rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Scuola

Due studentesse dell'ITE "Amabile" di Avellino nel progetto della Scuola Superiore di Pisa

Chiara Spiezia e Stefania Gabriele sono state ammesse a "Il progetto ME.MO. 2.0. – Merito e Mobilità Sociale" della Scuola Superiore Sant’Anna

Nuovo importante risultato per gli alunni dell’Ite “Amabile” di Avellino. Due studentesse - Chiara Spiezia e Stefania Gabriele -  sono state ammesse “Il progetto ME.MO. 2.0. – Merito e Mobilità Sociale”, una importante iniziativa che la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa organizza in collaborazione con la Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento Scolastico del Ministero dell’Istruzione.

ME.MO. 2.0. è un programma di orientamento e di mentoring individuale che si propone di sostenere il percorso verso la scelta universitaria di studenti di merito provenienti da contesti socio-economici fragili. L’attenzione verso la mobilità sociale è un elemento identificativo della Scuola Superiore Sant’Anna, che nel sistema universitario ha l’obiettivo di garantire una formazione di eccellenza a giovani di talento, indipendentemente dal loro contesto familiare e sociale. Per la Scuola Superiore Sant'Anna merito e mobilità sociale rappresentano dunque una priorità strategica necessaria per la piena realizzazione della propria missione istituzionale.

Il progetto si rivolge a studenti iscritti al IV anno delle scuole secondarie superiori e prevede incontri a livello regionale, lavori di gruppo, internship residenziale e attività in remoto a cui si affianca l’attività di mentoring condotta dal team degli allievi della Scuola Superiore Sant’Anna con il supporto delle altre Scuole. Gli studenti sono selezionati in base a scolarità dei genitori, risultati scolastici, attività formative extracurriculari, partecipazione a competizioni.

Il progetto formativo prevede un impegno di 90 ore e si articola lungo le seguenti linee di intervento:

  • Orientamento informativo: presentazione dell’offerta dei corsi di studio universitari e delle diverse modalità di accesso; borse di studio e sbocchi occupazionali;
  • lavori di gruppo e coaching e peer–to–peer mentoring: gli studenti saranno affiancati dagli allievi tutor della Scuola Superiore Sant'Anna, dei Collegi di Merito e della Scuola Normale Superiore di Pisa;
  • “ImparaConNOI”: un programma online con lezioni universitarie, presentazione di attività di ricerca e sessioni di peer to peer mentoring con gli Allievi Tutor;
  • internship residenziale presso la Scuola Superiore Sant’Anna: il programma, della durata di 3 giorni, è articolato in tavole rotonde multidisciplinari, presentazione di progetti di ricerca, attività di gruppo. Gli studenti avranno l’opportunità di visitare i laboratori di ricerca della Scuola e di vivere l’”esperienza Sant’Anna” usufruendo dei servizi collegiali e prendendo parte alle attività culturali e ricreative degli allievi;
  • preparazione ai test universitari e test di orientamento: sono previsti dei seminari per la preparazione ai test di accesso all’università, a cui seguiranno delle simulazioni e delle sessioni di autoapprendimento;
  • fase conclusiva: le attività di mentoring degli allievi tutor potranno proseguire saltuariamente anche nel corso del V anno con contatti periodici in modo da verificare l’evoluzione della scelta universitaria e, laddove necessario, fornire ulteriori consigli e suggerimenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due studentesse dell'ITE "Amabile" di Avellino nel progetto della Scuola Superiore di Pisa

AvellinoToday è in caricamento