rotate-mobile
Politica

Scuola pubblica, De Luca: “Parte dalla Campania la mobilitazione nazionale per l’unità del Paese”

Tra i punti elencati: “Occorre sostenere chi lavora nelle zone disagiate e nelle aree interne”

"Parte dalla Campania la mobilitazione nazionale a difesa della scuola pubblica e dell’unità del nostro Paese", è quanto dichiara il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

Ed elenca i punti fondamentali: "Occorre dare dignità e retribuzioni europee ai nostri docenti, evitare riduzioni irresponsabili del dimensionamento scolastico. Occorre sostenere chi lavora nelle zone disagiate e nelle aree interne, occorre uno studio formativo moderno e raccordato con il mondo produttivo".

È ancora: "Occorre moltiplicare e semplificare gli ITS e, diversamente da quanto avvenuto nella legge finanziaria, occorrono nuove risorse per l’edilizia scolastica e una valorizzazione piena e permanente dei docenti di sostegno. Occorre cioè tutto il contrario di una divisione del Paese anche nel sistema scolastico”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola pubblica, De Luca: “Parte dalla Campania la mobilitazione nazionale per l’unità del Paese”

AvellinoToday è in caricamento