Politica

Avellino, sit-in dei Radicali contro le finali della Libyan Premier League in Italia

Protesta davanti allo stadio Partenio Lombardi: "Un governo che fallisce nella gestione del fenomeno migratorio e finanzia autocrati, mentre i migranti muoiono in mare"

Sit-in dei Radicali Italiani di fronte allo stadio Partenio Lombardi di Avellino, dove si stanno svolgendo, a porte chiuse, i playoff della Libyan Premier League. L’iniziativa rientra negli accordi stipulati dalla Premier Meloni durante la visita di maggio scorso in Libia.

Avellino, sit-in dei Radicali contro le finali della Libyan Premier League in Italia

“Le finali del campionato di calcio libico in Italia sono l’ennesimo fallimento di un Governo che, invece di pensare a come gestire seriamente il fenomeno migratorio, organizza le partite di calcio della serie A libica. Per questo motivo, l’Italia è stata anche costretta a coprire vari cambi di stadio e i costi logistici. Una presenza inopportuna per un paese che prende a bastonate, tortura e lascia morire in mare i migranti. Una politica migratoria che vuole esternalizzare i confini, che butta soldi in inutili hotspot elettorali, che non ha un piano concreto per risolvere i flussi. Finanziamenti ad autocrati, l’inutile guerra contro le ONG, la continua violazione dei diritti umani, l’evocazione di un piano, quello Mattei, che esiste solo nei post della maggioranza. Stiamo giocando una pessima partita e la stiamo perdendo, sulla pelle delle persone”.

Hanno partecipato al sit-in Matteo Hallissey, Segretario dei Radicali Italiani, Filippo Blengino, Tesoriere dei Radicali Italiani, insieme ai rappresentanti di +Europa Avellino e Radicali, Bruno Gambardella e Alfonso Maria Gallo, i militanti del partito, il portavoce di +Europa Benevento Paolo Maria Cavallo e Claudio Petrozzelli del PD irpino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino, sit-in dei Radicali contro le finali della Libyan Premier League in Italia
AvellinoToday è in caricamento