Sabato, 13 Luglio 2024
Politica

Ricciardi (PD): "Dal punto di vista elettorale non è una sconfitta, occorre una analisi più tranquilla"

"Il mio impegno si concretizza all’estero ma farò tutto il possibile per rappresentare al meglio le istanze di questo territorio", afferma Toni Ricciardi a via Tagliamento

"Il mio impegno si concretizza all’estero ma farò tutto il possibile per rappresentare al meglio le istanze di questo territorio", afferma Toni Ricciardi a via Tagliamento, storico delle migrazioni all’università di Ginevra eletto alla Camera dei deputati con il Partito democratico oltralpe, nella ripartizione Europa, già membro della Direzione nazionale e provinciale. 22.969 preferenze raccolte con il proporzionale puro. "Io ho proposto delle linee programmatiche che partivano dal definire le aree del margine e non stiamo parlando solo dell’Irpinia, ma dell'intero territorio. È finito il tempo del guardarsi l'ombelico. Dobbiamo immaginare soluzioni che possano risolvere il problema dello spopolamento delle aree interne. Analizzo i flussi migratori da anni, e lo spopolamento che impoverisce questa terra accade con le stesse dinamiche in molte altre parti d’Europa ai margini. O inseriamo le nostre difficoltà in una cornice globale, o non ne usciamo. Gli uffici tecnici dei nostri paesi non possono affrontare il PNRR così come sono. Ipotizzare una cabina di regia che recuperi l’esperienza del primo decennio della Cassa del Mezzogiorno per me non è un errore".

"Problemi del Partito Democratico? Dobbiamo fare un'analisi più tranquilla"

Per quanto riguarda l'esito elettorale per il Partito Democratico, Ricciardi vede il bicchiere mezzo pieno: “Sinceramente ritengo che dobbiamo fare una analisi più tranquilla rispetto all’esito delle elezioni. Il Partito Democratico ha guadagnato lo 0,4 o lo 0,6%. Dal punto di vista elettorale puro manteniamo lo stesso quadro, non è una sconfitta. Dico di più: se avessimo avuto un sistema proporzionale puro, avremmo avuto un risultato completamente diverso. Il Centrodestra andrà al governo col 44% dei consensi. Questa non è la maggioranza dei consensi; piuttosto è la maggioranza politico/elettorale. Ora c’è da capire come mai il Sud sia sparito dall’agenda politica di molti partiti. I numeri sono numeri e continuo a non capire come vengono analizzati. Abbiamo smarrito un’agenda sociale. Ho molti miei amici d’infanzia stanno sopravvivendo con una misura, il reddito di cittadinanza, che in Europa è acquisita da decenni e su cui nessuno si strappa i capelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricciardi (PD): "Dal punto di vista elettorale non è una sconfitta, occorre una analisi più tranquilla"
AvellinoToday è in caricamento