Politica

De Luca: "Terza dose di vaccino per fragili, sanitari e mondo della scuola"

Il Governatore, inoltre, punzecchia i no vax: "Io ne farò anche sei per dare il buon esempio, tra i neomedioevali possiamo collocare loro"

"Terza dose? Io me ne faccio anche sei di dosi per dare l'esempio ancora una volta che il vaccino è sicuro, nella misura in cui sono sicuri tutti i medicinali: anche se prendiamo una aspirina ci può venire uno choc anafilattico", sono le parole del governatore della Campania Vincenzo De Luca in conferenza stampa indetta per illustrare la missione ReAdi Fp. "Chi si è vaccinato a gennaio probabilmente avrà difese immunitarie molto più basse già a novembre quindi dobbiamo prepararci a vaccinare di nuovo tutto il personale medico sanitario. Per le persone fragili cominceremo dalle Rsa a fine settembre, poi mondo del trasporto e della scuola. Se vogliamo completare l'anno scolastico in presenza, dovremo probabilmente fare la terza dose".

Critiche ai no-vax

"Tra i neo medioevali possiamo collocare i no vax. Dobbiamo ricordare a questi professori che noi abbiamo tolto la libertà di cura no a chi non si è vaccinato ma alla povera gente che in questo anno e messo non ha potuto operarsi di tumore o al cuore o al cervello perché abbiamo dovuto chiudere i reparti ordinari per accogliere i malati di Covid. Questa è la libertà? Per me è una vergogna", conclude.

Leggi l'articolo su NapoliToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca: "Terza dose di vaccino per fragili, sanitari e mondo della scuola"

AvellinoToday è in caricamento