Turismo in Irpinia, Bochicchio (M5S): "Basta col ‘mordi e fuggi’"

"Serve un’offerta pubblica stabile e coordinata"

“L'Irpinia del ‘mordi e fuggi’! Non possiamo più consentirlo!”, così Carmen Bochicchio, candidata al Consiglio regionale della Campania per il MoVimento 5 Stelle.

“Le considerazioni della Coldiretti a chiusura del weekend di ferragosto confermano, laddove ve ne fosse ancora bisogno, ciò che è evidente da anni e che, tuttavia, non ha ancora trovato una risposta da parte delle istituzioni preposte: il turismo in provincia di Avellino si limita ad una ‘toccata e fuga’ anziché rappresentare la chiave di volta per la valorizzazione delle nostre bellezze ed eccellenze. Ciò che manca è la capacità di coordinare a livello pubblico l'offerta che i territori possono esprimere in termini di accoglienza di qualità. Penso alle località religiose come Montevergine e San Gerardo Maiella o agli scenari naturalistici come il lago Laceno, il Terminio e l'oasi di Senerchia. Solo per citare alcuni esempi. Occorre costruire una piattaforma stabile di un turismo permanente in Irpinia a servizio delle iniziative private che resistono nonostante i tempi di crisi. Mettere a sistema le tante opportunità che le aree interne offrono è un impegno che le istituzioni preposte, a partire dalla Regione, devono assumersi al di là dei facili proclami. Noi lavoriamo per questo”, dichiara Bochicchio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Campania Rt scende sotto 1: verso la fine della zona rossa

  • Guida Michelin, tra vecchie e nuove stelle ecco i migliori ristoranti campani

  • Fabrizio Corona rompe il silenzio sul matrimonio: la presunta moglie è avellinese

  • Nuovo Dpcm 3 dicembre: lo stop ai parenti e le deroghe per residenza e domicilio nelle regole di Natale 2020

  • Rinasce il Mercatone, inaugura il supermercato: maxi parcheggio e aree verdi

  • In Campania è stato raggiunto il picco dei contagi

Torna su
AvellinoToday è in caricamento