Stiamo bene naturalmente, visite gratuite ad Avellino

L'iniziativa è organizzata in occasione della Giornata mondiale della medivina omeopatica

Si chiama "Stiamo bene… naturalmente!" l'iniziativa - giunta alla sua 10° edizione - promossa da AMIOT per offrire a tutti un consulto gratuito nell'ambito della prevenzione medica e dei corretti stili di vita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In occasione della Giornata Internazionale della Medicina Omeopatica, mercoledì 10 aprile, l'Associazione Medica Italiana di Omotossicologia (A.M.I.O.T.) promuove anche quest'anno l'iniziativa "Stiamo bene… naturalmente!": su tutto il territorio nazionale, gli studi medici, odontoiatrici e veterinari che aderiranno all'iniziativa offriranno al pubblico consulti gratuiti per sensibilizzare sull'importanza di corretti stili di vita, educare alla prevenzione dei mali di stagione, delle allergie, delle intossicazioni dell'organismo, dei dolori cronici e di altri malesseri, informare sulle terapie d'avanguardia e sull'utilità di avere maggiore cura di se stessi, oltre a garantire un aggiornamento sulle ultime novità in ambito terapeutico complementare. In questo modo A.M.I.O.T. mette a disposizione una rete di professionisti aderenti disponibili non solo a effettuare un consulto gratuito per un controllo medico, ma anche ad approfondire le conoscenze sulle terapie dei bassi dosaggi, allineate alle più moderne ed efficaci metodologie cliniche. L'iniziativa "Stiamo bene… naturalmente!", promossa da A.M.I.O.T. - Associazione Medica Italiana di Omotossicologia, che beneficia del sostegno incondizionato di GUNA, l'azienda farmaceutica leader in Italia nella "medicina dei bassi dosaggi" - ha ricevuto ad oggi il patrocinio gratuito di 24 tra Ordini dei Medici, dei Veterinari e dei Farmacisti e altre prestigiose istituzioni. L'edizione dello scorso anno ha fatto registrare numeri da record a dimostrazione che l'omeopatia sta godendo di una popolarità e di un consenso sempre maggiore negli ultimi anni: un incremento del +10% rispetto all'edizione 2017 con 534 studi medici, odontoiatrici e veterinari aderenti, 1800 farmacie e parafarmacie sostenitrici, 102 Province coperte e un numero verde a cui hanno chiamato circa 1.000 persone. Relativamente alle patologie con il più alto numero di richieste di visita si attestano al primo posto le malattie algico-reumo-artropiche (38,7%), poi nell'ordine quelle allergico-immunologiche (28,8%), gastroenterologiche (28,2%), odontoiatriche (16%), geriatriche (15,3%) e dermatologiche (14,1%). La sfida di A.M.I.O.T. sarà anche per quest'anno replicare lo straordinario successo dell'edizione del 2018. Per sapere quali studi medici partecipano all'iniziativa si può contattare il numero verde gratuito 800-385014, scrivere a partecipa@giornataomeopatia.it o visitare il sito www.giornataomeopatia.it A proposito di A.M.I.O.T. L'A.M.I.O.T. - Associazione Medica Italiana di Omotossicologia - è attualmente l'Associazione Medica più rappresentativa a livello nazionale sul tema della Medicina Omotossicologica e dei Bassi Dosaggi. Erede di una tradizione trentennale nel campo della ricerca e della formazione sui temi della Medicina Biologica, contribuisce ogni anno alla formazione di migliaia tra Medici e Farmacisti Italiani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gioco erotico finito male, uomo trasportato al Moscati con un tappo bloccato nell'ano

  • Movida ad Avellino, il sindaco Festa in diretta a "Live Non è la D'Urso"

  • 55enne di Mercogliano asintomatica aveva avuto contatti con alcuni commercianti

  • Miracolo a Solofra: i medici dell'Ospedale Landolfi salvano giovane madre

  • Il sindaco Festa al centro della movida, cori e selfie con i ragazzi

  • Nuovo Clan Partenio, ecco chi sono i tre nuovi indagati

Torna su
AvellinoToday è in caricamento