menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una sola dose di vaccino dimezza la trasmissione del Covid in famiglia: lo studio

La PHE conferma che una dose del vaccino può anche, dopo quattro settimane, ridurre il rischio di sviluppare sintomi dal 60 al 65%

Una buona notizia per chi ha già fatto il vaccino e i loro familiari. Una singola dose di siero anti Covid può dimezzare la probabilità di contagio del virus Sars-cov-2 in famiglia e quindi tra le mura domestiche dove in genere il rischio di trasmissione è più alto. A dirlo è uno studio che ha incluso oltre 57.000 contatti da 24.000 famiglie in cui c’era un caso di coronavirus confermato dal laboratorio che aveva ricevuto una vaccinazione (Pfizer o AsyraZeneca), rispetto a quasi un milione di contatti di casi non vaccinati.

Lo studio

 Public Health England (l’Agenzia per la promozione della salute britannica), ha valutato la capacità dei vaccini di proteggere dalla trasmissione e ha certificato (anche se la ricercadeve essere ancora sottoposta a revisione paritaria) che coloro che vengono infettati 3 settimane dopo aver ricevuto una dose del vaccino Pfizer-BioNTech o AstraZeneca avevano tra il 38% e il 49% in meno di probabilità di trasmettere il virus ai loro contatti familiari rispetto a coloro che non erano vaccinati. La PHE conferma inoltre che una dose del vaccino può anche, dopo quattro settimane, ridurre il rischio di sviluppare sintomi dal 60 al 65%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sono cinque le regioni che dal 10 maggio cambieranno colore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento