Salute

Piano vaccino in Campania: stand e camper anti-Covid all'aperto

L’intenzione è quella di procedere direttamente negli ospedali, uno o due per provincia, dove saranno allestiti stand e camper anti-Covid all’aria aperta

Le prime dosi messe a punto dalla statunitense Pfitzer arriveranno in Italia a fine gennaio. La Regione Campania sta stilando una prima bozza di un Piano Anticovid.

Come riportato dall’edizione odierna de Il Mattino l'ente regionale ha trasmesso un documento al Commissario straordinario per l’emergenza Coronavirus, Domenico Arcuri con i dettagli del programma di vaccinazione.

Dove verrà somministrato il vaccino anti-Covid in Campania

Tra i problemi riscontrati c'è sicuramente la catena del freddo. I vaccini devono essere conservati ad una temperatura che oscilla tra meno 70 e meno 80.la soluzioni arriverà proprio dall'Irpinia grazie alla Desmon di Nusco che sta realizzando i super congelatori. Sarà tuttavia necessario predisporre percorsi sicuri per la campagna di prevenzione. A Battipaglia e Portici sono già disponibili due grandi frigoriferi come spiegato da Ugo Trama, direttore di Tutela, salute e coordinamento del sistema sanitario regionale. Per la somministrazione, invece si punta sull’Ospedale del Mare di Napoli e sul Ruggi d’Aragona. Si valutano anche il nosocomio di Vallo della Lucania, il Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta oltre ai presidi sanitari di Benevento ed Avellino. L’intenzione è quella di procedere direttamente negli ospedali, uno o due individuati per provincia, dove medici e infermieri lavoreranno in sicurezza, all'interno di stand e camper anti-Covid all’aria aperta.

Obbligatorietà vaccino

Il vaccino anti-Covid sarà obbligatorio solo in casi estremi e sarà un’appe a sorvegliare i vaccinati.

"Per il momento - spiega Ricciardi ad Agorà su Rai 3 - ho consigliato al ministro di prevedere la volontarietà per gli adulti, ma se capissimo che serve il 90-95% di copertura per ottenere l'immunità di gregge, senza la quale ci troveremmo di fronte alla necessità di dover bloccare la produttività e la mobilità per il Paese, si potrebbe, per cause di forza maggiore, valutare anche l'obbligo".

Dosi in Campania 

In Campania a fine gennaio arriveranno 130mila dosi del vaccino Pfizer sui 3,4 milioni previsti per l’Italia che consentiranno di vaccinare 1,7 milioni di persone (servono due dosi a paziente).

Le restanti dosi saranno destinate agli anziani più fragili, che vivono nelle rsa, le residenze sanitarie assistenziali e nelle case alloggio anche a pagamento. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano vaccino in Campania: stand e camper anti-Covid all'aperto

AvellinoToday è in caricamento