Lunedì, 15 Luglio 2024
Politica

Fondi di coesione bloccati, De Luca: "La Campania non subirà mai i ricatti del Governo"

Le dichiarazioni del presidente della Regione Campania, che ha fatto tappa presso l'Autostazione di Avellino per la consegna di cento nuovi autobus all'AIR Campania

Mattinata importante all'Autostazione di Avellino. Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca è tornato in via Fariello per la consegna di cento nuovi autobus che andranno ad incrementare il parco veicolare di AIR Campania e per l'inaugurazione degli uffici dell'Aci Avellino. Insieme al governatore il presidente della Commissione regionale Trasporti, Luca Cascone, il direttore generale di ACaMIR, Maria Teresa Di Mattia, e il manager di AIR Campania Anthony Acconcia.

Autostazione Avellino, nuovi autobus AIR e uffici dell'ACI: De Luca all'inaugurazione

Blocco dei Fondi di Sviluppo e Coesione, De Luca: "Speriamo che il Governo rispetti la scadenza del Consiglio di Stato per la firma dell'accordo"

"I 100 autobus presentati questa mattina fanno parte di un pacchetto di 1.600 mezzi nuovi che la Regione ha acquistato e che sta consegnando anno dopo anno alle aziende per migliorare il trasporto pubblico locale" ha spiegato il numero uno di Palazzo Santa Lucia, che ha rimarcato la protesta della Regione per l'assegnazione dei Fondi di Sviluppo e Coesione tuonando ancora una volta contro il Governo Meloni. "Una parte degli autobus che abbiamo presentato oggi sono stati acquistati con i fondi di coesione del programma 2014-2020. È da un anno che è in corso una battaglia contro i ricatti politici del Governo Meloni per sbloccare i nuovi fondi. Ci auguriamo che entro questo mese il Governo si decida ad assumere un atteggiamento di serietà e di rigore istituzionale. Sono soldi della Regione e non dello Stato italiano. Il ministro Fitto ha detto che i problemi non sono i tempi. È l'unico ministro al mondo che non è stato informato che un anno di tempo perso significa che il costo delle opere aumenta di 1/3. Pensano di ricattarci ma la Campania non subirà mai ricatti. Aspettiamo che si decidano, rispettando almeno il TAR e il Consiglio di Stato che ha dato come scadenza ultima il 28 giugno per siglare l'accordo di coesione. Ma in Italia siamo arrivati al punto che ci si infischia del TAR, della Magistratura, della legalità e della correttezza istituzionale. Hanno un'altra idea della democrazia".

"Il 16 febbraio, quando siamo andati a manifestare a Roma, eravamo 550 sindaci e migliaia di persone contro l'autonomia differenziata e per lo sblocco dei fondi di coesione - ha continuato De Luca - quella è stata la prima prova di atteggiamenti squadristici: hanno bloccato i pullman dei sindaci all'uscita dell'autostrada e li hanno perquisiti, come se fossero terroristi, per non farli arrivare alla manifestazione. Le forze dell'ordine erano in assetto da guerra per bloccare l'entrata a Via del Corso e hanno chiuso le porte dei ministeri. Una vergogna mai vista in un'Italia democratica. Allora abbiamo capito che tipo di Governo avevamo di fronte. Poi sono avvenute le manganellate agli studenti di Pisa e l'aggressione al parlamentare 5 Stelle che stava portando la bandiera tricolore al ministro Calderoli. È bene ricordare che stiamo combattendo per la nostra dignità, per tutelare quella delle istituzioni democratiche e per lo sviluppo del nostro territorio".

Aree interne: "Dalla Regione un'attenzione politica, programmatica e finanziaria mai vista prima"

Il presidente della Regione Campania ha colto l'occasione odierna per fare il punto della situazione sui progetti realizzati per lo sviluppo delle aree interne, in particolare dell'Irpinia, nel campo della sanità, dei trasporti e delle infrastrutture: "Ad Ariano Irpino abbiamo inaugurato uno splendido e rinnovato ospedale su iniziativa dell'Asl di Avellino: un investimento molto importante. Fra qualche settimana inaugureremo tutto l'ospedale di Solofra. Quante imbecillità abbiamo dovuto sopportare mesi fa su una presunta chiusura quando stavamo rinnovando con un investimento di oltre 15 milioni di euro. Investimenti considerevoli sono stati fatti anche per il Moscati che attualmente possiede primari e reparti di eccellenza a livello nazionale per quanto riguarda l'oncologia e la procreazione medicalmente assistita. Lo stesso è avvenuto per le infrastrutture con la Lioni-Grottaminarda. Abbiamo destinato alle aree interne un'attenzione politica, programmatica e finanziaria che non si era mai vista. L'autostazione di Avellino è uno dei progetti più importanti che abbiamo realizzato, la più bella di tutta la Campania, realizzata grazie alla decisione della Regione di destinare le risorse e al lavoro di AIR Campania".

"Fino a otto anni fa - ha proseguito - viaggiavamo su treni che erano carri bestiame e su autobus che erano più fermi che in movimento. Oggi, invece, possiamo viaggiare su autobus bellissimi che, fra l'altro, danno un respiro alle industrie locali, a partire dall'IIA, che vive una situazione di difficoltà e che stiamo cercando di rilanciare. Abbiamo il piano di investimenti più importante nel trasporto pubblico locale, insieme alla Regione Lombardia. Ricordiamocelo, queste cose sono frutto del lavoro e dell'impegno straordinario di chi ha deciso di fare della nostra regione una regione all'avanguardia, con uno sviluppo equilibrato su tutto il territorio regionale". 

"Un posto di lavoro a quasi 1000 giovani, assunti attraverso concorsi e senza favoritismi clientelari. Un'altra rivoluzione in Campania"

Non solo riqualificazione del trasporto su gomma, De Luca sottolinea anche l'impegno messo in campo per il trasporto su ferro e le ricadute positive che le risorse economiche distribuite nei vari settori di sviluppo territoriale hanno determinato a livello occupazionale con l'assunzione, attraverso bandi pubblici, di nuovo personale: "Avremo centinaia di treni nuovi. Già oggi, i treni che viaggiano per la convenzione con le Ferrovie dello Stato sono bellissimi. Stiamo veramente facendo un lavoro immane. Con procedure concorsuali abbiamo assunto quasi mille giovani tra diretti e aziende assorbite, senza favoritismi clientelari. Sono andati a lavorare coloro che hanno vinto i concorsi. Questa è un'altra rivoluzione che abbiamo fatto in Campania".

Undici i veicoli presentati questa mattina presso l'Autostazione di Via Fariello: 4 bipiano Ayats Horizon a gasolio delle Officine Di Maio, 4 Indcar MOBI a metano (CNG) su base Iveco da 7 metri e 3 Vivacity, 8 metri a gasolio, della IIA. I nuovi bus coniugano efficienza, sicurezza, comfort, accessibilità e sostenibilità. Sono dotati di sistemi di videosorveglianza e di infomobilità, conta passeggeri e sistemi digitali per la validazione dei ticket.

Negli ultimi tre anni, ACaMIR ha consegnato 379 nuovi veicoli ad AIR Campania grazie al piano di ringiovanimento delle flotte aziendali voluto dalla Regione Campania. Questo ha permesso all’azienda di TPL di avviare la dismissione dei bus con oltre 15 anni di servizio e rinnovare il 50% del parco veicoli, che ad oggi conta 774 mezzi. Attualmente, l’età media degli autobus di AIR Campania è di 9,4 anni, inferiore alla media nazionale di 9,7 anni (dati centro studi Asstra).

Durante la visita del presidente De Luca, all’Autostazione di Avellino sono stati inaugurati i nuovi uffici dell’Automobile Club d’Italia e dell’Automobile Club Avellino, alla presenza del segretario generale ACI, Gerardo Capozza, e del presidente dell’Automobile Club Avellino, Stefano Lombardi. Inoltre, è stato ufficializzato il protocollo d’intesa tra AIR Campania e l’Azienda Sanitaria Locale di Avellino, rappresentata dal direttore generale Mario Ferrante, per il trasferimento del Servizio di Farmacia Territoriale nei locali di via Fariello.

All’interno dell’Autostazione la Galleria commerciale Airone, attualmente sede di uffici direzionali, attività di ristorazione, bar, rivendita tabacchi, di una parafarmacia e una libreria Mondadori, ospiterà una palestra nei prossimi mesi. In corso di definizione anche l’accordo per il trasferimento degli uffici dell’Ordine dei Commercialisti di Avellino.

«Grazie agli investimenti della Regione Campania, abbiamo compiuto un significativo passo avanti, garantendo ai cittadini servizi efficienti e di qualità – ha affermato Anthony Acconcia, amministratore di AIR Campania – l’approvazione del bilancio, con 840 mila euro di utile, e l’aggiudicazione dei Lotti 2 e 3 della gara europea per l’affidamento dei servizi minimi di TPL ad Avellino, Benevento e Caserta, rafforzano la nostra posizione come player regionale nel trasporto su gomma. Ora dobbiamo guardare al futuro e continuare a lavorare per mantenere elevati standard di qualità e soddisfare le esigenze di mobilità della regione".

"Il prossimo passo è la transizione digitale: ad Avellino e Caserta sono iniziati i lavori per l’installazione delle paline intelligenti. Siamo pronti a guidare anche questo cambiamento, che, grazie al progetto Intelligent Transport System della Campania, fortemente sostenuto dal Presidente De Luca, rivoluzionerà la mobilità, consentendo agli utenti di ottenere informazioni in tempo reale su orari di percorrenza ed eventuali ritardi" ha concluso.

Durante l'incontro odierno, l'AIR Campania ha ricordato il suo impegno per il sociale. Durante l’evento, l’amministratore Anthony Acconcia ha consegnato un assegno di 17.955 euro alla presidente Anna Maria Ziccardi e al direttore Flavia Matrisciano, destinato alla Fondazione Santobono Pausilipon. Inoltre, l'azienda di trasporto pubblico ha ottenuto la prestigiosa certificazione di parità di genere, a testimonianza del continuo e concreto impegno nella promozione dell’uguaglianza e dell’inclusività. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi di coesione bloccati, De Luca: "La Campania non subirà mai i ricatti del Governo"
AvellinoToday è in caricamento