriclassi della scuola primaria che comprendono la prima e la seconda. È demandato alle AA.SS.LL. territorialmente competenti il monitoraggio dell’andamento dei contagi e la comunicazione ai Sindaci. ..”

Ordinanza ri.1 del Presidente Regionale della Campania de1 5 gennaio 2021;

Ordinanza n.2 del Presidente della Regione Campania del 16 gennaio 2021 avente per oggetto ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19;

  • Ordinanza n.3 del Presidente della regione Campania del 22 gennaio 2021 avente per oggetto: ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n.833 in materia di igiene e sanità pubblica e dell’art. 3 del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19. Disposizioni c.pncernenti l’attività didattica scolastica e universitaria sul territorio regionale.
  • Vista la relazione del 21 gennaio 2021, con la quale l’unità di crisi regionale, esaminato il contesto regionale, con particolari riferimento al mondo della scuola, ha rappresentato i rischi di aggravamento della situazione epidemiologica e delle difficoltà operative connesse alla gestione della pandemia in concomitanza con l’avvio della campagna vaccinale, segnalato la necessità di un approccio massimamente cautelativo, al fine di scongiurare i seri rischi di peggioramento connessi alla ripresa delle attività in presenza soprattutto nelle aree a maggiore densità abitative;
  • Visto che in vari comuni della provincia di Avellino i contagi sono aumentati notevolmente; Visto che la popolazione scolastica delle Scuole Secondarie di 2º Grado di Avellino è composta al 70% da alunni appartenenti alla provincia di Avellino;
  • Vista l’ordinanza n 3 del Presidente della Regione Campania del 22 gennaio 2021 che dispone che è formulato indirizzo all’Unità di Crisi della Regione Campania di definire ed attuare sollecitamente, d’intesa con le AASSLL, il modello organizzativo più idoneo, anche in relazione ai singoli contesti territoriali, per la realizzazione del monitoraggio e/o screening sul personale , docente e non docente , della scuola, attraverso i medici di medicina generale d’intesa con i Dirigenti Scolastici;
  • VISTO che nella riunione de11’Unità di Crisi de1 23.01.2021 è stato approvato il modello organizzativo per la realizzazione del monitoraggio e/o screening sul personale della Scuola;
    • CONSIDERATO che tale screening, ad oggi, non è stato effettuato e che i contagi nella provincia di Avellino sono ancora in aumento, come monitorato da11’ASL Provinciale;
    • RITENUTO, pertanto, che si debba effettuare tale screening prima della ripresa delle lezioni di didattica in presenza per il personale docente e non docente delle Scuole Secondarie di 2º Grado;
    • CONSIDERATO che occorre adottare ogni misura necessaria al contrasto ed al contenimento della diffusione del Virus COVID-19 nel territorio comunale;
    • RITENUTO di dover formulare ogni indirizzo utile al fine di assicurare il maggior grado di sicurezza sanitaria nel contesto di riapertura delle attività in presenza delle Scuole Secondarie di 2º Grado;

ORDINA

La sospensione delle attività didattiche in presenza delle Scuole Secondarie di 2° Grado Pubbliche e Paritarie di Avellino dall'8 febbraio 2021 al giorno 13 febbraio 2021 (compreso);
  • Salvo quanto disposto nel presente provveditriento, restano ferme le disposizioni di cui ai DPCM 3 novembre 2020, 3 dicembre 2020 e 14 gennaio 2021;
  • Con decorrenza immediata restano comunque consentite in presenza le attività didattiche destinate agli alunni con bisogni educativi speciali e/o con disabilità, previa valutazione, da parte dell'istituto scolastico, delle specifiche condizioni di contesto e in ogni caso garantendo il collegamento on line con gli alunni della classe che è in didattica a distanza;
  • Che il presente provvedimento venga reso noto ai cittadini attraverso l'utilizzo di ogni mezzo utile a garantirne la massima e tempestiva diffusione alla popolazione;
  • Che il presente provvedimento sia reso noto attraverso la pubblicazione all'Albo Pretorio e sul sito web del Comune di Avellino, nonché attraverso idonea comunicazione a mezzo stampa e radiotelevisiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso un nuovo piano vaccini, Figliuolo: "Andate e vaccinatevi"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento