menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sfiducia a Foti, l'opposizione ci prova con il sostegno della gente

All'incontro erano presenti solo cinque consiglieri dell'opposizione. L'Udc con Bilotta e Pericolo e Monica Spiezia dell' Ncd hanno disertato la manifestazione con i cittadini. In sala c'era Nadia Arace che ha lasciato da poco il Pd

Un campanello di allarme? La manifestazione indetta dalle opposizioni non vede tutti i consiglieri presenti. L'Udc con Bilotta e Pericolo e Monica Spiezia dell' Ncd hanno disertato l'incontro. In sala c’era Nadia Arace che ha lasciato da poco il Pd. 

Nicola Battista, Dino Preziosi, Mimmo Palumbo, Virgilio Cicalese, Giancarlo Giordano ci hanno messo la faccia e anche dimostrato coerenza. E le oltre 100 persone presente nella sala consiliare del Comune di Avellino hanno apprezzato il coraggio. Una parte della città di Avellino non vuole più Paolo Foti come sindaco. 

Le accuse alla maggioranza di Foti sono continue: per Domenico Palumbo “siamo difronte alla peggiore giunta degli ultimi 20 anni”. Nicola Battista di Forza Italia dà una lettura più politica: "cura gli interessi di una parte del Partito Democratico". Per Virgilio Cicalese: "Questo sindaco è stato bravo solo a cambiare tre giunte. Ormai c’è un malcontento generale in città”.

Dino Preziosi annuncia che ci saranno ancora incontri: “Una volta al mese vedremo i cittadini. Andremo nelle periferie, al centro, per ascoltare le loro proposte. Quest’amministrazione è stata brava soltanto a rubare i sogni dei cittadini.

Io sono convinto – ha proseguito Preziosi – che l’immondizia vada rimossa e non nascosta sotto i tappeti. Tenere in vita questa amministrazione è un inutile accanimento terapeutico. Avellino ha bisogno di essere risollevata e basterebbe poco, molto poco per farla. Serve, tuttavia, prima di tutto ascoltare i cittadini e capire cosa essi vogliono, com’è la città nella quale vorrebbero vivere: bisogna smetterla con questa malsana idea per cui chi ha ricevuto mandato in virtù del voto, comanda, senza interpellare i cittadini". Infine Giancarlo Giordano: " Non si può andare avanti con una giunta che commette così tanti errori. Il sindaco se viene in aula a spiegare perché ha mandato a casa buona parte dei suoi assessori, non fa un piacere all’opposizione, ma risponde ad un suo preciso dovere. La smetta di fare l’amministratore di condominio del Pd”.

Resta il mistero sull'assenza dei rappresentanti dell'Udc e dell'Ncd. Vuoi vedere che i due partiti sono già parte integrante della nuova maggioranza che si andrà a comporre da settembre...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento