menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccino, chi riceve due dosi non trasmette il virus

Secondo Federico Perno, microbiologo, andranno comunque rispettate le misure di sicurezza: mascherine e distanziamento

CHI si vaccina contro il Covid-19 può essere contagioso? E’ una delle domande più frequenti di queste settimane. Dopo aver ricevuto le due dosi le persone “non si ammalano e si presume che non si siano neppure infettate visto che, in base agli studi preliminari sia di Pfizer-BioNTech sia di Moderna, i vaccinati hanno sviluppato una forte risposta immunitaria protettiva”.

Lo afferma Federico Perno, direttore della microbiologia del Bambino Gesù, che al al Corriere della Sera spiega che i dati visti in un’ottica virologica suggeriscono fortemente che questi vaccini blocchino l’infezione e che quindi chi non viene infettato non possa infettare.

Tuttavia l'esperto raccomanda sempre l'uso delle protezioni anche per chi si vaccina. 

“Le protezioni individuali sono davvero necessarie. Il vaccino, come sempre succede, è inefficace in una minima percentuale di persone — compresa tra 1 e 3 percento — che quindi possono infettarsi ed essere contagiose. La mascherina deve essere usata, il distanziamento rispettato così come va mantenuta l’igiene delle mani. Sono regole che valgono per tutti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento